Padelle

Padelle

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Padelle:scopri di più su Dalani

Il profumo delle patate che sfrigolano, l’aroma del pesce che cuoce lentamente. Cucinare è un piacere, soprattutto con le pentole e le padelle adatte. Ma i tipi di padella sono numerosi e per ogni ricetta e pietanza esiste una padella adatta. Esistono padelle smaltate e in ceramica, in teflon o in acciaio. Ad ogni pietanza la propria! Chi cucina deve prestare attenzione al materiale da cui sono formate la padelle, in generale i modelli antiaderenti sono i più versatili. Registrati gratuitamente: ogni giorno on line tantissime proposte di mobili e accessori per arredare la tua casa con stile. Lasciati ispirare da Dalani!

Padella: un po’ di storia

Così come le pentole, anche le padelle hanno una storia piuttosto antica: già nell’allora Mesopotamia si utilizzavano padelle in rame, mentre se ne trovano cenni anche nel “De re coquinaria”, il famoso libro di ricette di Marco Gavio Apicio, testimonianza dell’antica cucina romana, denominata come patella frixillis. Si è evoluta nel tempo in diverse varianti, che conosciamo anche oggi, migliorando e cambiando diversi materiali.

Padelle antiaderenti in teflon e ceramica

In generale, le padelle antiaderenti sono l’ideale per una cucina leggere e salutare e particolarmente apprezzate per il rivestimento che le caratterizza, grazie al quale i cibi non si attaccano al fondo della stessa. Al momento di fare i piatti, sarà una gioia per voi non dovervi preoccuparvi di scrostare bruciacchiature dalle padelle antiaderenti poiché queste saranno completamente sgombere da qualsiasi attaccatura di cibo. Vediamo nel dettaglio le caratteristiche e i vantaggi di queste padelle:

  • Le padelle antiaderenti  di alluminio sono particolarmente adatte per la preparazione di patate e uova, ovvero per la cottura di quelle pietanze che si attaccano con estrema facilità. Per l’invenzione di queste padelle, dobbiamo ringraziare Tefal, che le ha scoperte e commercializzate. Il brand Tefal deriva dall’unione delle parole teflon e alluminio. La superficie di teflon è antiaderente, permettendo di cucinare senza che il cibo si attacchi, bruciando inevitabilmente. Inoltre, nelle padelle con superficie in teflon, è necessario aggiungere molto meno olio o burro, normalmente utilizzati per far sì che il cibo non si attacchi. Per tipi di cottura a fiamma alta, le padelle in alluminio pressofuso e in teflon non sono particolarmente adatte. L’alluminio sottoposto ad elevate temperature potrebbe sformarsi, mentre una padella in teflon potrebbero danneggiarsi.
  • Al contrario, una  padella in ceramica si adatta perfettamente a questo tipo di cottura. Per pulire la superficie antiaderente, è necessaria qualche accortezza: non può essere lavate in lavastoviglie, poiché il detersivo potrebbe aggredire la superficie delle padelle, danneggiandole.  Quando le lavate, utilizzate la parte morbida della spugna e in nessun caso la spugna abrasiva, poiché potrebbe rovinarla. Le padelle con superficie smaltata sono le precorritrici di quelle in ceramica e teflon. La superficie smaltata rende la padella più resistente ed evita che si arruginisca. Se trattate con cura queste, a differenza di quelle in teflon, possono durare un’eternità. Queste padelle sono di norma più pesanti rispetto ai modelli in alluminio pressofuso o in acciaio e, per questo motivo, ci mettono più tempo a scaldarsi.

Padelle in titanio e in acciaio: perfette per le alte temperature

padelleVi piace la crosta croccante della carne? Nessun problema. Un buon set di padelle deve includere anche quelle in materiale non antiaderente. Queste sono perfette per la preparazione di bistecche e pollame. La cosa importante è che il calore si distribuisca uniformemente sulla superficie . Alcuni esempi appartenenti a questa categoria sono le padelle in acciaio inossidabile, ghisa e acciaio smaltato. Le padelle in acciaio, così come le pentole, distribuiscono e trattengono il calore molto bene e per questo motivo sono particolarmente adatte alla cottura di carne e pollame. Con queste, infatti, si ha la certezza che la carne sia cotta a fondo e non rimanga cruda all’interno. Tuttavia, è necessario utilizzare una sufficiente quantità di olio o burro, affinché la carne non bruci. Una  buona soluzione sono le padelle in ceramica, in quanto possono sopportare temperature elevate, senza bruciare istantaneamente il cibo. Un’ottima alternativa alla padelle in acciaio, sono i modelli in titanio i cui pregi  di quelle in titanio sono numerosi: un’elevata capacità di conduzione del calore, un peso pari a quello delle padelle in alluminio e un’estrema maneggevolezza. Inoltre, a differenza di quelle in alluminio, sono estremamente resistenti e durature.

Per i professionisti: padelle in rame e ghisa

I cuochi di tutto il mondo non hanno dubbi: le migliori padelle per preparare delle succose e saporite bistecche sono quelle in ghisa. Queste hanno un’elevata capacità di condurre il calore, e quindi migliore rispetto ai modelli in acciaio o in alluminio, mantenendo inoltre il calore a lungo. Tuttavia,  per utilizzarle ci vuole una certa esperienza ed esercizio: infatti, è molto facile bruciare il cibo. Per quanto concerne la pulizia, sono necessarie alcune accortezze: per pulirla a fondo, è necessario utilizzare una spugnetta abrasiva con acqua calda. In nessun caso devo essere lavata in lavastoviglie e con detersivo. Per preparare carne e pesce i veri professionisti si affidano alle padelle in rame. In quanto a capacità di conduzione del calore, nessuno batte le padelle in rame, con cui si può ottenere un’ottima cottura. Inoltre,  sono anche dei perfetti oggetti d’arredamento  grazie al loro design unico e particolare. Se si dovesse decidere di usare le padelle in rame stagnato, bisognerà fare a attenzione a due cose in particolare: la cottura a temperature elevate può danneggiare lo strato in stagno e, in secondo luogo, non bisogna cucinare al suo interno cibi ad alta acidità, in quanto potrebbero produrre reazioni con lo stagno.

Padelle made in Asia: il wok

I wok sono uno degli ultimi trend in fatto di padelle. Grazie alla loro struttura convessa,  il calore si concentra solo nella parte centrale della padella, esattamente dove viene cotto il cibo.  Queste padelle permettono di cuocere il cibo molto velocemente, semplicemente  continuando a girare il cibo con rapidità. Alcuni esempi di cibi preparati con questa padella sono spaghetti di riso con verdure e riso alla cantonese, due grandi classici della cucina cinese, che non avrebbero la stessa resa senza la padella wok. Anche per la wok, come per alri modelli di padella, la superficie potrebbe essere antiaderente come no. Per i modelli di padella non antiaderente, bisognerà prestare particolare attenzione quando si cucina, perché il cibo potrebbe attaccarsi in cottura, se non correttamente seguito.

Padelle: tanti modelli, forme e design

Come si può notare, i modelli di padella sono numerosi e possono cambiare in forma, dimensione e anche design, adattandosi per ogni tipo di esigenza. Ci sono, per esempio, modelli di padella con due manici, ottimi per cuocere sughi, spezzatino o piatti a base di patate, offrendo anche un’ottima presentazione per la tavola, senza bisogno di rimpiattare, ma potendo essere serviti direttamente in tavola nella padella di cottura, mostrando le proprie doti culinarie e dando quel tocco rustico e casereccio che ci fa sentire a casa. Molti brand vanno anche molto oltre la mera funzionalità della padella, offrendo dei veri e propri oggetti di design, che è davvero un peccato ritirare in qualche armadio. Tanti colori e fantasie possono decorare il bordo della vostra padella antiaderente, facendone un oggetto molto allegro e piacevole alla vista, più di una qualunque padella a cui non si presta particolare attenzione!

Padelle per ogni tipo di cottura

Non tutte le padelle sono adatte per qualsiasi tipo di cottura o ricetta. Per esempio, la padella in alluminio può sformarsi se sottoposta a temperature elevate, mentre in questo caso andrebbero preferiti prodotti in acciaio, titanio o in ghisa. Nel caso si disponga di un piano di cottura elettrico allora tutto diventa più semplice: si possono usare tutti i tipi di padelle in commercio. Avete un piano di cottura a induzione? Allora avrete bisogno di una padella ad hoc. Se le padelle dispongono di un fondo di materiale ferromagnetico, come ferro o nickel, allora potranno essere utilizzate su un piano a induzione. Acciaio, ghisa, rame, alluminio, le padelle sono disponibili in tantissimi materiali, antiaderenti e non, smaltate oppure no, per ogni tipo di cottura e di cibo, esiste la padella giusta. Tra le marche di padelle più apprezzate  possiamo nominare Sillit, Bratmaxx, Fissler, WMF e Tefal, presenti frequentemente sul nostro sito con ottime offerte. Non tutti  i tipi di padella vanno bene per tutti i tipi di ricetta: così come per le pentole, anche per le padelle si dovrà fare attenzione al materiale della padella che si sta per utilizzare. Ad esempio le pentole e le padelle in rame sono particolarmente adatte per la preparazione di pentola e spezzatini, oppure le padelle in ferro sono ottime per friggere, oppure ancora la padella in ghisa particolarmente indicata per la cottura di piadine.

I modelli di padella sono tantissimi, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Sia che scegliate un modello antiaderente, più semplice da utilizzare soprattutto per i principianti, oppure un modello in rame, per i professionisti, troverete la padella che fa per voi tra i numerosissimi modelli presenti ora in commercio. Scegliete la ricetta, rimboccatevi le maniche, prendete la vostra padelle e le vostre pentole e…si comincia a cucinare! Lasciatevi ispirare da Dalani! Love your home! 

Offerte in arrivo