Casa Shabby Chic: Villa Respiro

“ Per arredare quella che sarebbe diventata la mia nuova dimora ho trascorso più di due anni a fare pura ricerca.. Divertendomi nei mercatini di antiquariato della Provenza francese e del Nord Europa, dove ho scovato pezzi unici e di sapore che per primi hanno trovato la loro perfetta collocazione nella mia casa Shabby Chic”. Così, quasi si trattasse di un’orgogliosa premessa, Consuelo Funari ci apre le porte di Villa Respiro. Un paradiso in stile Shabby a due passi dalla città ma immerso nel verde della Brianza.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Casa Shabby Chic – Villa Respiro e lo stile provenzale

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Dalani è andata a trovarla nella sua dimora privata, Villa Respiro. Consuelo ci accoglie nello splendore di un capolavoro living in chiave romantica. Avvolta in un tubino color avorio, perfettamente in tono con i sandali con plateau incoronati dalla corolla di un fiore, con solo il dettaglio turchese delle applicazioni sul collo a spezzarne la monocromia, Consuelo ci attende all’ingresso della sua casa Shabby. Un gesto appena accennato della testa ci invita a seguirla, in quello che già intuiamo come un viaggio nelle meraviglie.

Casa Shabby Chic – Arredatrice con il pallino del matrimonio

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Poche parole, e scopriamo già nella femminile eleganza della padrona di casa una donna dalle mille risorse. Imprenditrice, wedding planner e organizzatrice di party, Consuelo ha avviato una fiorente attività in collaborazione con la cognata, Anna, nel tempo diventata un vero e proprio business. Quello che era un semplice capanno agricolo a Vimercate, a pochi chilometri dalla villa, è stato trasformato con passione in una Location per ospitare matrimoni ed eventi. “Secondo me il successo del Loft è il contrasto.” Ci conferma Consuelo, “Fuori industrial e dentro romantico e barocco.” Carta vincente dell’attività è pero il team tutto al femminile e l’atmosfera indimenticabile dell’ambiente”.

Arredamento in stile Shabby tra moda, viaggi e Feng shui

Ma come nasce la passione per la casa e l’arredamento? “La passione per la casa Shabby ha radici profonde. Deriva dalla mamma.” Ritratta in tutta la sua bellezza in una foto in bianco e nero, incorniciata da una fantasia di occhiali e gioielli, altra “adorazione” della padrona di casa. “Da lei ho anche ereditato l’amore per la moda e per gli abiti da gran sera”. Un prezioso lascito che spiega l’innata capacità di Consuelo di rimanere in un costante balance tra arredare e decorare. “Fin da piccola ho amato la moda e i vestiti. Se potessi metterei sempre l’abito lungo. Adoro gli accessori come guanti e cappellini. Userei sempre gli abiti più belli, anche per andare all’Esselunga…. E lo faccio!” E così, una collezione di accessori fashion si rivela un’ importante componente nell’arredo, che strizza l’occhio al vintage e allo stile Audrey Hepburn. “Come colore da indossare, e anche come fiore, mi piace il rosa, ma con il nero si è sempre perfetti. Sia di giorno che di sera”.

E anche il tema del viaggio diventa una fondamentale fonte di ispirazione. “Viaggio tantissimo e anche nel tempo libero metto in moto la mia grande passione. Regola d’oro: non amo portare souvenir di luoghi etnici o di viaggio nella mia casa Shabby Chic. Trovo che siano totalmente decontestualizzati fuori dal loro ambiente originario”. Imprenditrice brianzola e “benefattrice oltreoceano” innamorata dell’India, ogni anno Consuelo trascorre almeno un mese a Mumbai per aiutare il fratello nella sua missione. Giovane manager di successo, tre anni fa ha lasciato tutto per trasferirsi in India e collaborare come volontario in una Ong locale che supporta bambini, donne e disabili negli slum, i quartieri più poveri e sovrappopolati del paese. Impresa che le foto dell’uomo, esibite con orgoglio, raccontano ampiamente.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

“Ogni viaggio e ogni avventura mi ispirano per il mio lavoro. Recentemente ho fatto una visita guidata agli Uffizi ed ogni volta che ne ho l’opportunità visito le nostre bellissime città con le loro meravigliose chiese e dimore… Molto di quello che vedo mi colpisce e lascia un segno forte”. Un viaggiare fisico, ma anche una costante ricerca che la padrona di casa effettua con un click dal suo studio. “Passo moltissimo tempo nel mio studio. Adoro la luce naturale che filtra attraverso le ampie finestre”.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Ma quella dell’arredare è una disciplina in continuo movimento. Consuelo è un’amante della casa Shabby ma anche del cambiamento al suo interno. Per rinnovare l’ambiente, si basa sulla filosofia del Feng shui, l’antica arte geomantica della Cina che struttura l’arredo tenendo in considerazione aspetti della psiche e dell’astrologia. E immersi in tanta ispirazione e fermento creativo, una wedding planner si concederà pure un momento di relax? “Sono molto sportiva.” Ci rivela, “Sono riuscita a terminare una maratona intera ed alcune Dream Run, tra cui quella benefica di Mumbai, dove ho corso anche accanto a Gregory David Roberts, l’autore di Shantaram, libro cult sull’india. Mi piace la natura, adoro la bicicletta ed ho la grande fortuna di vivere in un vero paradiso vicino al fiume!”

Come creare una casa Shabby chic

Lo stile della casa?” Ci anticipa Consuelo all’inizio del nostro tour, “Alcuni lo definiscono provenzale, altri Shabby chic. Io lo definirei Gustavienne, dove il filo conduttore è dato dalle tonalità chiare”. In effetti, una volta dentro, lo sguardo si trova immerso in una palette di cromie “vanigliate” in cui sfumature di beige, ecrù, bianco e grigio si rincorrono e si mescolano, in una sapiente combinazione in grado di mettere in risalto gli angoli meno illuminati della casa e riscaldando con pacatezza quelli più accesi. A sorpresa, il legno si rivela qui l’unico elemento di contrasto, presente, con le sue venature naturali alternate a finiture anticate, tra le strutture portanti, con intagli e decori intarsiati, e gli arredi stessi. Il perfetto vademecum per gli appassionati di una casa Shabby.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby
Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

“Le nuance di una casa Shabby sono tutte molto chiare Dal bianco al beige, passando per il grigio chiaro e il tortora. Ho chiaramente voluto ricreare con i colori un involucro neutro che mi rilassa molto. Quando la mattina mi sveglio o quando torno a casa dopo una giornata trascorsa fuori non sono mai stanca di vivere questi spazi”.

Segreto fai da te per una casa Shabby – Mobili decapati e alzatine in vetro

“La base dell’arredamento di questa villa sono comunque i mobili di famiglia che ho leggermente trasformato per attualizzarli. Per esempio, i mobili bassi in sala da pranzo: li ho decapati per conferir loro quella romantica finitura anticata.”

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby
Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

E l’effetto anticato ottenuto con la sapiente lavorazione del décaper è il segreto fai da te per tanta meraviglia. Un procedimento facile e veloce, che si effettua eliminando la patina superficiale di un oggetto per conferirgli un aspetto invecchiato e vissuto. Un elemento tipico del filone Country-provenzale, esaltato dalla candida tovaglia ricamata sopra la quale, come scintillanti note musicali, risuonano i riflessi delle alzatine in vetro con campana.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Camino con vista – Il cuore di una casa Shabby chic

Il camino bifacciale si conferma il cuore della casa Shabby di Consuelo, un cuore con vista che arde irradiando fiamme e atmosfera su entrambi i lati dell’ambiente living. Un elemento divisore in grado, per contrasto, di creare un potente effetto di continuità attraverso la luce e la non-totale copertura visiva degli spazi. L’ispirazione provenzale si combina qui con elementi dichiaratamente barocchi, quali i decori sul frontale del camino, perfettamente abbinati a quelli sulla parete, mentre il quadro, il candelabro, le applique e gli intagli a foglia continuano il racconto di uno stile intramontabile, capace di assicurare un po’ di movimento alla pacatezza concettuale della villa. “Ho voluto fortemente il camino con doppia apertura”. Ci spiega Consuelo,“E’stato molto difficile da realizzare. Lo sfrutto più che altro in autunno. È perfetto per una cena romantica” .

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Inaffondabile protagonista del soggiorno, il divano color tortora è un’altro innegabile punto focale dell’ambiente. Un ulteriore elemento a spezzare uno sfondo cromatico che in questo modo evita di sfiorare la monotonia. Come sempre, a riportare ordine nella sobria disciplina di una casa Shabby ci pensano i dettagli. Ecco allora grandi cuscini con volant, pizzi e ricami dai soggetti floreali, ripresi poi dai candelieri incoronati da candele a forma di rosa. All’improvviso un vento leggero fa capolino dalla finestra per sollevare le tende, diffondendone l’aroma nell’ambiente. Un brivido, e tutto intorno è inebriato dall’illusione della Provenza.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Specchio che passione – Scintillanti complementi Shabby

“Il mio arredo preferito? Lo specchio nel bagno degli ospiti!”. Consuelo non ha alcun dubbio, nel raccontarci di amare alla follia quello che è stato il primo oggetto da lei acquistato nel corso delle sue ricerche nei mercatini di antiquariato della provincia francese (foto a sinistra). Un complemento di vanità immancabile, certo, ma anche un elemento strategico per conferire luminosità agli ambienti e assicurare maggiore profondità visiva agli spazi più piccoli. Villa Respiro ne è piena, nei luoghi più disparati, quasi a testimoniare la voglia di luce di una casa Shabby.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby
Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Camera Shabby come interpretazione dei sogni in stile provenzale

I sogni son desideri? La camera da letto di Villa Respiro sembra esserne la conferma, o meglio, si presenta come una dolce interpretazione dei sogni. Un palcoscenico color crema adibito al riposo, certo, ma soprattutto un’oasi dove ritrovare se stessi su una palette di colori caldi  e vellutati. Il grande letto, perfetta fusione tra artigianalità, Shabby e decoro barocco, è avvolto da un copriletto con lavorazione trapuntata a quadri, fantasia in grado di potenziare la profondità prospettica dell’ambiente. I grandi cuscini con soggetto floreale e volant vi si posano come soffici inviti. Tutto intorno, i comodini in legno intagliato, le applique con pendenti in vetro, il comò con nappina decorativa e il grande specchio dai dorati riflessi anticati concorrono a creare un’atmosfera rilassante e onirica, sospesa tra le epoche. I libri impilati con calcolato disordine irrompono nel contesto per creare un po’ di movimento concettuale, lasciando trapelare dalle pieghe delle loro copertine alcuni momenti vissuti tra le pareti.

Dalani-casa-shabby-20

Tutta casa e cucina Shabby Chic

La casa è molto grande, pensata appositamente quale luogo di ospitalità e condivisione per ricevere e vivere la sua grande famiglia allargata. E se di famiglia si parla, la cucina, universo creativo attorno al quale ruota gran parte della vita comune, non poteva essere da meno. “Per averla così grande,” ci spiega Consuelo con il fare sicuro di chi ha fatto la scelta giusta, “ho rinunciato alla piscina”. In compenso, ha realizzato il sogno di avere un’isola al centro della sala. Uno spazio in equilibrio tra la dimensione funzionale e quella espositiva, dove le sue specialità vengono elaborate e trovano una golosa vetrina. “Amo cucinare… Ma solo cose semplici e gustose.  Quando sono davanti ai fornelli do importanza alla materia prima, uso tante spezie e cucino molto al vapore”.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby
Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

E “contrasto” sembra essere la chiave di volta nella perfetta armonia di Villa Respiro. Shabby chic e barocco per la zona living, provenzale in chiave rustico-moderna in cucina. Gli elementi della tradizione, quali pareti in pietra e travi a vista, si fondono con elementi in acciaio come il grande frigorifero con elettrodomestici, posto ad incasso accanto alla porta di ingresso, e la rubinetteria del doppio lavabo. Opposti che si attraggono: la magia di una casa Shabby.

Casa-shabby, Casa, Cucina, Giardino, Matrimonio, Shabby, Stile, Stile-shabby

Giardino con gazebo – Perfetta cornice per una casa Shabby Chic

E a sorpresa, il filo conduttore del “contrasto” viene spezzato dal gran finale in chiave green: lo stupendo giardino. Le ampie finestre e le vetrate della cucina in stile Shabby e della zona living che vi si affacciano donano infatti un senso di continuità tra l’ambiente interno e quello esterno. Uno stupendo gazebo bianco si configura come il nucleo del paesaggio outdoor, tanto che le mura di Villa Respiro sembrano avvolgerlo in un abbraccio. Il perimetro del basamento in legno, perfettamente ripreso dalla seduta delle sedie e dal piano del tavolo in ferro, è delineato da un sentiero in pietra. Un meraviglioso punto di partenza, rifinito da una serie di dettagli a porre l’accento sullo stile della tenuta, che non smettiamo di scoprire attraverso un incantato percorso in un album tutto da sfogliare.

“Penso che tutti possano diventare arredatori. Basta avere un pochino di buon gusto e saper mixare le cose”. Così Consuelo ci congeda, tra chicche decor e meraviglie della sua casa Shabby, in una Villa Respiro che, come il nome lascia intuire, si saluta con il sospiro di chi deve rimettere piede nel mondo reale. Con la consapevolezza, però, che tanto sogno sia sempre a portata di mano.

Intervista: Margot Zanni / Testo: Alessandro Balia / Foto: Francesco Romeo per Dalani / Set designer: Alessandro Pennesi

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App