Vischio

Vischio

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Vischio:scopri di più su Dalani

Il vischio: una pianta avvolta dal mistero e contornata da storie dal sapore mitico. Usata soprattutto come emblema di fortura e buona sorte, il vischio dietro la sua struttura sempreverde cela mille significati. Registratevi gratuitamente: scoprite la vera storia del vischio su Dalani, e utilizzatelo per arredare la vostra casa.

Il vischio

vischio

Usato sia come portafortuna o come dolce bugia per baciare chi amiamo, il vischio è un delizioso complemento d’arredo che decora con gusto ed allegria il periodo natalizio.

Da sempre presente all’interno della vegetazione boschiva, il vischio è una pianta cespugliosa sempreverde. La sua bellezza che cattura l’attenzione al primo sguardo, ha nel tempo sviluppato interesse in molte culture e oggi, questa pianta che presenta anche delle proprietà curative è uno dei simboli per eccellenza del buon auspicio. Il vischio affonda le sue origine molto lontano nel tempo, in cui già erano evidenti alcuni degli effetti giovali e terapeutici che riscontriamo ancora oggi: basti pensare che veniva considerato dai Druidi una pianta sacra in grado di guarire ogni malattia, mentre per i Celti era un modo per raccogliere i fulmini e quindi un collegamento diretto con il cielo. Il vischio è un piccolo arbusto, sempreverde, i cui rametti, carichi di bacche bianche o gialle, vengono da sempre utilizzati per adornare porte o creare decorazioni durante il periodo delle feste.

Vischio: stupisci con un regalo originale

Realizzare dei cadeaux home made è sempre una gioia perché ci permette di liberare la nostra vena creativa e dare spazio alla fantasia. Potranno così essere realizzati delle composizioni di vischio decorativo sia per noi che per le persone che amiamo. Uno spunto potrebbe essere quello di creare un eclettico mazzo da appendere realizzato con il vischio e una mela che porta il colore rosso del Natale. Inoltre in quanto frutto con i suoi semi porta fortuna e ricorda la vita che si rigenera: non potreste fare un augurio migliore. Ma ci sono altri modi, altrettanto, simpatici e fantasiosi per utilizzare il vischio e renderlo un perfetto regalo per il compleanno della vostra migliore amica o per la vostra mamma: le miscele per tisane al profumo di vischio sono senza dubbio un’idea originale per un pensierino che scalda il cuore. Se invece preferite orientarvi verso qualcosa di più goloso, dilettatevi nella preparazione dei biscotti, da confezionare in un barattolo decorato con rametti di vischio e un fiocco rosso di raso.

La leggenda del vischio

La storia che affonda le radici nella nascita della pianta narra di un ricco e avido mercante che, nella notte di Natale, iniziò a girovagare per le strade della propria città seguendo le voci degli abitanti che si sentivano in lontananza. Pian piano, il brusio indistinto si fece più chiaro, e il mercante scoprì storie d’amore, tragedie, commedie e racconti di vita quotidiana mai sentiti prima. Preso dal rimorso per la sua avidità, il ricco mercante si appoggiò su un ramo e iniziò a piangere. Il giorno seguente le sue lacrime divennero piccole bacche somiglianti per forma e colore a delle perle bianche, e fu così che nacque il vischio.

Una dolce scusa per un bacio

Al vischio sono riconducibili leggende e tradizioni molto antiche: ma la tradizione più importante legata a questa pianta è quella natalizia. Si tratta dell’usanza di appendere all’uscio di casa un rametto di vischio, che si perde nelle lontane terre del nord Europa, popolate dai celti e dai mitici sacerdoti druidi. Chi non conosce la tradizione del bacio sotto il vischio? Di origine nordica, la leggenda narra che la dea dell’amore, venuta a conoscenza  dell’intenzione di Loki di uccidere il fratello, chiese a tutte le piante di proteggere Balder dimenticandosi, però, del vischio. Venuto a sapere della dimenticanza, Loki ne approfittò e, creando una freccia con i rami di vischio, uccise Balder. Così la dea iniziò a piangere e le sue lacrime si trasformarono in bacche, che raggiungendo il corpo del figlio lo riportarono in vita. Per la gioia la dea iniziò a baciare chiunque passasse sotto il vischio, e da allora la pianta divenne simbolo di gioia, fortuna e salute. 

Deco tip: usate dei rametti di vischio decorativi come segnaposto per il vostro pranzo di Natale. Adagiateli al di sopra dei tovaglioli oppure all’interno dei piatti, e create degli splendidi segnaposto natalizi che adorneranno in maniera unica la vostra mise en place.

Non riuscite a tenere a freno il vostro estro artistico e volete realizzare una decorazione unica? Allora non vi resta che riempire ogni angolo della vostra casa con composizioni di vischio. Circondate i deliziosi rametti di vischio con altri elementi decorativi, e posizionate i vostri capolavori floreali in un piccolo centrotavola. La profumata composizione donerà un tocco di colore e allegria unico agli angoli della casa! Date un’occhiata a tutte le soluzioni proposte da Dalani! Love your home