Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Raclette:scopri di più su Dalani

L’arrivo dell’inverno segna l’inizio di molte eventi: l’attesa impaziente per il periodo natalizio, contraddistinto da dolci, regali e tempo passato con i propri cari, ma segna anche l’arrivo dei primi freddi, che non significa solo cappotti, sciarpe, guanti e tutti quegli indumenti pesanti che servono a proteggerci dal gelo, ma anche l’inizio della stagione contrassegnata da cibi deliziosi come torroni, caldarroste, panettoni, pandori e fonduta. Nel nord dell’Italia si è diffuso anche un ulteriore gustoso piatto a base di carne e formaggio, che affonda le sue origini in Svizzera. Di cosa stiamo parlando? Della raclette ovviamente!

Cos’è la raclette? Alla scoperta delle sue origini!

Dal sapore inconfondibile e dalla preparazione assolutamente unica, la raclette è un piatto immancabile per combattere le rigide temperature con il giusto spirito: godendo della buona tavola e deliziando il palato! La raclette è una ricetta di  tradizione svizzera, che ha avuto diffusione e successo anche nelle regioni del nord Italia così come in altri stati nord europei. Si tratta di un piatto di origine antichissima: si trovano testimonianze della stessa già in alcuni scritti risalenti al periodo medievale, più precisamente nell’area della Svizzera tedesca, dove la preparazione di questo pasto era comunemente conosciuta con la denominazione di “formaggio arrostito”, e costituiva un genere di prelibato e gustoso conforto per i pastori durante la transumanza, il periodo durante cui questi affrontavano un lungo viaggio verso i pascoli in alta montagna. Alla fiamma del camino ardente, il formaggio veniva fuso per essere poi spalmato generosamente su fette di pane o sulle patate. Da questa tradizione così golosa e sostanziosa, nasce la raclette come pasto ricco e delicato preparato nelle occasioni festive invernali quali Capodanno, Natale o qualsiasi altra occasione di festa che si presenti nel corso della stagione più fredda!

raclette grill

Dallo stesso nome nasce anche l’elettrodomestico raclette, che ai giorni nostri è andato a sostituire la genuina fiamma del camino per offrire una variante più sicura e pratica costituita da una piastra elettrica. Facilmente lavabile e trasportabile da una stanza all’altra della casa, o da portare con sè in vacanza, la raclette diventa un elettrodomestico graditissimo da regalare oppure da comperare per sè! Inserendola in una comune presa di corrente la raclette riscalderà il formaggio facendogli raggiungere una temperatura tale per cui questo si scioglierà senza tuttavia attaccare sulla piastra. Una volta raggiunta la temperatura desiderata, così come vuole tradizione, questo potrà essere spalmato su una fetta di pane oppure sulle patate cotte. E per i più golosi e amanti dei sapori cheese assaporato in tutta la sua essenza senza accompagnamento di sorte.

Alla scoperta della raclette, gli ingredienti necessari

Dopo aver approfondito la storia della raclette, sarà necessario conoscere gli ingredienti necessari per la sua preparazione per carpire i segreti di una raclette deliziosa da poter preparare in casa! In primis attraverso questo termine si fa riferimento alla denominazione del formaggio che viene utilizzato nella preparazione di questa ricetta: un formaggio a pasta semidura, dal gusto marcato e inconfondibile, che si fonde facilmente al contatto con il calore e si lascia scivolare con languidità su fette di pane, di polenta o di patate. Questo saporito formaggio viene prodotto nelle regioni Vallesi della Svizzera, ma anche in diverse aree della Francia ed è indicato per ricette grill da preparare in compagnia della propria dolce metà o di un gruppo ampio di amici. I palati sopraffini, durante la preparazione della raclette uniscono al formaggio, anche la cottura di carne di vario tipo: salsicce, bistecche di vitello o fettine di tacchino. Ma la versatilità della raclette non si ferma qui: anche le verdure potranno essere cotte sulla piastra precedendo la degustazione del formaggio.

raclette barattoli

Raclette: ci vogliono gli accessori giusti

La raclette è un piatto francese estremamente gustoso, che merita di essere apprezzato in compagnia e lentamente, insomma non è di certo un piatto consigliato a chi ama il fast food! La preparazione e la degustazione della raclette richiede infatti molto tempo e necessita, oltre che di pazienza anche di una piastra di qualità che sarà, nei modelli più completi, dotata di ulteriori accessori ed utensili necessari per riscaldare e spalmare il formaggio ad hoc. Questi potranno essere acquistati insieme alla piastra o successivamente in separata sede. Quali sono dunque le caratteristiche marcanti della piastra da raclette? La piastra superiore può essere realizzata in materiali differenti:

  • raclette in pietra ollare: ideale per garantire una cottura sana e con pochi grassi. Trattandosi di pietra, questa tipologia di raclette appartiene ad una fascia di prezzo e qualità medio alta;
  • raclette in in teflon: simile al rivestimento di tante padelle antiaderenti, anche la raclette può presentare un rivestimento in questo materiale, per una tipologia di grill più economico e adatto a tutte le tasche.

Nella parte inferiore della raclette avrete invece a disposizione una sorta di “piastra interna” sulla quale potrete procedere alla cottura del formaggio. Questa superficie è caratterizzata da scomparti di poca profondità dove inserirete delle padelline riempite in precedenza con il formaggio il quale, a contatto con l’elemento riscaldante, verrà sciolto in poco tempo.

raclette

La ricetta della raclette

E dopo la storia e gli aspetti più tecnici, è arrivato il momento di presentare la ricetta del piatto di origine francese più prelibato che ci sia! La sua preparazione è in realtà molto semplice: acquistate il formaggio raclette da fare sciogliere nelle padelline,  le fettine di carne e bistecche di diversi tagli e tipologie: di sicuro successo saranno i petti di pollo o tacchino, ma anche gli spiedini, le bistecche o la salsiccia. Tra le verdure dilettatevi invece a tagliare a fette sottili zucchine, peperoni e funghi senza naturalmente dimenticare le patate, che avrete precedentemente scottato in acqua. Queste tuttavia non verranno grigliate, ma verranno utilizzate per servire il formaggio: a contatto con lo stesso infatti lo raffredderanno e ne sottolineeranno il gusto! Buon appetito!

raclette verdure melanzane

Servire la raclette

Per preparare e servire questo delizioso piatto, avrete bisogno degli ingredienti giusti, ma anche il modo in cui servirete questa gustosa ricetta sarà molto importante! La raclette andrà posizionata al centro della tavola, per permettere a tutti i commensali di servirsi autonomamente, un po’ come per la fondue bourguignonne. Ponete poi il formaggio già tagliato a fettine in una graziosa ciotolina, da cui ogni persona potrà servirsi. Per quanto riguarda la carne, suddividetele a seconda della tipologia in un grande piatto da portata, pronta per essere cotta sulla piastra. Per accompagnare, infine spesso vengono serviti anche numerosi salumi, come salame o prosciutto crudo, il tutto andrà bagnato da un vino bianco fermo oppure, se volete seguire le tradizioni svizzere, da un buon…tè caldo! Accomodatevi a tavola e buon appetito!

Offerte in arrivo