Delia Fischer: opposti che si attraggono

Quando la porta d’ingresso dell’appartamento di Delia Fischer si apre, sembra di addentrarsi nella tana del Bianconiglio: solo qualche scalino e ci si ritrova nel suo immenso mondo incantato. Al primo sguardo si percepisce quanto la style director di Dalani Germania ami mixare con tocco sapiente lo stile nordico e un’eleganza tutta femminile. Un pizzico di eccentricità condisce questo cocktail esplosivo di stili diversi (1). Il risultato? Un nucleo di eclettiche emozioni custodito gelosamente in questo appartamento nel cuore di Monaco.

salotto

Nel soggiorno una delicata palette di colori tenui si fonde con naturalezza alla luce vagamente cerulea che, attraversando le trasparenze delle tende blu, personalizza lo spazio. Delia ha infatti scelto il suo colore preferito, un elegante e appena accennato color cielo, per decorare le pareti. “Questo colore trasmette relax e serenità”. I contrasti sono garantiti dall’alternarsi di toni e materiali: cuscini rosa dalla fantasia optical accostati a un tappeto in pelle (2). Annoiarsi? Impossibile!

Di fronte al divano color crema Delia ha posto due poltroncine acquistate in un negozio di antiquariato, perfettamente ton sur ton con la delicata tinta azzurra che conquista l’ambiente. Intanto, un iconico specchio ispirato ai raggi solari è il protagonista al centro della parete, un sole luminoso che si staglia alto nella volta celeste. Un vero e proprio cielo in una stanza.

Il segreto di Delia per un ambiente armonioso? “La simmetria! Trasmette immediatamente tranquillità e serenità: una disposizione simmetrica e attentamente studiata si rivela serena e armonica. E’ un trucco perfetto per chi, come me, ama arredare e ama soprattutto circondarsi di accessori: diventa fondamentale avere sempre tutto in ordine.” Ma allora le tende in seta blu distrattamente abbandonate sul pavimento? “E’ un disordine solo apparente! Non mi piacciono corte o con un taglio troppo netto, mi ricordano i pantaloni alla caviglia.” risponde ridendo.

candele

Fotografie, libri d’arte e tonnellate di riviste sono disposti sul tavolino, all’occorrenza soffice pouf. “Leggo costantemente: libri online, giornali, riviste, qualunque cosa mi interessi. E’ una passione, ma è soprattutto molto importante per il mio lavoro “(3).

poltrona
cuscino

Per Delia sono i dettagli a fare la differenza: il semplice profilo dorato di un tavolino in vetro conferisce subito un’aura di lusso e classe a tutta la camera. “Cambio le federe dei cuscini a seconda della stagione. Per la primavera e l’estate prediligo i colori forti come il rosa brillante, per uno stile davvero trendy. In autunno e inverno invece li sostituisco con nuance tenui come l’azzurro e il grigio. L’ambiente così è sempre diverso e mai monotono.”(4-5).

fiori

Il panorama che si intravede dalla finestra è parte stessa dell’arredo. Delia ha impreziosito il davanzale con piccoli dettagli: fiori freschi, libri e candele. “I davanzali profondi permettono di personalizzare l’ambiente, proprio come una cornice può trasformare l’aspetto di un quadro. Le finestre sono una vetrina aperta sul mondo e io non le trascuro mai: a Natale il mio piccolo albero ne era il protagonista” (6).

tavolo

Sopra il divano campeggia la famosa fotografia di Slim Aarons degli anni Cinquanta. Interprete di un’epoca frivola e spensierata è un’istantanea del jet set hollywoodiano: l’icona di stile C. Z. Guest è colta mentre con il suo bambino e il cane è a bordo piscina. Delia non si nega un ampio respiro glam in un universo iper luminoso: sedie rivestite in tessuto nero circondano un tavolo da pranzo in legno laccato nella stessa tonalità (7).

credenza

Nella credenza, rigorosamente shabby-chic, tutto è un gioco vissuto in bilico tra contrasti: cristalline trasparenze e candide porcellane fanno compagnia a inediti calici di vetro in nero opaco, ideati con un designer di Dalani: “L’idea l’ho avuta quando, qualche anno fa, verniciare le auto con lo smalto opaco diventò di tendenza. Perché non rivisitarla sul tavolo da pranzo?”(8).

Di fronte al divano ad angolo, lo Spirito del passato è tornato in vita: qui un Roger Moore annoiato è ritratto accanto a Mick Jagger, mentre Brigitte Bardot si contende la scena con una bellissima Jane Birkin. La collezione di fotografie incorniciate in bianco e nero con le più grandi stelle della musica e del cinema è in mostra sulla credenza di Delia, una sfilata di celebrities affettuosamente chiamata “Wall of Fame”.

quadri
fiori libri
vassoio

A ribadire la filosofia della simmetria, le fotografie sono geometricamente disposte in due file da tre, mentre due lampade identiche poste alle estremità della credenza incorniciano visivamente la parete. Non mancano ovviamente foto ricordo, candele profumate, libri e fiori freschi. Questi ultimi per Delia sono un vezzo irrinunciabile: “I fiori freschi non devono mai mancare in casa. L’ambiente può essere bello e curato, ma fiori freschi aggiungono vivacità all’atmosfera” (9-11).

bed

Se il salotto è un abbraccio morbido e cremoso, la camera da letto è sicuramente un frutto stravagante: progettata con cabina armadio, la prima cosa che spicca è la carta da parati fucsia in stile animalier! (12) “La carta da parati è stata a lungo considerata fuori moda o addirittura soffocante. Da qualche tempo, tuttavia, è tornata di tendenza”. Ma solo utilizzata con gusto, come in questo caso. Delia ha ammorbidito il fucsia con un rosa pastello e una delicata sfumatura grigio-lilla sulla parete opposta.

Sopra il letto spicca Dovima, una top model degli anni ’50 mentre, accoccolata tra due elefanti, posa in una delle più celebri fotografie di moda di tutti i tempi, firmata Richard Avedon. “Significa molto per me. Non solo perché amo le fotografie di moda e gli elefanti, ma è un regalo delle mie amiche ricevuto durante un viaggio negli Stati Uniti.”

profumo
scarpe

In camera da letto è ancora il leitmotiv caro a Delia, il contrasto, a fare da padrone: il letto in total white è accostato a un tappeto nero in pelle. In un ambiente così moderno e glam c’è un tesoro nascosto: il mobile da toeletta appartenuto alla nonna, dopo essere stato ridipinto è diventato il custode dei segreti di bellezza di Delia. “Gli arredi vintage funzionano meravigliosamente in un ambiente moderno e soprattutto lo personalizzano. In ogni stanza cerco sempre di inserire qualche pezzo d’antiquariato.” (12-15).

lampada

Per il corridoio Delia ha scelto una carta da parati molto originale: ispirata agli anni ’60, il motivo a cerchi neri si staglia su uno sfondo celeste, risultando morbido e vellutato al tatto. La cassettiera, proveniente dalla metà del secolo scorso, è uno dei pezzi forti più amati da Delia (16). “E’ bello dedicarsi ai piccoli angoli, ma sempre adattandoli alle proporzioni e agli elementi che li circondano.” Sulla cassettiera una foto in bianco e nero, un’eterea ballerina in porcellana e un’iconica lampada color argento. “Credo che, accostato alla fumosa carta da parati, l’argento risulti molto elegante: è discreto e tuttavia aggiunge un fascino sottile, vagamente retrò”.

Delia arreda la casa dei suoi sogni senza negarsi qualche accento femminile: mai girly ma sempre donna giovane e sicura di sé. E’ così che colori e materiali diversi, pezzi vintage e moderni si fondono con grazia creando uno stile eclettico, emozionante, ma sempre attento ai dettagli. “Appena posso amo trascorrere il tempo libero nel mio appartamento. A breve mi trasferirò e dovrò dire addio alla mia bella casetta”, dice Delia durante la nostra intervista. “Tuttavia, nel nuovo appartamento mi aspetta una nuova sfida: reinventare il mio stile con tante idee fai da te. Non vedo l’ora!”

 

Foto: Westwing 2014
Testo originale: Teresa Mayer
Traduzione e adattamento: Cristina Allegretto

Cristina Allegretto

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App