Il mio chalet di design - Rustico contemporaneo

“Il punto di partenza per realizzare il progetto della propria casa? Avere in mente un’idea precisa di ciò che si vuole e seguirla, senza dare vita a caotiche combinazioni di stili”. Così Sabrina Cherubin, interior designer, inizia il racconto del suo chalet, un “rifugio” che la padrona di casa ha ristrutturato attraverso quell’interpretazione contemporanea che è una delle caratteristiche del suo approccio all’architettura.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

Uno Chalet di Design – Un rifugio di emozioni

Situato in un paesino in provincia di Aosta, nel cuore di una piazza storica adagiata sulle montagne, lo chalet è il risultato della ri-progettazione di una vecchia casa walser, della quale Sabrina ha saputo conservare l’anima, declinandola secondo le proprie necessità. Il filo conduttore è stato quello della ricerca di una identità di spazio, attraverso il dialogo ininterrotto tra gli spazi, in un linguaggio di soluzioni su misura e di dettagli.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

“Io nasco come progettista pura di architettura – esordisce Sabrina -. Parto da un concetto della casa sia di interni sia di esterni. Mi sono sempre caratterizzata quale figura creativa. Da qui è scaturito il mio percorso verso l’interior. Mi sono infatti resa conto che, al di là delle architetture, i particolari e le finiture erano ciò che alla fine si leggeva di più. I miei progetti, le mie case, nascono già con i mobili all’interno, tenendo presente le loro dimensioni e le soluzioni su misura che a queste sono direttamente collegate”.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

“Ogni casa ha dei lati positivi e altri negativi. Un bravo progettista deve evidenziare i punti di forza e nascondere, o non evidenziare, quelli più deboli. Questo si può fare sia dal punto di vista distributivo sia da quello dell’illuminazione. Quando parlo di illuminotecnica mi riferisco alla luce solare come a quella artificiale, che spesso interagiscono. Essendo in origine una casa walser, questa non aveva altre aperture verso l’esterno”.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

“Ho così fatto interagire gli spazi per far in modo che apparissero molto più grandi. Ho usato al massimo la luce che avevo a disposizione dall’esterno, mettendo dei tagli di luce nel pavimento. Grazie a tappeti di vetro, l’illuminazione zenitale passa attraverso il lucernario della camera al piano superiore e arriva sopra il tavolo nella sala da pranzo”.

Reinvenzioni da cucina

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

Vicino alla cucina c’è un vecchio portone che Sabrina ha voluto tenere per un discorso di storicità. “Ho aggiunto un vetro perché quel taglio di luce fa entrare in casa una grande luminosità. Un effetto bellissimo sia quando nevica sia quando splende il sole. Secondo la stessa filosofia, ho utilizzato strategicamente il connubio di luce solare ed elettrica per valorizzare i materiali. Come ho fatto con le luci radenti grazie alle quali ho messo in risalto la boiserie che ho recuperato dal pavimento, posizionandola sulle pareti”.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

Per conservare l’anima del luogo, Sabrina ne ha mantenuto i materiali, che sono quelli della montagna. Per la padrona di casa preservare questo legame è fondamentale, fine perseguito grazie a scelte come quella di utilizzare la pietra per rivestire la cucina e il larice della boiserie. Il sapore è del luogo, studiato per trasmettere la rassicurante sensazione di un rifugio. Recuperare e valorizzare, dunque, ma senza eccedere nel tentativo di ricreare forme e sagome non più presenti in casa, perché andate distrutte con il tempo.

“La scala che collega i due livelli della casa è quella originale. Il parapetto è stato tolto per alleggerirne l’estetica. Avrei voluto conservare di più, ma non c’era molto che valesse la pena. Ho dato di più dal punto di vista dell’architettura moderna, perché quando non c’è da recuperare è inutile cercare di farlo a tutti i costi”. Disposta al centro dell’ambiente living, si configura come un elemento divisore tra gli ambienti, capace di non interromperne il dialogo.

Chalet di design: stile rustico contemporaneo

“Una delle sfide più grandi è stata creare una connessione tra ciò che di antico e originale la casa conservava ed elementi più moderni, cercando di mantenere il forte legame con il territorio che definiva l’identità della struttura. Non avevo a disposizione una grossa metratura. Ho così creato un’illusione per allargare gli spazi, inserendo mobili a scomparsa, che sono stati tutti disegnati appositamente. Il divano è stato creato su misura, alla stessa altezza del camino; il tavolo è costituito da un tronco di cedro con un basamento in metallo. La maggior parte dei complementi è realizzata in larice antico, ed è questo che rende la casa viva, in evoluzione. Il legno è infatti un materiale che si muove, che richiede impegno per essere conservato, ma è proprio questa la sua caratteristica più bella”.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

La luce, elemento strutturale nell’economia degli ambienti, si caratterizza per connotati ben precisi che vanno a rafforzare la strategia di ampliamento percepito degli spazi e del loro dialogo continuo. “Con le luci ho creato delle atmosfere. Nei miei lavori in montagna non c’è mai un’illuminazione diffusa, proprio per ricreare quelle suggestioni tipiche di un luogo che coccola e avvolge con i suoi paesaggi e ciò che evoca, anche indoor. Un buon progetto di illuminotecnica si traduce nella luce che non si vede, un dettaglio fondamentale. Nella fase di progettazione, o anche semplicemente nell’iniziare a cercare le risposte ai propri desideri in termini di decoro, la domanda fondamentale da porsi è ‘Cosa illuminerà questa luce? Che tipo di raggio emetterà?’ Ce lo insegna Caravaggio. La lampada è solo un corpo illuminante: non sono gli oggetti belli a creare la luce giusta. E’ un concetto totalmente diverso dall’approccio tradizionale”.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

L’importanza dei dettagli

Per il bagno la stessa strategia si è confermata vincente. Uno degli ambienti in cui la fusione tra tradizione e innovazione trova la propria espressione più forte. Pensato come un luogo adibito al comfort per rispondere a necessità precise, dirette conseguenze della vita in montagna.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

“Nel bagno è presente molta tecnologia. Ho creato una muratura in vetro acidato, in modo da far interagire lo spazio all’interno con quello della scala e degli altri ambienti. In questo modo ho evitato la sensazione di chiusura. La vasca incassata è ampia, pronta ad accoglierci dopo una giornata sulla neve. Ha la capacità di mantenere calda la temperatura dell’acqua e, nonostante le dimensioni, è estremamente leggera. Anche in questa sala l’illusione creata per ampliare gli spazi è tangibile. Basta scegliere un piatto doccia dello stesso materiale della vasca, rigorosamente non in bianco, e l’ambiente appare più grande. Il mobile con il lavabo è realizzato su misura in pietra”.

Chalet di design, Casa, Design, Stile, Arredamento, Chalet

“Per me sono i dettagli a rendere personale una casa. Crescono con essa, raccontano viaggi, emozioni. E con il tempo cambiano, aumentano, rispecchiano il nostro percorso”.

Il segreto per arredare nel modo migliore? Una nuova concezione di creatività…

“Non c’è una regola da seguire per arredare nel modo giusto. La cosa più importante è immergersi nel contesto in cui si andrà ad abitare, senza farsi incantare da ciò che si vede negli showroom o in ambientazioni fittizie. Non c’è un vademecum da seguire, bisogna capire cosa si ha davvero a disposizione. Parlare di desideri è un conto, ben diverso è ciò che è possibile. Il segreto risiede nella creatività, intesa come pragmatico punto di incontro tra fantasia e realtà. Ma è un luogo non così facile da trovare…”

 

Foto: Sabrina Cherubin – archstudiodesign – design@sabrinacherubin.it 

 

 

 

 

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline