Passaverdure

Passaverdure

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Passaverdure:scopri di più su Dalani

Il passaverdure è uno degli utensili da cucina più utili. Per dei minestroni e delle zuppe da favola affidatevi a questo pratico accessorio dalla storia antica. Perfetto anche per i dolci e realizzare deliziose marmellate di frutta, il passaverdure è una di quelle cose che non possono mai mancare in cucina. Scoprite di più e lasciatevi ispirare da Dalani! Registrarsi è semplice e gratuito e potrete subito cominciare a scoprire tanti mobili e articoli per la casa a prezzi eccezionali. Love your home!

Passaverdure: indispensabile in ogni cucina

Il passaverdure, detto anche passatutto, è uno di quegli strumenti sempre presenti in cucina. Fondamentale per ricette a base di vegetali, per schiacciare o spappolare alimenti morbidi, il passaverdure è in grado di passare al setaccio anche materiali e verdure non tenerissime. Solitamente realizzato in metallo, alluminio o acciaio inox, il passaverdure può avere anche un contenitore in plastica. Il passaverdure nella sua versione manuale è composto da tre parti:

  • Contenitore: di forma troncoconica con un manico, non ha un fondo ma un foro con un incastro apposito per bloccare i dischi del setaccio;
  • Setaccio: fondo forato con buchi di dimensioni diverse per scegliere la diversa grana di passatura;
  • Elica: schiaccia gli alimenti contro i fori del setaccio. La presenza di una molla e degli appositi incastri permettono di toglierla dalla pulizia.

Preparare una morbida vellutata alla zucche e alle patate o un brodo vegetale non sarà mai stato così semplice, grazie alla comoda funzionalità del passaverdure, nella sua versione manuale o elettrica.

Passaverdure: fantasia in cucina

Che stiate preparando un delizioso minestrone o un morbido purè, non potete sicuramente fare a meno del passaverdure. Il passaverdure va utilizzato in combinazione con il tritatutto ed è l’ideale per passare frutta tenera o verdura cotta. Non solo passa i cibi, ma ne separa anche i noccioli e i gambi dal resto. La recente invenzione dei passaverdura elettrici ha reso ancora più semplice e rapide le operazioni di “passata” delle verdure. Un elettrodomestico nuovo, azionabile con un solo pulsante, che è in grado di resistere agli urti e al calore che, smontato, potrete lavare comodamente in lavastoviglie. Le amanti di una cucina naturale e genuina non potranno più separarsi dal loro fidato passaverdure, compagno di tante creazioni culinarie ai fornelli!

Passaverdure manuale per la cucina genuina

Con l’avanzata dei robot da cucina, le operazioni manuali tra i fornelli si stanno assottigliando sempre di più. Robot che frullano, tritano, spezzettano, cuociono, aromatizzano, shackerano, e passano. Ma il piacere del lavoro fatto a mano, soprattutto il piacere di cucinare, è spesso irrinunciabile, e nulla può sostituire la soddisfazione di un piatto cucinato con le proprie mani. Proprio come faceva sempre la nonna, che la domenica afferrava la manovella del passaverdure manuale, lo stesso usato per anni e anni, e schiacciava i pomodori per preparare una delicatissima e soffice passata per il sugo.

Passaverdure manuale

Un gesto semplice, ripetuto centinaia di volte, fino a imprimerlo nella memoria del corpo: solo così si può diventare veri maestri dietro le pentole. E un passaverdure manuale è un valido aiuto per tritare e schiacciare sì senza fatica, ma sempre controllando fino all’ultimo giro di manovella la densità e la cremosità desiderata per il passato – da raccogliere in una ciotola o direttamente nella pentola, al quale si aggancia senza difficoltà. Con il corpo in plastica leggera e flessibile o, ancora meglio, in indistruttibile acciaio inox, il passaverdure manuale non perde mai il suo posto nella credenza della cucina.

Passaverdure manuale, anche marmellata

Grazie all’elica in metallo intercambiabile, che consente di regolare a piacere la densità del passato, il passaverdure manuale è un prodotto dall’estrema versatilità. A discapito del nome, infatti, il passaverdura manuale può affrontare senza difficoltà le patate – per un buonissimo purè – e, soprattutto, la frutta: diventa l’ideale, insomma, per realizzare dolcissime marmellate fatte in casa, seguendo la ricetta della nonna. Prugne o more, frutti di bosco o albicocche, non c’è frutto che possa resistere al passaverdure manuale.

Passaverdure: non solo verdura

Il passaverdure è perfetto anche per “schiacciare” la frutta per la preparazione di confetture e marmellate. Per una confettura di more, ad esempio, questo strumento è l’ideale per separare i semi dei frutti e ottenere un risultato delicato e morbido, particolarmente apprezzato da chi ama le marmellate cremose. Ideale anche per frutti più grandi come susine e albicocche, da cui si ottiene una morbida purea che zuccherata e conservata secondo la ricetta della nonna diventa una gustosa marmellata. Il must resta comunque la passata che rende il minestrone gustoso e digeribile: essendo in grado di separare bucce e semi dalla polpa, permette di cucinare delicate mousse vegetali che daranno un profumo nuovo alla vostra cena.

Passaverdure: gustose ricette

passaverdure coltelli tagliere melanzane zucchine

Che siete delle cuoche provette, degne dei migliori ristoranti stellati, o che abbiate appena cominciato a mettervi alla prova ai fornelli, una volta scoperta tutta la praticità del passaverdure non potrete più separarvene. Utilizzatelo per creme vegetali, ravioli di patate, zuppe e minestroni vegetariani e chi più ne ha più ne metta: l’unico limite sono la vostra fantasia e la vostra creatività culinaria. Vediamo ora insieme come preparare, armate di passaverdure, l’hummus, una crema di ceci tipica della tradizione culinaria araba davvero saporita e gustosa, da accompagnare a pane tostato caldo o verdure crude in pinzimonio:

Gli ingredienti

  • 300 grammi di ceci lessati (chi ha fretta può utilizzare anche i ceci precotti, meglio se in barattolo di vetro);
  • 50 grammi di tahin (pasta di semi di sesamo);
  • il succo di un limone;
  • 2 spicchi di aglio;
  • sale quanto basta;
  • olio extra vergine
  • 1 ciuffetto di prezzemolo;
  • 1 ciuffetto di coriandolo

Il procedimento

  • scolate i ceci lessati con cura e passateli al passaverdure;
  • lavate e sminuzzate il prezzemolo e il coriandolo;
  • sbucciate e schiacciate l’aglio, grazie al passaverdure;
  • unite l’aglio ai ceci, aggiungendo l’olio, il tahin, il succo di limone, il prezzemolo e il coriandolo;
  • mescolate bene per amalgamare il tutto.

Et voilà, la vostra crema di hummus, ottenuta con il prezioso aiuto del passaverdure, è pronta per essere portata in tavola. Servitela su fette di pane tostato e strofinato con l’aglio, per un antipasto o un aperitivo dal deciso profumo mediterraneo. Lasciatevi ispirare dai consigli di Dalani e portate nuova fantasia nella vostra cucina, grazie al passaverdure e a tanti altri utili utensili da cucina. Love your kitchen!

Offerte in arrivo