Mise en place

Mise en place

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Mise en place:scopri di più su Dalani

Tutte le volte che andiamo a cena in un ristorante non possiamo fare a meno di notare come i tavoli, le sedie e la disposizione delle posate e dei tovaglioli segue un determinato ordine dettato da quella che viene definita mise en place. Per portare anche sulla tua tavola ordine e raffinatezza, lasciati ispirare dalle idee di Dalani! Ogni giorno troverai online tante idee ed accessori per rendere i tuoi pranzi e le tue cene davvero indimenticabili. Registrati gratuitamente!

Lasciati ispirare dalle idee di Dalani per decorare una tavola allegra!

Storia della mise en place

La storia della mise en place è davvero particolare ed ha una storia millenaria. Per comprendere come si è potuti arrivare alla mise en place occorre pensare all’evoluzione avvenuta negli anni del modo di mangiare. Se fino al principio il pasto era soltanto un’esigenza legata alla sopravvivenza, col passare degli anni esso è divenuto sempre più un rito da assaporare lentamente e con il massimo piacere. Da tantissimi decenni la tavola è ormai vista come un momento conviviale nel quale trascorrere del tempo in compagnia delle persone più care, una pratica di relazione sociale, legata alle feste e festività più importanti e anche a momenti lavorativi. Pensate alle feste di matrimonio, battesimo o compleanno…tutti i momenti più importanti della vita sono segnati dai pasti. La mise en place nasce con lo scopo di rendere questi momenti perfetti e piacevoli, momenti nei quali tutto viene disposto secondo un certo ordine prestabilito e considerato ottimale per l’occasione.

Parola d’ordine: comodità!

L’obiettivo principale della mise en place è quello di far sentire i commensali a proprio agio. L’ambiente deve essere confortevole, accogliente e tutto deve essere al proprio posto. Immaginate di andare a cena in un bellissimo hotel o ristorante per una cena romantica con la persona che amate: dalla disposizione di tovaglioli, posate e candele sul tavolo potrete già avere un’impressione della piega che la vostra serata prenderà. Dalle posate alla disposizione dei vostri piatti, la mise en place non lascerà nulla al caso e il modo in cui i coperti e i dettagli di stile verranno posizionati sarà calcolato e pianificato in anticipo! La cortesia del cameriere e lo stile di decorazione della tavola contribuiranno a rendere la cena un momento davvero speciale da incorniciare grazie appunto ad una mise en place fatta ad hoc!

La mise en place infine, non suppone solo una mirata disposizione di posate e bicchieri, bensì anche l’ottimizzazione degli spazi, per potervi sentire e fare sentire i vostri ospiti a proprio agio nella sala da pranzo oppure in cucina. Una mise en place come si deve, dovrà ovviamente rispecchiare l’atmosfera del momento: a Natale quindi tutto dovrà essere in tema natalizio con decorazioni che rispecchieranno il clima festoso e con una prevalenza di tonalità tra il rosso e l’oro. In primavera invece largo a fiori e nuance frizzanti, per una tavola che invita a prendersi un momento di relax e calma, sorseggiando dalla cannuccia un freschissimo aperitivo!

Il necessario per la mise en place

Quando si parla di mise en place sono tantissime le cose delle quali bisogna tenere conto:

  • la biancheria da tavola: tovaglie e tovaglioli dovranno sempre essere ben puliti e stirati; le migliori tovaglie, per una mise en place raffinata, sono quelle lunghe perché riescono a coprire i piedi del tavolo e conferiscono all’ambiente un senso di eleganza indiscutibile. La tovaglia giusta dovrà dunque appena sfiorare il pavimento ed essere naturalmente in pendant con i tovaglioli. In base all’occasione che si festeggerà sceglierete una diversa palette di colori per la vostra biancheria da tavola: quelli più accessi saranno perfetti per una tavola apparecchiata in modo festoso magari per un compleanno, mentre colori neutri e dalle tonalità pastello potranno essere riservati a mise en place per momenti conviviali più eleganti e raffinati. Se non strettamente necessari, bandite i tessuti sintetici e preferite tovaglie e tovaglioli in cotone, lino oppure organza. I tovaglioli devono essere ben piegati e possono essere anche completati dal nome e cognome del vostro ospite;
  • la posateria, anche la disposizione di quest’ultima deve tenere in conto di un un certo ordine. Il numero delle posate della mise en place dipenderà dalle portate e naturalmente dal numero di commensali invitati alla cena o al pranzo. Le posate vanno disposte sul tavolo in anticipo e devono essere quindi tutte presenti sin dall’inizio della cena. Il posizionamento delle posate dipende dallo stile del servizio adottato in sala, tra gli altri annoveriamo lo stile alla francese, all’inglese,alla russa e lo stile a buffet;
  • i bicchieri, anche i bicchieri giocano un ruolo molto importante in una mise en place di stile. Partendo dai calici per l’aperitivo, non potranno poi mancare anche i bicchieri per l’acqua, per il vino rosso, il vino bianco e dulcis in fundus, eleganti flute per il brindisi. Come regola generale, i bicchieri andranno disposti alla destra del piatto o del segnaposto.

Scoprite su Dalani tante idee e proposte per una mise en place di festa e in linea con lo stile del vostro ricevimento! Lasciatevi conquistare dalle nostre idee di stile e iniziate lo shopping ora!

Offerte in arrivo