Laura Karasinski - La mia casa atelier a Vienna

laura karasinski studio

La casa delle meraviglie di Laura Karasinski

Zebre, spolverini di piume bianche e kimono. Fiammiferi grandi quanto una persona e alti soffitti neri. Al centro: l’art director e designer Laura Karasinski, la cosiddetta ragazzina prodigio della scena creativa viennese, scelta da Forbes in rappresentanza dell’Austria nella sua classifica 30 under 30 di giovani talenti.

laura karasinski sala

Siamo nel suo appartamento, pronti per iniziare a girare la nostra storia ma ci è quasi impossibile non perderci in questo luogo delle meraviglie ed esplorare, scoprire, rovistare tutti i segreti che nasconde. Ogni stanza, ogni spazio, ogni angolo è pieno di ricordi raccolti dalla proprietaria nel corso di viaggi e progetti passati, che non ci fanno staccare gli occhi di dosso. Tutto è disposto in modo magnificamente casuale. In un incredibile caos ordinato.

laura karasinski ritratto
laura karasinski intro
laura karasinski dettagli
laura karasinski atelier

Arte e interior design, per uno spazio magico

Laura, con la sua agenzia creativa Atelier Karasinski, si occupa di lavori che vanno dalla creazione di loghi all’interior design. All’attivo ha collaborazioni importanti come la realizzazione di pop up store Campari e la ristrutturazione degli interni di istituzioni viennesi come i ristoranti Motto e Zum schwarzen Kameel. 

laura karasinski zebra
laura karasinski cucina

La sua casa è ufficio, luogo di incontro, rifugio personale. Vienna le ha rubato il cuore ma viaggia ovunque alla ricerca di nuove ispirazioni, stimoli e idee. Eclettico, curioso e originale, il suo stile d’arredamento ne riflette in pieno l’indole creativa. Uscire dal suo appartamento, o meglio dal suo mondo magico, ci lascia quella particolare sensazione di quando ci si rende conto di essere di fronte a persone e case speciali. Ispirati e con un cuore e anima colmi di energia.

laura karasinski soffitto nero
laura karasinski ispirazione
laura karasinski sedia mexico

Ispirazioni che lasciano il segno

In occasione del progetto per il ristorante Motto, oggi uno dei locali più di tendenza di tutta Vienna, Laura ha ideato una frase per il menù e per la decorazione delle pareti che ne racchiude la quintessenza: “Honey, why would you ever leave wonderland?” (Tesoro, perché mai vorresti andartene dal paese delle meraviglie?). Ed è esattamente quello che ci stiamo chiedendo dopo aver lasciato casa di Laura Karasinski.

Foto e video: Westwing

Alessia Sommariva

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline