Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Orto:scopri di più su Dalani

La passione per l’orto è sempre più contagiosa. Con un po’ di buona volontà, pochi attrezzi e un piccolo spazio possiamo dare sfogo al nostro spirito di coltivatori. Scopri i segreti dell’orto “fai da te” e segui i preziosi consigli di stile di Dalani.

L’orto: da dove iniziare

Sono sempre più quelli che scelgono di realizzare un orto “fai da te” nel giardino di casa o sul balcone. Dedicarsi all’orto rilassa i nervi, mette di buonumore, vi riavvicina alla natura ed è un’attività estremamente appagante. La coltivazione e la manutenzione dell’orto ha anche uno scopo di didattico per i vostri bambini che vi potranno aiutare, imparando un sacco di cose utili. Se volete improvvisarvi coltivatori dovete iniziare dalla valutazione dello spazio a vostra disposizione. Analizzate con attenzione il tipo di terriccio presente, l’esposizione al sole o meno e  il tipo di coltura che si adatta meglio a queste caratteristiche.

 Orto di piccole dimensioni

Se non avete a disposizione molto spazio, non disperate. E’ possibile allestire un orto molto bello anche se di piccole dimensioni. Nell’orto piccolo dovrete essere in grado di sfruttare ogni minimo spazio di terreno coltivabile. Spesso per questo tipo di scelta si punta coltivazione verticale e sulla coltivazione sui davanzali.

Coltivazione verticale: recinti, muri e palizzate sono un ottimo spazio per la coltivazione “verticale” di piselli rampicanti, fagioli, pomodori e zucche che possono poggiare su sostegni verticali. Coltivazione sui davanzali: pomodori e lattughe si possono coltivare benissimo sul davanzale della cucina.

Anche tetti e cortili sono lo spazio ideale per un orto di piccole dimensioni. Tinozze, vasi e altri analoghi contenitori sono utilizzati per la semina se riempiti di torba o terriccio.

Coltivazione sul terrazzo. Quasi la totalità degli ortaggi e dei piccoli frutti possono essere coltivate sul terrazzo. Sui davanzali potete coltivare erbe aromatiche invece in altri spazi dedicatevi a pomodori, lattughe, carote, ravanelli e cipolline, senza problemi di contenitore.

 Orto di medie dimensioni

Un orto di media grandezza può anche contenere una serra in cui sarà possibile mettere in coltura tempestivamente le piante anche all’inizio di stagione, evitando così di non produrre nulla in primavera. Molti scelgono di costruire un orto di medie dimensioni nel retro della propria villetta: in questo caso il consiglio è quello di ritagliare uno spazio per l’ozio, un’aiuola fiorita e una zona dedicata agli alberi da frutta.

L’orto: gli attrezzi indispensabili

Vanga. Ne esistono di diversi tipi; la differenza fondamentale tra una e l’altra è relativa alla lama fissata al manico. Può essere di forma quadrata, rettangolare o a scudo. La vanga è uno strumento simile alla pala ma, a differenza di questa, la lama nel terreno viene affondata con la forza del piede. La vanga ha la funzione di rivoltare le zolle e preparare il terreno per la semina.

Zappa. Abbiamo due tipi di zappa: quello con la lama appuntita e quelle a lama trapezoidale. La zappa a lama appuntita serve per rincalzare il terreno, mentre la zappa con la lama trapezoidale viene utilizzata per altre lavorazioni come la rottura del terreno e delle zolle e la formazione dei solchi.

Pala o badile: utilizzate per togliere la terra o altri materiali. Forcone: serve a sminuzzare le zolle e a dare aria al terreno. Rastrello: esistono diversi tipi di rastrello ma per l’orto è necessario quello in metallo. Il rastrello livella il terreno ma serve anche per la sbriciolatura delle zolle. In orti di medie e grandi dimensioni è utile servirsi di una carriola per il trasporto del compost, dei rifiuti vegetali e degli altri utensili da coltivazione. In un orto che si rispetti non può mancare l’annaffiatoio. Potete scegliere tra vari colori sia in plastica che in metallo. Se siete amanti del vintage o dello stile shabby potete anche decorare il vostro orto con oggetti del passato, riempiti di fiori per dare colore e magia.

Offerte in arrivo