Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Patricia Urquiola:scopri di più su Dalani

Spagnola di nascita, Patricia Urquiola ha lavorato e vissuto a Milano, dove si è laureata al Politecnico ed è in seguito rimasta ad affiancare uno dei più grandi architetti designer che ricorderemo sempre nella storia dell’arte: Achille Castiglioni. Suo mentore sin dalla gioventù, Castiglioni è per Patricia Urquiola ambasciatore di insegnamenti fondamentali in cui l’arte e la passione per il design sono protagonisti indiscussi di un percorso indirizzato a pochi eletti. In questi anni di vicinanza con dei grandi artisti, Patricia Urquiola dirige per De Padova l’ufficio sviluppo prodotti e realizza disegni che poi diverranno concreti insieme a Vico Magistretti. Questo è solo l’antipasto che Dalani vuole regalarvi per farvi assaporare al meglio la storia di un’artista giovane e di grande successo come Patricia Urquiola. L’inquadramento nell’arte di una donna architetto, che ha segnato e sta tuttora incrementando il design mondiale, è davvero poliedrico. Lasciatevi ispirare da Dalani e immergetevi in una storia dalle mille sfaccettature.

Patricia Urquiola: intrecci di vite d’artista

Patricia Urquiola è un’artista facente parte della storia moderna che in breve tempo si è saputa imporre nel campo dell’architettura e del design. La sua è la storia di una ragazza determinata e caparbia che solo grazie alle sue forze è riuscita a vantare collaborazioni di tutto rispetto con i più grandi architetti e designer europei. Patricia Urquiola nasce ad Oviedo, in Spagna e sin da subito si appassiona all’arte in tutte le sue declinazioni, frequentando il Politecnico di Madrid, città che la affascina particolarmente e che sarà il suo punto di partenza. Durante i suoi studi decide di spostarsi a Milano, città che la accoglierà per molti anni anche dopo la sua laurea. Dopo le sue rilevanti collaborazioni con i più grandi esponenti dell’architettura dei tempi nel 2001 Patricia Urquiola, aprirà il suo studio di progettazione nel quale concretizzerà le sue splendide creazioni spaziando dal design ad allestimenti fino a vere e proprie restrutturazioni di opere.

patricia urquiola

Patricia Urquiola: dal disegno al prodotto

“Chi guarda una poltrona deve percepire con l’occhio un senso di comfort mentale, non solo fisico” – P.Urquiola –

Non solo architetto a tutto tondo, ma anche designer di grande capacità innovativa. Patricia Urquiola è una punta di diamante che colpisce i più importanti brand di arredamento. Dopo aver collaborato con Achille Castiglioni, l’artista si dedica alla progettazione di elementi che lasceranno un segno indelebile nel mondo dell’home&living. B&B la vuole come “matita pensante” e la sceglie per forgiare splendide sedute che diventano vere e proprie forme organiche morbide e sinuose. Una nuova espressione del comfort si esprime in una serie di divani e poltrone, sedute “a terra”, prive di base metallica o lignea. Sono isole rivestibili in pelle o tessuto, accostabili per creare soluzioni inedite dallo stile giocoso. Patricia Urquiola riesce a far dialogare gli arredi attraverso tonalità in nuance o con contrasti pronunciati. L’artista è capace di fondere innovazioni di forma e tecnologia, rappresentata in questo caso dal singolarissimo materiale: una schiuma viscoelastica a lento ritorno che si adatta gradualmente alla postura e al corpo. Ergonomia e bellezza. Novità e fascino.

patricia urquiola

Patricia Urquiola: Milan Design Week 2015

E’ la volta di Boffi, azienda brianzola di fama mondiale, che si affida al gusto accattivante di un architetto donna che fa della sua passione opere graffianti e sempre colme di energia positiva. Durante la famosa Milan Design Week 20015, viene celebrata la nuova perla, una cucina con una storia davvero unica, tratta dalla vita di Patricia Urquiola. La nuova cucina “Salinas” è ispirata all’isola dove vivevano i suoi nonni e che lei frequentava durante le vacanze di ragazza. Realizzata in vari materiali da assemblare a piacere, in stile patchwork, ha un’attenzione particolare all’ecosostenibilità, ai dettagli e un tratto inconfondibilmente femminile. Il sistema cucina ideato da Patricia Urquiola, è ispirato dalla passione per i materiali, dall’amore per il rigore e la semplicità costruttiva e da un forte senso delle proporzioni. Un modo totalmente nuovo di progettare lo spazio che attinge, però, al ricordo che la designer ha mantenuto dentro di sè della cucina della propria infanzia nella casa al mare dei nonni, sulla spiaggia di Salinas, nelle Asturie. La cucina di Patricia Urquiola è costruita come una vera architettura moderna, ovvero con una struttura portante e utilizzando rivestimenti unici come il metallo, la ceramica e addirittura la lava, su cui Patricia Urquiola appone la propria “firma”: un motivo decorativo che conferisce alla superficie un forte effetto tattile e un tocco artistico. Il progetto di Patricia Urquiola è l’esempio lampante di quando un bel ricordo fa nascere genialità dall’essenza incontestabile.

patricia urquiola

Un albergo di lusso firmato Urquiola

La poliedricità di Patricia Urquiola la possiamo notare da alcuni progetti che la vedono protagonista indiscussa. Ne è un esempio il Mandarin Oriental Hotel a Barcellona, situato nel centralissimo Passeig de Gràcia, in un edificio della metà del Novecento. Il progetto è orientato a suscitare una sensazione di comodità e accoglienza, senza rinunciare a piacevoli effetti scenografici, evidenti fin dall’ingresso: una rampa d’accesso luminosa, “sospesa in aria”, attraversa la corte interna e conduce all’entrata dell’albergo. Una serie di griglie metalliche separano, ma allo stesso tempo lasciano intravedere la hall dell’hotel, mentre alcune pareti rivestite in materiali 3D formano texture e danno profondità all’ambiente. Gli arredi sono quasi tutti realizzati su misura per l’hotel o riadattati nei rivestimenti e nelle misure. Nulla è lasciato al caso…perchè, non dimentichiamoci, che “sono le piccole cose a fare le grandi cose”. 

patricia urquiola

Patricia Urquiola tra trofei e corone d’élite

Patricia Urquiola mette del genio in tutto quello che tocca. Ogni sua creazione diviene magica e acquisisce un valore davvero importante perchè ogni suo disegno, ogni suo progetto, ogni sua idea nasce da cuore e dal profondo amore per questa magnifica arte. La bravura di Patricia Urquiola fu infatti riconosciuta a livello mondiale e i premi non tardarono ad arrivare. Le creazioni di Patricia Urquiola sono infatti esposte nella mostra permanente del MoMA di New York e alla Triennale di Milano. I riconoscimenti ricevuti furono tantissimi, ricordiamo: International Design Yearbook, Good Design Awards dell’Ateneo di Chicago, Red Dot Award, Elle Decoration International Design Awards, AD Spain, A&W Germany, Interior Design All of Fame. Ha inoltre ricevuto la Medaglia d’oro per le Arti Visive, la Menzione d’Onore del XXII Compasso D’Oro ADI e inoltre il Governo Spagnolo le ha conferito la Croce dell’Ordine di Isabella la Cattolica.

Patricia Urquiola è una donna cosmopolita per necessità e per scelta, la designer più vulcanica del momento. Il suo consiglio è quello di rompere i pregiudizi, con intelligenza e senza paura. Sperimentare nuove tendenze e farle vivere attraverso ciò che ci circonda.

Offerte in arrivo