Stile pop art

Stile pop art

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Stile pop art:scopri di più su Dalani

Direttamente dai frizzanti anni Sessanta, lo stile pop art da corrente artistica diventa anche una tendenza nel settore dell'arredamento. Dinamico, stravagante e fuori dagli schemi classici: a conquistarvi sarà un mix di colori sgargianti e un design accattivante. Se siete amanti  dei colori brillanti, della modernità unita al vintage, arredate la vostra casa in stile pop art.  Stampe variopinte, stickers, quadri danno un look nuovo alle vostre stanze. Registratevi gratuitamente: ogni giorno on line tantissime proposte di mobili e accessori per arredare la vostra casa con stile. Lasciatevi ispirare da Dalani!

Stile pop art: arte e rivoluzione culturale

Erano gli inizi degli anni ‘50 quando, in Gran Bretagna, inizia a diffondersi la pop art, una corrente artistica portatrice di una vera e propria rivoluzione culturale. Roy Lichtenstein e Andy Warhol, artisti simbolo del movimento, hanno posto l’attenzione sul mondo che circonda l’uomo, traendo ispirazione da fumetti, immagini pubblicitarie e altre forme di comunicazione visiva. Fino ad allora, infatti, era considerato degno di nota ed oggetto d’arte solo ciò che fosse culturalmente e intellettualmente profondo.

stampe pop art per il salotto retrò

Grazie al boom economico degli anni ’60, invece, le persone vedono aumentare il loro benessere e possono permettersi uno stile di vita più alto. Ad ispirare la nascita dello stile pop art sono, quindi, prodotti ed oggetti in cui sempre più persone iniziano ad identificarsi: anche ciò che è popolare può essere finalmente considerato artisticamente e intellettualmente interessante. Le caratteristiche dello stile pop art sono un mix di colori esagerati e un design imprevedibile ma a fare da protagoniste sono anche icone del cinema, eroi dei fumetti pubblicità dell’epoca.

Arredamento pop art: uno stile ironico e pungente

Sebbene questa tendenza trovi la sua origine nella pittura e nell’arte visiva, il movimento della pop art diventa presto una vera e propria rivoluzione di carattere culturale. In un periodo di boom economico dove si inizia a diffondere il concetto di consumismo, non più in senso dispregiativo, a diventare soggetti di opere d’arte sono icone del cinema, eroi dei fumetti, pubblicità e giornali. Questa corrente, considerata l’ultima espressione artistica di arte contemporanea, non è mai veramente passata di moda e ancora oggi un arredamento pop art è più attuale che mai. Ironico, pungente e penetrante, per una casa che esplode di energia e per chi, anche nel luogo in cui vive, non riesce davvero a rinunciare ad un pizzico di follia.

Arredamento pop art: decorare le pareti

Le pareti sono fondamentali quando si parla di un arredamento pop art e la loro decorazione va scelta con estrema cura. Quadri, poster e carta da parati saranno dei preziosi alleati, perché è proprio dal muro che l’esplosione di colore potrà cominciare. I dipinti più famosi sono caratterizzati da una serie di immagini identiche collocate una accanto all’altra, dove a cambiare sono solo i colori: Marilyn Monroe o una lattina di zuppa Campbell sono forse le più scontate ma, senza queste icone, un arredamento pop art non si può considerare tale.

mix quadri

Per non esagerare meglio lasciare le pareti bianche oppure dipingere solo una parte. Per creare graziosi dettagli di pop art, invece, la carta da parati è un’ottima soluzione. Per dare una nuova luce alla stanza basterà ritagliare striscioline colorate ed utilizzarle per rifinire bordi e orli di mensole o battiscopa.

Casa in stile pop art: vibrazioni colorate

La casa in stile pop art ha uno stile deciso e forte. I mobili sono caratterizzati da forme sinuose e originali, i colori sono accesi e tutti gli elementi hanno qualcosa di unico e particolare. Siete voi a creare l’atmosfera giusta con decisioni attente e mirate: per le pareti evitate le nuance troppo pallide e assolutamente non considerate l’utilizzo di una carta da parati antica. La casa in stile pop art prevede l’accostamento di materiali molto diversi: plastica, gomma, pelle e resina possono essere “mixati” alla perfezione. La grande varietà dello stile Pop Art vi permette di scegliere anche oggetti di stampo retrò: arricchite il vostro spazio con elementi bizzarri ed eccentrici.

casa in stile pop art

L’anima della Pop Art è visibile negli accessori: quadri, stampe, cuscini e tappeti possono essere decorati dalle immagini che hanno reso celebre questa corrente artistica. La riproduzione delle opere di Warhol dedicate a grandi icone del ‘900 come Marylin Monroe e Elvis Presley vanno sempre per la maggiore e connotano soggiorno e camera da letto con un look unico. In fatto di arredamento in stile pop anche gli elettrodomestici hanno un’importanza decisiva: niente monocolore in favore di articoli colorati e dalle molteplici funzioni. Le forme sono bombate, gli angoli smussati e le cromature resistenti.

Casa in stile pop art: creatività senza confini

Uno dei punti di forza dello stile Pop Art è la possibilità di osare e di essere creativi: la scelta di tonalità accese come il viola, il rosso, il giallo e il verde è un chiaro segno di voler dare fantasia e un aspetto nuovo e diverso allo spazio domestico. Per la cucina sono perfetti degli stickers o adesivi da frigorifero ispirati all’arte “fumettistica” di Lichtenstein e le sfumature optical (contrasti netti tra bianco e nero, rosso e blu, verde e azzurro). Un loft è lo spazio giusto per essere arredato come una casa in stile Pop Art.

Arredamento pop art: mobili e accessori must have

In un arredamento pop art, alcuni mobili sono veri e propri must have che non potranno mancare all’interno delle vostre stanze. Un divano rosso a forma di labbra, sinuoso e dal fascino pop, può diventare il re indiscusso del soggiorno e rubare la scena ad ogni altro complemento d’arredo. Se volete esagerare, invece, una sedia a forma di mano trasformerà la stanza in una galleria d’arte contemporanea. Al contrario delle apparenze, un arredamento pop art riesce ad essere anche minimalista: seguendo la corrente di pensiero “less is more”, l’importante è selezionare pochi pezzi ma emblematici. Per non far risultare troppo pesante l’ambiente, infatti, è consigliabile alternare colori soft come sfumature di marrone o di avorio a mix fluorescenti ed esplosivi. Se la stanza non è molto ampia saranno gli accessori a dominare la scena di un arredamento pop art: via libera, quindi, a cuscini, lampade e quadri che prendono ispirazione dalla famose opere di Andy Warhol, l’esponente più importante di questa corrente.

Lo stile pop art nell’arredamento

DESIGN MOVIMENTO

Iniziato come corrente artistica, lo stile pop art si è poi diffuso anche ad altri settori, diventando una vera e propria tendenza nella musica, nella moda e, ovviamente, anche nell’arredamento. Mobili, accessori e decorazioni risentono dell’influenza di una corrente artistica che è prepotentemente entrata nella quotidianità di tutti. Le stanze iniziano ad esplodere di colore e freschezza, conquistando le menti più creative ma anche tutti coloro che, per la loro casa, sono alla ricerca di soluzioni giovani e nuove. Un arredamento di questo tipo è alla portata di tutti e basteranno pochi, ma ben studiati, elementi in stile pop art per dare all’ambiente un aspetto frizzante ed energico. È in una stanza grande come una sala da pranzo o una cucina open space che lo stile pop art potrà essere ancora più apprezzato: per essere veramente godibile, mobili e accessori richiedono una prospettiva ad ampio raggio e gli spazi chiusi potrebbero quindi soffocare l’ambiente.

Stile pop art: i must have per la casa

In un arredamento in stile pop art è la plastica ad essere la vera regina: economica, leggera ma soprattutto facile da modellare. Grazie a questo versatile materiale, mobili e accessori prendono forme stravaganti e mai banali, invadendo il salotto con colori accesi e frizzanti.

  • Sedie e divani. Forme e colori sono i protagonisti assoluti di questi complementi d’arredo: tonalità fluorescenti e sgargianti si mescolano a design che sfidano le leggi della fisica. Un modello di divano e poltroncina che riassume perfettamente lo stile pop art è quello a forma di labbra: sulla sua comodità sicuramente si può avere qualche dubbio, ma l’effetto visivo sarà esplosivo e dirompente.
  • Quadri e poster. Non potranno mancare pareti decorate in stile pop art e naturalmente gli accessori giusti saranno quadri e poster che si ispirino agli esponenti più importanti di questo movimento, come Andy Warhol e Roy Lichtenstein. Appendere al muro composizioni di immagini in serie una accanto all’altra, dove a cambiare sono solo le combinazioni di colori, è un must per chi vuole arredare il soggiorno o la camera da letto in stile pop art.
  • Tappeti e lampade. Anche gli accessori giocano un ruolo importante nell’arredamento, sarà quindi essenziale trovare spazio a tappeti shaggy e lampade dalle forme stravaganti. A completare un’ambiente in stile pop art saranno dettagli che ricordino i protagonisti di famosi fumetti, come ad esempio Betty Boop o Wonder Woman.

Cosa state aspettando? Lasciatevi ispirare dai consigli di Dalani per arredare la casa in stile pop art: ad accogliervi ogni giorno sarà un’esplosione di colori e un tuffo negli anni ’60. Love your home!

Offerte in arrivo