Teiera in porcellana

Teiera in porcellana

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Teiera in porcellana:scopri di più su Dalani

Bere una tazza di tè per alcuni può essere semplicemente un modo per scaldarsi durante i freddi pomeriggi d'inverno, per altri rappresenta ormai un vero e proprio rituale. Il culto del tè affonda le sue radici nel lontano Giappone. Ogni gesto ha un richiamo spirituale. Ed ogni strumento del rito del tè ricopre un ruolo essenziale. Tra questi ha chiaramente molta importanza la teiera, poiché da essa dipendono sfumature aromatiche e cromatiche del tè. Lasciati ispirare da Dalani!

Teiera in porcellana: da Oriente ad Occidente

Teiera in porcellana

Da molto tempo a questa parte ormai, anche in Occidente il tè pomeridiano ha assunto un valore incredibile per alcuni; e di conseguenza anche l’attrezzatura adeguata ha la sua importanza. Ad esempio, più in uso in Occidente è la teiera in porcellana. Abbiamo anche dei fac simili di ceramica comune, facilmente reperibili nei supermercati, ma il risultato può variare di molto. I cultori del tè sono molto attenti in questo, perché una teiera in porcellana è adeguata a contenere un tè delicato in quanto il sapore e l’aroma appena percepibili vanno in un certo senso protetti, per essere assaporati al meglio. E in questo caso la porcellana, essendo impermeabile e trattenendo la giusta quantità di calore, è perfetta. Oltre alla teiera in porcellana, l’altra tipologia utilizzata (anche se più raramente nell’uso comune) è quella in terracotta. Questo materiale è adatto ai tè più forti, dal sapore più deciso. Tuttavia la “legge del tè” impone che le teiere di terracotta siano usate sempre per lo stesso tipo di tè. Il motivo è che la porosità della terracotta fa sì che la teiera assorba l’aroma del tè in modo quasi permanente, perciò usandola sempre con lo stesso tè il vantaggio sarà l’acquisizione di un aroma molto più ricco nelle preparazioni successive.

Tornando alla teiera in porcellana, l’Inghilterra ne è la patria d’origine. Del resto è presente ormai in tutte le immagini stereotipate degli inglesi un set di porcellana per il tè delle cinque. Un vassoio recante tanti dolci d’accompagnamento, una piccola zuccheriera, le tazze con gli immancabili piattini ed infine la teiera in porcellana. La teiera in porcellana inglese più vecchia che esista reca la data del 1670 (epoca del primo colonialismo inglese e della East India Company). Le teiere inglesi sono le più sofisticate e le più ricercate anche per il loro valore storico, oltre che artistico. Alcune hanno alla base dei piedini, in modo da non rovinare i tavoli, altre d’epoca più tarda ne sono prive. Sono generalmente dipinte (le più pregiate sono dipinte a mano), recanti disegni floreali dai colori blu, azzurri, rosa o verdi, con rifiniture in oro sui bordi sotto il cappuccio e alla base per esempio. Il fascino della teiera in porcellana è indiscusso, particolarmente per un attento occhio femminile. Un vassoio con un set da tè poggiato su un tavolino da salotto in stile coloniale ad esempio garantisce un tocco di classe non indifferente. Ed in questo la teiera in porcellana è molto importante, perché è l’elemento che cattura lo sguardo prima ancora delle tazze da tè.

Ricapitolando: se amate lo stile d’arredamento coloniale, vittoriano o anche semplicemente un po’ rétro per una cucina o un salotto rustici; oppure ancora, se siete alla ricerca dei componenti per godervi un tè pomeridiano in tranquillità con gli amici, non esitate a mettervi alla ricerca di una teiera in porcellana.

Offerte in arrivo