L'arte del ricevere

Una nuova casa può diventare un nido in cui ricominciare a sognare. Un luogo da vivere, e condividere, con i propri amici, in un rituale di attenzioni che definiscono la vera padrona di casa. Noi ne abbiamo incontrata una d’eccezione: Flora Mascolo, moglie dell’iconico Guy, co-fondatore della catena di saloni per parrucchieri Tony&Guy, che ci ha spalancato le porte di un mondo di cortesie per gli ospiti (1).

Storia di una vita

La famiglia di Flora viveva a Dallas. Dopo la morte prematura del marito, avvenuta tre anni fa, la donna, nata e cresciuta a Parigi da genitori portoghesi, ha sentito il desiderio di far ritorno in Europa. In un contesto tanto doloroso, Londra è apparsa subito la meta ideale in cui ritrovare se stessa: “Ho sempre amato Londra!” racconta nostalgicamente Flora “Qui ho incontrato Guy. Abbiamo parlato tante volto di farvi ritorno. Dopo la sua morte, ho avvertito il bisogno di ritrovare i luoghi in cui il nostro amore è nato”. Durante una visita nel Regno Unito, Flora chiese ad un amico di organizzare una serie di appuntamenti per vedere diversi appartamenti nella città, in un unico pomeriggio. “Questo fu uno degli ultimi che vidi, situato a pochi passi da King’s Road. Penso di aver abbastanza esperienza per poter intuire le potenzialità di una casa. Aveva una grande luce e ottime proporzioni: ho capito subito che sotto la tela stanca si celava un tesoro. Il passo successivo è stato quello di trovare un interior designer in grado di realizzare il mio sogno in breve tempo. La scelta si è riversata istintivamente su Victoria Meale. La conoscevo per il suo approccio eco-sostenibile, che mescola uno stile tipicamente britannico a pezzi riciclati. Il percorso si è svolto come una scommessa: le ho consegnato l’appartamento completamente vuoto, ad eccezione di un piccolo elefante a cui sono particolarmente legata, trovato in uno dei miei viaggi. Un portafortuna, e fonte di ispirazione per portare in casa il fascino dell’oriente in chiave glamour. Il risultato è stato sorprendente” (2).

flora

Passione oro

Il filo conduttore è l’oro. I suoi riflessi pervadono tutto l’appartamento, ma sono più incisivi nella zona living, composta da una struttura soppalcata. La scala in ferro battuto che conduce al piano rialzato è stata verniciata in una tonalità dorata, esattamente come il soffitto. “In questo modo abbiamo creato un richiamo cromatico tra gli elementi, accentuando la sensazione di intimità e calore della sala da pranzo”. Tutta la casa si compone di pezzi vintage: piastrelle di terracotta riciclate da una casa colonica francese e un grande lampadario in ottone, recuperato dall’antico hotel Savoy. I tessuti sono naturali, molti dei quali stampati a mano secondo tecniche tradizionali. Sono stati disposti su strati diversi, per donare profondità alle camere. “La mia prima impressione è stata quella di essere avvolta in una coperta. Sono scoppiata in lacrime e ho pensato: sono a casa!” (3).

artedelricevere salotto

Living glam

Tessuti morbidi in tonalità oro e salvia chiaro per conferire una sensazione di intimità allo zona living. Lo spazio, diviso in due aree dalla struttura soppalcata, è enfatizzato dall’enorme lampadario in ottone. Il grande specchio riflette la luce, amplificando al massimo la luminosità. La vernice color oro ha conferito un tocco glamour alla scala a spirale in stile industriale, che conduce allo studio (4).

ricevere scale

Simmetrie di sapori

Classiche sedie in metallo francese e grandi vasi danno un forte senso di simmetria alla sala da pranzo. La zona è animata da texture audaci, come quelle del tappeto seagrass. Il soffitto e stato dipinto in tonalità oro per esaltare l’effetto di calore (5).

fiori rossi

Cucina estemporanea

La scelta della terracotta riciclata è stata fatta per dare un’idea di estemporaneità alla cucina. L’intensità delle cromie è ammorbidita dalla profondità della base del dipinto. “I miei ospiti ne rimangono ipnotizzati. Lo trovano incredibilmente rilassante” (6).

cucina ricevere

Corridoio rustico

Le accoglienti pareti in color verde mela sono ispirate al corridoio di The Vicarage in Endsor, progettato per la duchessa di Devonshire. Cestini rustici sono stati appesi al muro in una configurazione a diamante, per attirare la curiosità degli ospiti (7).

piatti paglia

Camera esotica

La tavolozza di colori rosa, viola e lilla della camera da letto, ispirata ai modelli indiani, accenna ad atmosfere esotiche. Elementi quali una pelle di pecora garantiscono comunque alla sala una sensazione di grande accoglienza (8).

letto rosa

Shiny bath

La parete dietro la vasca è stata coperta con un specchio, per accentuare drasticamente la luminosità dell’ambiente. L’obiettivo di Vittoria è quello di creare stanze che superino la prova del tempo, puntando, ad esempio, su una vasca a tutto tondo e il doppio lavabo (9).

bagno turchese

 

 

Testo: Alessandro Balia
Foto: Rachael Smith

Margot Zanni

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App