Roseto

Roseto

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Roseto:scopri di più su Dalani

Un angolo di eden impreziosito da composizioni floreali, che donano una verve unica alla naturale e spontanea bellezza di un prato armonioso. Amate gli spazi verdi che profumano di favola? Scegliete il fascino senza tempo del roseto, da coltivare con cura ed annaffiare abbondantemente.

Profumo di rosa

Un sentiero sterrato che schiude il mistero di un giardino inglese curato nei mimini dettagli, una cassapanca esposta al sole, e l’effetto unico di un roseto che rompe la linearità del prato regalando all’ambiente un’atmosfera intrisa di magia. Per chi ama dedicarsi al giardinaggio non c’è niente di meglio che riflettere il proprio gusto estetico negli spazi esterni con complementi d’arredo e composizioni floreali che hanno il profumo e l’aspetto del fiore più amato dalle donne.

Senza tempo

Regale, sorprendente, senza tempo e rosso come la passione: impossibile resistere al fascino eterno el roseto, che con il suo portamento elegante e i suoi boccioli abbellisce gli spazi verdi con un tocco di stile che profuma di fiaba. Declinato nei colori più disparati, a seconda del gusto e del significato che si vuole trasmettere, il roseto può essere coltivato in diversi modi, e la scelta dovrà essere guidata dalle caratteristiche e dalla modalità di allevamento che si desidera seguire. Le tipologie più coltivate sono quelle a cespuglio , ad alberello e rampicanti, e tutte sono in grado di resistere alle temperature rigide e alle giornate afose d’estate.

roseto

Useful tips

Il roseto, che con il suo fascino riempie ed abbellisce gli angoli del giardino, predilige una posizione luminosa, baciata dai raggi del sole e non esposta a violente correnti d’aria. Il periodo migliore per far nascere delicati boccioli dalle gradazioni romantiche si estende da novembre a marzo, ma prima di procedere con le operazioni di impianto nello spazio scelto, è necessario inserire il roseto in una miscela d’acqua, terriccio e letame e lasciarlo nel composto per circa trenta minuti. A questo punto, dopo aver privato l’arbusto delle radici più deboli, si preparerà il terreno scavando la buca che andrà ad ospitare la pianta. E’ importante ricordarsi di non coltivare il roseto nell’esatta posizione che un tempo ospitava altre rose, in quanto queste ultime avranno rilasciato nel terreno delle sostanze tossiche che possono incidere sullo sviluppo delle nuove coltivazioni. Nel caso in cui si disponesse solo di quello spazio, sarà necessario sostituire la terra fino ad una profondità di quaranta centimetri, per scongiurare il rischio di contatto con il roseto precedente. Ora annaffiate abbondantemente, e lasciatevi stupire dalle foglioline e dai piccoli boccioli che pian piano abbelliranno il vostro giardino con un tocco di romanticismo unico ed inimitabile.
 

Offerte in arrivo