Rifugio Bohemien

“Una casa felice ha bisogno di ironia: così come nella vita, non bisogna mai prendersi troppo sul serio”. Sono queste le parole di Christel Ruckdeschel (1), direttamente dal salotto della sua casa a Monaco di Baviera: un ambiente in cui punte di turchese raggiante, nuance di giallo senape e stampe asiatiche si sposano perfettamente tra loro. Per Christel, l’obiettivo nell’arredare casa deve essere solo uno: il divertimento!

cervo stoffa

E questa sensazione si nota anche osservando gli spiritosi peluche, l’elefante e il cervo in tessuto, disposti sopra il divano (3), o la panca di legno decorata con deliziose calze sulle gambe. Dopo molti anni all’estero, la trentaduenne Christel è tornata, assieme al suo fedele cagnolino Oscar (2), a Monaco di Baviera. Ed è in questa città che ha creato per entrambi una casa colorata e spiritosa.
“Meno è meglio? Meno è una noia! ” – Christel non ha dubbi, e ammette di non amare affatto l’arredamento minimalista o arredi dalle linee semplici. Secondo la padrona di casa, tutti gli oggetti devono essere composti da materiali che diano l’impressione di offrire una struttura solida, sempre rivestita con tessuti d’impatto, innovativi e allegri. Esplosioni di colore e ironici pezzi di design la fanno sentire a suo agio. “In un’altra vita, vorrei rinascere come interior designer: il mio mito è certamente Jonathan Adler ”, afferma Christel, sognando ad occhi aperti.

bulldog francese

Tornando al salotto, Christel ci mostra con orgoglio i vari cuscini rivestiti di pelliccia di alpaca – che ricordano, tra l’altro il pelo dei Cammelli – e quelli che riproducono i disegni di scimmiette. La parete di fondo, dal colore neutro, garantisce un equilibrio cromatico fondamentale per non riempire troppo l’ambiente. Come ottenere un risultato finale del tutto armonioso? Il consiglio di Christel è quello di non mescolare mai più di tre stili diversi. Forme geometriche come il rettangolo (tappeto), il quadrato (tavolino) e il cerchio (pouf) sono sapientemente combinante insieme. A livello cromatico, il giallo è l’elemento unificante (1).

bicchieri colorati

Grazie alle origini asiatiche della madre e le origini tedesche del padre, Christel ha voluto mixare le influenze orientali con i simboli dell’arredo occidentale (7).

pila di libri

Cresciuta in diverse parti nel mondo – Hong Kong, Singapore e infine Filippine, il paese d’origine della madre – è tornata a Monaco di Baviera per poi ripartire e trasferirsi in Inghilterra. Dopo gli studi in scienze bancarie, Christel ha deciso di seguire la sua vera passione: la pittura su ceramica. Sempre a Londra, ha iniziato a fare esperienza come ritrattista, assimilando nuove tecniche pittoriche tra Parigi e Zurigo, dove successivamente ha passato alcuni mesi prima di tornare in pianta stabile in Germania.
Christel è sempre accompagnata dal suo delizioso bulldog francese, Oscar. “Per noi, è impensabile non dormire nello stesso letto”, dice Christel (2) (8).

oscar

Il cagnolino adora sistemarsi sul suo cuscino in maglia ma non disdegna un riposino sul divano. Il suggerimento per chi teme che gli animali domestici rovinino gli arredi, è quello di dedicare loro una parte della casa, in modo tale da limitare i danni.
L’amore di Christel per gli animali emerge da ogni angolo del suo appartamento: dai bicchieri con disegni ispirati alla savana africana alle decorazioni di animali rivestite in tessuto patchwork (5).

cervi lana

Sulle pareti, ci sono immagini di grandi dimensioni da ammirare mentre si gusta una tazza di thè. “L’ideale per me è poter ammirare le decorazioni che ho sistemato in casa: alcuni oggetti sono stati acquistati in mercatini vintage e mi sono divertita a decorarli in casa” (9).

arte giapponese

La personalizzazione degli oggetti è importantissima per Christel: “Mescolare oggetti di design con piccoli dettagli personali è la cosa che più amo fare. Ad esempio, ho trovato lo sgabello dove Oscar è solito riposare in un mercatino delle pulci di Parigi ”. (6). Un aspetto certamente interessante per Christel sono le nuove funzionalità che gli oggetti possono offrire. Vecchi gioielli, ad esempio, trovano nuova vita diventano dei ferma tenda (13).

guardaroba christa

Per Natale, Christel ha decorato un grande vassoio d’argento con piccoli porta tealight e sfere di dimensioni e colori diversi. La luce emanata dalle candele è certamente molto suggestiva. Intorno alla ciotola sono posizionati rami di abete e tra di essi, delle palline più piccole (10).

ghirlanda natale

Christel ha rinunciato all’albero, scegliendo di abbellire la pianta del soggiorno con sobrie decorazioni sui toni dell’azzurro (11). Nelle Filippine, terra natia della madre, è usanza decorare le foglie di palma con ghirlande di carta. Anche Christel si è cimentata nell’opera, decorando altre piante della casa con piccole opere in carta (12). Ai piedi della grande palma del salotto sono sistemate delle piccole scatole fatte di materiali intrecciati. Ed è questo l’ausilio che Christel ha utilizzato per confezionare i suoi regali di Natale: “Un modo ecologico e carino per sorprendere parenti e amici! ” (11).

albero di natale alternativo

Passando alla camera da letto, si nota la passione della padrona di casa per la moda. I vestiti che ha accumulato nel corso del tempo sono tantissimi, ecco il perché di un armadio molto grande, che tra l’altro funge anche da ripostiglio (14). La parete dietro il letto ha una calda tinta marrone, sulla quale spicca un quadro dalle tenui nuance dorate che va a bilanciare la tonalità blu scuro della biancheria del letto (15).

letto blu fiori bianchi

L’armadio, comunque, è privo di ante, in modo tale da dare vita ad un gioco visivo che amplifichi lo spazio: “L’importante è che tutti i vestiti siano ordinati per colore! ”, rivela Christel con un tono quasi severo. Sul suo comò, raccoglie piccoli cimeli, le sue cartoline e immagini preferite. In linea con il periodo natalizio, questo è decorato con una grande ciotola d’argento e palline in varie dimensioni, porta tealight e pigne (16).

cornici bianche

Anche in cucina, i dettagli e le decorazioni sono importantissimi. In questa stanza si ritrovano gli stili preferiti della padrona di casa: pattern, colori vivaci e un tocco di umorismo. I muri, dal turchese brillante, sono di spalle ad un comodino con una lampada a forma di bulldog francese – un omaggio a Oscar. I due sgabelli adornati con stampe floreali delicate mettono in risalto il tavolo bianco (17).

lampada cane

La filosofia secondo la quale la personalità di chi abita una casa dovrebbe riflettersi negli arredi è, per Christel, un dogma irrinunciabile (18). L’appartamento in cui l’artista vive dona una sensazione di calore, accoglienza e relax difficilmente riproducibile.

christel e oscar

 

Testo originale: Westwing 2013
Riadattamento: Pasquale Strati
Foto: Westwing 2013

Margot Zanni

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App