Orticola : amore per i fiori nel cuore di Milano

Fiori, tradizioni e fantasia: da tutto questo nasce Orticola, una poesia raccontata dal lontano 1866, divenuta realtà attraverso una mostra mercato che ogni anno si rinnova nel nome della natura. In occasione della XIX edizione, che si terrà a Milano dal 9 all’11 maggio presso i giardini pubblici Indro Montanelli, Dalani Magazine intervista Francesca Marzotto Caotorta, vicepresidente dell’associazione Orticola di Lombardia.

Orticola si tiene a Milano, città comunemente considerata grigia: secondo Lei cosa rappresenta un evento così “verde” per la comunità milanese?

Milano in realtà è una città piena di verde, un verde storico di grandissima qualità. Orticola rappresenta una tradizione lombarda secolare, nata da grandi appassionati che avevano giardini in pieno centro città, ricchi di collezioni straordinarie di piante. La mostra riprende le grandi esposizioni botaniche che c’erano in Italia a fine dell’Ottocento, con l’obiettivo di far conoscere piccoli vivai che non avrebbero la possibilità di essere noti al grande pubblico.

vasicolori

Il visitatore di Orticola come vive il rapporto con la natura?

C’è colui che, spinto dal concetto comune che la natura è bella, viene soprattutto per acquistare. Tante volte invece c’è il vero esperto, quello che della sua finestra fa una collezione di piante meravigliose. Infine quello che viene a cercare piante che non troverebbero nella grande distribuzione.

fioritavolozza

Orticola permette al visitatore di incuriosirsi di differenti aspetti che riguardano la botanica, di guardarla sotto nuovi punti di vista e connetterla a campi differenti…

È fondamentale conoscere le cose in tutti i loro aspetti. Una questione di legami e rapporti. Il mondo della natura ti insegna a connettere tutto.

fioricapelli

Proprio come il rapporto moda e fiore, dove il fiore si sfoggia come un gioiello: come nasce la splendida tradizione dei capelli di Orticola?

Fu Emilio Gola, consigliere di Orticola, a proporre l’invito con cappello, ispirandosi a quelli della dame inglesi. Da allora la ricerca del cappello vistoso, riconoscibile e indimenticabile è diventato una tradizione di Orticola, un aspetto che fa festa e allegria. È importante che la festa sia una vera festa!

fioricappelli

Nel privato com’è il Suo rapporto con i fiori? Come organizza i suoi spazi all’aperto?

Nel privato è tutta una prova. Il mio giardino è un laboratorio continuo, come il mio terrazzo e le piante che tengo in casa. Bisogna stare attenti alle necessità della pianta, al clima e al terreno in cui cresce, a tanti piccoli aspetti. È la natura che ti fa capire come seguirla. È necessario un dialogo continuo…

fioricappelli2

Qual è la pianta che predilige nei suoi ambienti?

Non prediligo una pianta o un fiore in particolare. Ogni pianta ha qualcosa di speciale e con il tempo anche quelle che possono sembrare normali rivelano grandi peculiarità e attrattive. Bisogna fare attenzione a come le si usa, evitando “la pianta giusta nel posto sbagliato”. Nessuno accosterebbe stili differenti in casa e così deve essere anche in giardino.

frutta

Qual è secondo Lei il fiore dell’anno?

Quest’anno vorrei puntare l’attenzione sulle rose italiane, che sono state un po’ dimenticate. Ad Orticola faremo un giardinetto d’esposizione dedicato a queste specie, cercando di recuperarne tante andate perdute. Speriamo così di riportare l’interesse su quello che è l’enorme patrimonio della flora italiana…

vasifiori

Infine, una piccola curiosità: ricorda un episodio in particolare che l’ha avvicinata alla botanica?

Il mio DNA è verde. Per enorme fortuna sono nata in mezzo ai giardini e ho conosciuto tutto il mondo contadino. Le mie prime parole sono state “albero pino”, non mamma o papà.

ortovotanico

Orticola: la mostra

L’associazione Orticola di Lombardia nasce nel lontano 1865 con la vocazione di promuovere l’interesse per la botanica, l’arte del giardinaggio e la conoscenza di piante e fiori. Questi saranno i presupposti con cui verrà organizzata nel 1866 la prima mostra di Orticola, iniziando così una lunga tradizione perpetuata fino ai giorni nostri. La mostra mercato prevede l’esposizione di prodotti floro vivaistici sia di piccoli coltivatori che di grande aziende del settore: i ricavati dell’evento vengono devoluti a nuovi interventi per il verde della comunità milanese.

 

“Terrestria Sidera Flores – I fiori sono le stelle della terra”Associazione Orticola di Lombardia
Testo: Sara di Nuzzo – Foto: Associazione Orticola di Lombardia
Ritratti di: Elena Abbiate e Marta Brizio Sforza

Sara Di Nuzzo

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App