Portavasi verticali

Portavasi verticali

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Portavasi verticali:scopri di più su Dalani

PORTAVASI VERTICALI PER UN GIARDINO IN TERRAZZO

Anche se la vostra casa non ha a disposizione un ampio giardino non è necessario rinunciare piante e fiori, la vostra passione per gerani e petunie potrà essere esibita anche sul balcone o in terrazzo, grazie ad accessori pratici e versatili come i portavasi verticali. Una volta scelte dimensioni e modelli di questi accessori non vi resta che mettere in moto la fantasia e far uscire il pollice verde che c’è in voi, per una casa che profuma di primavera grazie ai colori dei fiori appena sbocciati.

  • Portavasi verticali da terra. Questo modello è costituito da un piedistallo che agisce come base: il vantaggio di un portavasi verticale da terra è la sua versatilità. Leggero e comodo, potrete spostarlo da un angolo della casa all’altro con estrema semplicità.
  • Portavasi verticali da parete. Da appendere al muro per creare una composizione floreale alla parete, questo portavasi verticale è il tocco di colore che mancava ad una stanza bianca e monocromatica.
  • Portavasi verticali a scaletta. Ideale per gli esterni, questo modello di portavasi verticale si sviluppa come una scaletta, si presta perfettamente ad essere appoggiato alla parete del garage o ad una recinzione.

In plastica o alluminio dei portavasi verticali sono gli accessori perfetti per completare un arredamento minimal e moderno, in legno invece daranno un tocco rustico ad ogni ambiente. Non sottovalutate l’importanza dei colori, tonalità pastello o tinte più vivaci possono impreziosire balconi e verande: saranno un dettaglio di buonumore anche nelle giornate più piovose.

Westwing_Mood_Spaetsommer_FINAL

PORTAVASI VERTICALI FAI DA TE

Il bancale di legno che avete dimenticato in un angolo della cantina può tornare utile per creare un portavasi verticale fai da te da appendere alla parete del balcone o, perché no, anche in un ambiente interno della casa come la cucina. Realizzarlo è più semplice del previsto, naturalmente meglio se si tratta di un pallet dalle dimensioni contenute perché risulta meno ingombrante e più leggero da fissare al muro. Trasformarlo in un portavasi verticale è davvero un’operazione semplicissima: il pallet va levigato con carta vetrata e verniciato del colore che preferite, con il bianco sarete sicuri di non sbagliare e il risultato sarà molto shabby chic. Basterà poi aggiungere degli assi sulla struttura d’appoggio del pallet in modo da poterci appoggiare dei piccoli vasetti, magari di piante grasse. Il risultato sarà un portavasi verticale rustico ma molto sofisticato, utilizzatelo anche per esibire altri oggetti e soprammobili oppure per appendere cuori di stoffa o decorazioni a tema.

Offerte in arrivo