Marsala

Marsala

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Marsala:scopri di più su Dalani

Dalani vi racconta la storia del colore più di tendenza del 2015. Le sue origini legate all’omonimo vino siciliano, il suo carattere accattivante e la sua essenza raffinata dettano lo stile anche nell’arredamento della casa.

Le origini del Marsala

Il colore Marsala, rosso scuro tendente al marrone, deriva dall’omonimo vino prodotto in Sicilia dalla fine del XVIII secolo. La nascita e il successo del Marsala, primo vino DOC della storia, è legata alla figura di John Woodhouse, commerciante inglese, la cui nave nel 1773 fece tappa a Marsala, Sicilia. Il mercante britannico si innamorò a tal punto del vino locale che lo esportò in Inghilterra e, sulla scorta del successo ottenuto, decise di dedicarsi alla sua produzione e commercializzazione. Il vino, invecchiato in botti di legno di rovere, per il suo colore, per il suo carattere liquoroso e per affinità di produzione ricordava il Porto e lo Sherry, molto in voga all’epoca. Nei primi anni dell’Ottocento alcuni imprenditori italiani rivendicarono l’italianità del prodotto e iniziarono a produrre e commercializzare in proprio, facendo concorrenza alle aziende inglesi. Il resto è storia: in pochi anni nacquero centinaia di azienda vinicole dedicate alla produzione del Marsala, che di lì a poco sarebbe stato celebre in tutto il mondo.

Marsala: colore della sicurezza

marsala

La crescente popolarità del Marsala influenza e ispira anche i campi della moda, del design e della cosmesi. La tonalità del vino diventa punto di riferimento per creazioni e tendenze nuove. Quel rosso scuro tendente al marrone che conserva l’intensità del liquore convince per audacia e raffinatezza. La sua matrice bordeaux mischiata al viola è la scelta cromatica ideale per l’inverno e il suo appeal è in continua crescita tanto che il Pantone Color Institute lo ha definito “colore dell’anno 2015”. Gli stilisti e i designer concordano e le collezioni e le tendenze inverno 2015 saranno dominate da questa tonalità, proposta nella sua versione più pura ma anche accompagnata da sfumature di diversa intensità. “La novità del 2015 è il fatto che queste tonalità assumono una patina glaciale, più fredda, riuscendo a mantenere intatto il loro calore. Tutto ciò le rende più glamour” ha dichiarato Leatrice Eiseman, direttore esecutivo del P.C.I.  Il Marsala è una tinta accattivante e sofisticata che richiama il colore della terra, un colore che possiede il giusto mix tra vigore e eleganza per mettere d’accordo tutti. Il Marsala è caldo, rassicurante e armonico, proprio come un sorso di buon vino.

 Marsala per l’arredamento

marsala

Le caratteristiche del Marsala lo rendono un colore ideale per l’arredamento d’interni, soprattutto per gli arredi e i complementi della zona giorno. E’ la tonalità ideale per la cucina e la sala da pranzo: tavoli, imbottitura delle sedie, biancheria, tovaglie. La sua versatilità lo rende efficace anche nell’arredamento della camera da letto: lenzuola e cuscini, copriletti e copripiumini infatti si adattano perfettamente a questo colore. Un ambiente tinteggiato Marsala è elegante, ricco e molto accogliente. La forza del Marsala non toglie spazio, non è opprimente e si presta all’accostamento con altre foggie cromatiche. E’ ideale per divani, sedie imbottite e poggiapiedi che daranno nuovo lustro al vostro soggiorno. Provate ad abbinarlo al blu marino, al blu elettrico e al cobalto o sovrapponetelo ai tenui grigio e pervinca: resterete abbagliati dalla bellezza. Consigliamo tuttavia di non eccedere e valorizzare la tonalità soprattutto con gli accessori che colpiscono l’attenzione in un ambiente a sfondo neutro. Fatevi travolgere dall’energia positiva del Marsala, per un anno speciale.

Offerte in arrivo