Regaliamoci un libro

Conclusosi da poco, il Salone del libro di Torino di quest’anno ci ha regalato più di una sorpresa. L’affluenza, superiore rispetto agli anni passati, ha fatto sorridere gli organizzatori e gli editori, con la speranza che questo dato positivo si possa riflettere sullo stato generale della lettura in Italia. I libri dedicati ai più piccini, in particolare, continuano a registrare vendite costanti: che i lettori di domani si stiano formando proprio oggi grazie alla riscoperta delle immagini?

Parliamo del Bene

Pone l’accento sulla formazione dei giovani anche la madrina del Salone, Susanna Tamaro. Solitamente molto schiva, per questa occasione la scrittrice ha contribuito con un bellissimo intervento incentrato sul tema del Bene. Il discorso, appassionato e affascinante, ha toccato molti punti cari ai lettori, soffermandosi anche su un messaggio importante: “La cortesia, la gentilezza, la pazienza, l’apertura e l’educazione – dice la Tamaro – consentono ai giovani, ai piccoli virgulti, di maturare robusti”.

cuori

Una ventata di novità

In libreria quest’estate troveremo cose nuove. Gli ebook, cui ormai siamo avvezzi, ma anche i Flipback, firmati Mondadori, che rivoluzionano il formato cartaceo. Occupano 1/6 dello spazio di un’edizione tradizionale e si sfogliano con una mano sola. La casa editrice trova così il modo di coniugare l’amore per il prodotto cartaceo alla comodità della fruizione digitale (i Flipback si leggono in verticale). I titoli scelti per il lancio sono perfetti per una lettura estiva.

libri

Ciao, Gabo!

Il mondo della letteratura è stato colpito di recente da un terribile lutto, quello dello scrittore colombiano Gabriel García Márquez. Spentosi a Città del Messico il 17 aprile, ha lasciato un vuoto incolmabile. Le manifestazioni per salutare lo scrittore, soprannominato Gabo dai lettori più appassionati, sono state numerose. Noi di Dalani vogliamo celebrarne il ricordo consigliandovi le due letture di García Márquez che preferiamo: “Cent’anni di solitudine” e “L’amore ai tempi del colera”.

bianco nero

Leggere per capirsi

L’Italia è il paese dell’arte e della cultura. Siamo celebri in tutto il mondo per la nostra storia e per le opere che possediamo. Purtroppo in questi ultimi anni si sta assistendo a dati allarmanti, legati soprattutto alla lettura: gli italiani leggono sempre meno. Eppure la lettura non è semplicemente un modo per informarsi e capire cosa sta intorno a noi, ma è anche un modo per capire meglio se stessi. In questo senso il Salone di Torino è stato una nota positiva, staremo a vedere cosa ci aspetta.

libro aperto

Estate&libri

Estate fa rima con libri. E allora quali titoli scegliere per il 2014? Il consiglio di Dalani è semplice: fatevi trasportare dalla passione! Ovunque voi scegliate di andare in vacanza, solo un buon libro potrà renderne il ricordo indimenticabile. C’è chi ama i gialli, perché il brivido della lettura passa anche per la curiosità, c’è chi si affida alla tradizione del romanzo rosa e della chick lit, e poi ancora grandi classici, best seller stagionali e manuali pieni di consigli… Non importa il genere ed il gusto personale, l’importante è vivere la lettura come un momento di cura per se stessi.

 

“I libri servono a capire e a capirsi, e a creare un universo comune anche in persone lontanissime.” Susanna Tamaro

 

Foto: (2) e (5) Alessandro Pennesi; (4) Marysol; (3) Mondadori
Testo: Margot Zanni

Margot Zanni

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App