Vacanze in Italia - Tour tra piatti e ricette

L’Italia, luogo magico di cui innamorarsi a prima vista. Tra le tante eccellenze che tutto il mondo ci invidia, la cucina è sicuramente il fiore all’occhiello. Dalani è andato alla scoperta di storie, tradizioni e curiosità di tre ricette tipiche: dal primo, al secondo, fino al dessert. Uno spunto diverso per una cena tra amici e, perché no, la chiave di svolta per un’insolita vacanza. Al via il nostro Tour!

Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

©Roberto 2014

Vacanze in Italia – Primo: trionfo in cucina

Tappa n. 1 Liguria – Trofie al pesto

Un piatto della tradizione ligure, fortemente legato alla zona del Tigullio (Chiavari, Lavagna, Portofino, Rapallo…) e simbolo culinario dell’intera regione. A comporlo, due grandi attori della cucina ligure, Trofie e Pesto, una coppia d’assi con storia ed origini molto differenti. Le trofie, dette erroneamente troffie e conosciute già ai tempi delle Crociate, derivano letteralmente dal termine “strufuggiâ”, strofinare. Era questo il movimento adottato dalle donne del tempo, quando avevano le mani sporche di farina e acqua. Una sorta di riciclo creativo! Una pasta composta da acqua e farina, inventata per la prima volta a Recco, vede a Genova una diversa interpretazione. Infatti, le Trofie sono conosciute come gnocchi di pane e patate. Alla base della cucina povera, erano accompagnate da erbette aromatiche come contorno, una variante popolare dei piatti speziati, comuni tra i ceti nobili. La sua metà perfetta, il pesto, risale infatti ad un’antica preparazione, Aggiadda (agliata), risalente all’epoca delle Repubbliche Marinare, trasformata poi più in là nel pesto vero e proprio nel XIX secolo.

Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

Preparazione:

Lavate il basilico e asciugatelo. In un mortaio pestate alcune foglie, aggiungendo via via le altre, o in alternativa sminuzzatelo con una mezzaluna. Aggiungete i pinoli, pochi alla volta, quindi uno spicchio di aglio a fettine e un pizzico di sale grosso. Unite i formaggi e versate a a filo 40 g. di olio, continuando a lavorare il composto finché non sarà omogeneo e di una consistenza compatta. Intanto portate a cottura la pasta in acqua bollente salata. Diluite il pesto con un cucchiaio di acqua di cottura per renderlo più cremoso. Scolate la pasta e conditela con il pesto, guarnite a piacere con foglie di basilico e formaggio grattugiato.

Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

Consigli di stile per la mise en place: una tovaglia in lino grezzo dai toni naturali, tovaglioli con bordatura arricchita da preziosa passamaneria bianca e bicchieri da acqua dalla linea squadrata. Foglioline di basilico e pinoli al centro della tavola come dettaglio decor.

Vacanze in Italia – Secondo: il mare nel piatto

Tappa n.2 Toscana – Caciucco alla livornese

Piatto povero della tradizione livornese e viareggina, racchiude tutti i profumi del mare. Tante le teorie sulle sue origini, c’è chi pensa sia legato alle tradizioni dei pescatori toscani, chi lo lega ai traffici dei mercanti locali in Estremo Oriente e chi invece, per assonanza, lo avvicina al termine spagnolo cachuco, ad indicare il pescato in generale. Una leggenda locale invece, narra di una donna con i suoi bambini in giro per il porto di Livorno ad elemosinare pesce da tutti i pescatori. Da tutto il ricavato ne è nato il primo caciucco della storia. In ogni caso, il caciucco, o cacciucco per dirla alla toscana, è uno dei piatti più rappresentativi di questa regione d’Italia e di tutte le località di mare del nostro paese. Un piatto simbolo della sua città e delle diverse comunità che vi abitano: ebraica, armena, greca, levantina, tedesca, portoghese…

Nel 1962, il caciucco ha fatto una piccola apparizione anche al cinema con il film Il Sorpasso di Dino Risi.

Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

Preparazione:

Lavate e pulite bene ogni tipo di pesce. In una casseruola soffriggete mezzo bicchiere di olio, una cipolla, una costola di sedano, un peperoncino piccante tritato e 2 spicchi di aglio schiacciati. Aggiungete polpo e seppie, fate rosolare per 2-3 minuti e bagnate con un bicchiere di vino bianco, lasciandolo evaporare. Aggiungete 700 g di pomodori pelati e privati dei semi. Abbassate la fiamma e cuocete per 50 minuti. Unite palombo e scordano e cuocete ancora per 10 minuti. Aggiungete i crostacei interi, un cucchiaio di prezzemolo tritato e 2 bicchieri di acqua calda. Continuate la cottura per 5 minuti con sale e pepe. Tostate il pane nel forno a 180°, strofinate con uno spicchio d’aglio e servite.
Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

Consigli di stile per la mise en place: Per servire il caciucco, perché non azzardate un insolito accostamento cromatico? Meglio prediligere colori pastello e naturali, forme dai tratti retrò e accenti in legno. Un’idea nuova per un piatto della tradizione.

Vacanze in Italia – Dessert: cuore di Sicilia

Tappa n.3 Sicilia – Granita al Caffè con Panna

Mezza con panna. Ecco come gli abitanti della sua città natale, Messina, chiamano la granita al caffè con panna. Estasi per il palato e tesoro della grande tradizione gelatiera siciliana. Una storia antica quella della granita, che ci riporta fino al tempo della dominazione araba. Nasce, infatti, come fresca bevanda composta dallo sherbet, un composto di neve e ghiaccio raccolto sulle cime dell’Etna e conservato in contenitori detti nivieri. A Messina poi, trova la sua direzione più tipica, grazie al connubio con caffè espresso e panna. Il suo segreto? La caffettiera napoletana, che mantiene inalterato il sapore dell’espresso, né troppo dolce, né troppo amaro.

Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

Preparazione:

Preparate 500 ml di caffè espresso e lasciatelo raffreddare. Versate in una ciotola lo zucchero e scioglietelo aggiungendo il caffè. Amalgamate gli ingredienti aiutandovi con le fruste a mano. Unite l’acqua a temperatura ambiente. Versate il composto in una terrina larga e mettetelo in freezer per 2-3 ore, mescolandolo ogni 30 minuti. Intanto in una ciotola versate la panna fredda e montatela con le fruste ben fredde. Incorporate lo zucchero a velo poco alla volta, finché la panna non sarà montata a neve ferma. Versate la granita al caffè nei bicchieri e decorate con panna montata.

Dalani, Italia, Cucina, Mare, Sicilia

Consigli di stile per la mise en place: Un gioco di oro e argento e una tavola dai toni chiari. L’effetto è minimal e dettagliato.

Foto: Dalani

 

 

 

 

 

Stefania Tagliaferri

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App