Jacqueline Kennedy - Stile American Glam

Jacqueline Kennedy è ancora oggi una figura chiave di tutto il XX secolo. Una delle First Lady più giovani, forte di una grande eleganza, che l’ha resa indimenticabile. Amante del bello, ha sempre avuto uno stile tutto suo, raffinato e chic, ancora oggi fonte di ispirazione per la moda e il cinema. Scopriamo un’icona del XX secolo, amante della cultura francese e di uno stile americano non solo glamour. I riflettori sono tutti su di lei: Jacqueline Kennedy.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

©U.S. Embassy New Delhi 2011

Jacqueline Kennedy: gli esordi bon ton

Una delle donne più ammirate e amate di sempre, per il suo carattere pacato, per la sua straordinaria eleganza. Jacqueline Bouvier nasce a New York il 29 luglio 1929 da una famiglia appartenente all’alta società americana. Trascorre la sua giovinezza tra la passione per l’equitazione e l’amore per la poesia, l’arte e la fotografia. Si laurea nel 1951 alla George Washington University in Belle Arti, per proseguire poi gli studi alla Sorbona di Parigi. Proprio nella Ville Lumière, Jacqueline acquisisce quel gusto raffinato e ricercato che l’ha resa famosa. Tornata negli States, inizia a collaborare con il prestigioso Washington Times-Herald, che le affida l’intervista che le cambierà per sempre la vita: quella al futuro Presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

© John F. Kennedy Presidential Library

Come al cinema – Love in America

La passione tra Jacqueline e John esplode in un istante, un colpo di fulmine coronato con il matrimonio nel 1953. John, esponente del Partito Democratico, si candida nel 1960 alle presidenziali. Lei, incinta del loro primo figlio, lo segue viaggiando per tutta l’America durante la campagna elettorale. L’8 novembre 1960 John viene eletto 35° Presidente degli Stati Uniti d’America. Jacqueline, sempre al suo fianco, diventa una delle più giovani First Lady della storia ad abitare la lussuosa Casa Bianca. L’inizio della leggendaria dinastia Kennedy…

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

© John F. Kennedy Presidential Library

Ispirazioni Jackie Style

Da quel momento in poi Jacqueline Kennedy è destinata a diventare un’icona di stile, apprezzata a livello internazionale. Nasce il Jackie Style, talmente di primo piano nelle occasioni di rappresentanza presidenziale, che lo stesso marito ammetterà durante una conferenza il rilievo di primo piano della moglie: “Sì, sono il signore che ha accompagnato Jacqueline Kennedy a Parigi”. Aplomb, ricercatezza dei dettagli, semplicità: ecco come Jackie è riuscita a dettare al mondo il suo gusto bon ton.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Arte, Ispirazioni, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

© Manhhai, 2013

“Per quanto riguarda il mio aspetto fisico, sono alta un metro e sessanta, ho i capelli castani, il volto squadrato e gli occhi così disgraziatamente distanti l’uno dall’altro che mi ci vogliono tre settimane per riuscire a trovare un paio d’occhiali che si adattano al mio naso. Il mio viso non ha niente d’eccezionale, ma se mi vesto come si deve posso sembrare snella”. Sentirsi adeguata e composta in ogni situazione. Ecco come Jacqueline Kennedy riusciva ad apparire sempre perfetta in qualunque occasione, nonostante quelli che lei riteneva essere i suoi difetti. Jackie iniziò ad apparire in pubblico accanto al marito negli anni ’60, durante le presidenziali: celebri rimangono gli abiti simmetrici da collo stondato, i cappottini con i grandi bottoni foderati, i cappellini tondeggianti dal perfetto taglio retrò. Amava molto i colori pastello, mentre degli abiti neri disse: “Sono stufa, mi ricordano un villaggio sul Mediterraneo in cui tutti si vestono a lutto per 20 anni di fila”.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Arte, Ispirazioni, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

© Manhhai, 2013

Passione per la moda

Il sarto ufficiale della First Lady era il francese Oleg Cassini, che disegnò per lei un intero guardaroba. Jacqueline Kennedy però era una donna che non si limitava a seguire la moda, ma anzi la progettava di persona: lo dimostrano alcuni bozzetti venuti alla luce di recente, che mostrano schizzi a matita e appunti che mostrava poi ai suoi stilisti preferiti – Givenchy, Chanel, Hermes, Gucci e Valentino – in modo che potessero soddisfare le sue richieste. Era solita recarsi alle prove dei suoi abiti con un panino in borsa per non perdere tempo a pranzo. Come ricorda Bill Hamilton (allora direttore degli stilisti di Carolina Herrera): “Per farmi capire cosa voleva si metteva a disegnare lei stessa i modelli. Quando si preparava ad uscire, voleva apparire perfetta”. Jackie amava fare shopping. Un passatempo che era anche occasione per mostrare la sua generosità. Quando entrava in un negozio, dopo avere fatto acquisti, regalava sempre un abito anche alla commessa.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

© Greg Goebel, 2016

Nella storia americana, rimarrà per sempre il ricordo del suo tailleur rosa e blu, disegnato da Chanel e presentato nelle collezioni autunno/inverno 1961. L’abito, indossato il giorno dell’attentato a Dallas, nel quale perse la vita il presidente Kennedy, è uno dei simboli della storia americana contemporanea. Oggi è conservato negli archivi di stato e non è visibile al pubblico.

Il suo contributo alla stile della Casa Bianca

Inevitabilmente, l’eleganza di John e Jacqueline Kennedy si rifletteva anche negli appartamenti della dimora ufficiale, la Casa Bianca. Entrambi ritenevano che questo luogo dovesse ospitare la storia degli Stati Uniti. Per questo motivo la stessa Jackie si occupò di rinnovare l’aspetto delle stanze, scegliendo di persona nuovi mobili e decori. La First Lady predilesse complementi in legno massiccio, tessuti pastello anni ’60 e tante opere d’arte da collocare negli angoli strategici. Sappiamo poi che Jacqueline, molto attenta alle tendenze fashion dei suoi tempi, contattò direttamente alcuni decoratori di interni come Richard Keith Langham, per affidar loro la creazione delle tappezzerie e dei rivestimenti delle sedute. Una volta terminati i lavori, nel 1962 la Casa Bianca ospitò un servizio Tv per il canale CBS. Un documentario voluto dalla stessa First Lady, per mostrare agli americani il ritorno dell’intero edificio al gusto originale.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

© John F. Kennedy Presidential Library

Arte Pop nel nome di Jackie

Come icona del XX secolo, Jacqueline Kennedy è protagonista dell’arte del suo tempo, quella pop, grazie al contributo di alcuni nomi importanti come Andy Warhol. Jackie è il titolo della serigrafia realizzata proprio da lui, maestro della Pop Art nel 1964, subito dopo la morte del presidente Kennedy. Come per Marilyn, Warhol riprende l’immagine di Jacqueline dalla stampa e la intensifica con accese note di colore, rendendola così un’icona, un elemento pop.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

Andy Warhol – Jackie (1964) – Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford  © Raxenne 2011, Dackeprincess 2009, Blondy Toys 2007

Anche Allan D’Arcangelo, artista Pop Art americano, ha realizzato un’opera dedicata alla figura iconica di Jacqueline Kennedy: Madonna and Child, sempre nel 1963. Una chiave insolita e provocatoria, che sempre più lega la figura della first lady al mondo pop.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

Allan D’Arcangelo Madonna and Child – Whitney Museum of American Art, New York (1963)© JP R 2016

American Glam a New York

New York parla di Jacqueline Kennedy attraverso il suo stile raffinato, che facilmente si incontra passeggiando sulla Quinta Strada, tra una grande vetrina di moda e l’altra. Un luogo del cuore per la First Lady, città che l’ha vista protagonista e che l’ha ospitata durante il suo ritiro dalla vita pubblica, dopo la morte di Kennedy e del secondo marito Aristotele Onassis. La sua casa, al numero 1040 della 5th Avenue, è icona del suo stile senza tempo, influenzato dal design del ventennio ’70/’90. Un tocco della sua intramontabile eleganza si nota anche al Jacqueline Kennedy Onassis Reservoir, un lago urbano situato a Central Park, costeggiato da una lunga passeggiata di 2 km, molto amata dagli appassionati di jogging. Diversi i richiami ad uno stile glam ed elegante anche nella stazione ferroviaria più grande del mondo e più celebre della grande mela: Grand Central Terminal o Grand Central Station. Negli anni ’80, la stessa Jackie ha impedito il suo abbattimento a favore della costruzione di nuove strutture abitative e ha curato personalmente la sua riqualificazione, puntando al ritorno all’antica bellezza originaria e ad ogni singola rifinitura. Il grande orologio posto al centro dell’atrio principale, gli affreschi sul soffitto e gli speciali ornamenti dorati di corrimano e pilastri sono preziosi tasselli di un piccolo capolavoro da visitare.

American glam – Una casa in stile Jacqueline Kennedy

Dettagli in bianco, lavorazioni capitoneé, accenti silver e oro, linee nette e dettagli classici. Lo stile american glam porta con sé diverse influenze. Dalla tradizione francese dei secoli passati, all’innovazione tutta americana, al design più all’avanguardia. Uno stile d’arredo sempre attuale e super femminile, che non dimentica certo la classe della First Lady di tutti i tempi e la sua innata raffinatezza. Ecco infatti cuscini dalla fantasia effetto ricamo, cornici in argento sagomato, poltrone dal taglio francese e preziose rifiniture sartoriali. Tutto è pensato nel minimo dettaglio, così come l’aggiunta di elementi personali, foto, souvenir, ricordi e letture del cuore. Un mood luminoso, che ben si adatta a loft cittadini e ampi spazi da arredare. Infine, non possono mancare, piccoli elementi decor dal tocco etnico ed egizio. Jackie, infatti, negli ultimi anni di vita a New York, collaborava come esperta di arte egizia con diverse riviste di moda.

Dalani, Jacqueline Kennedy, Style, Ispirazioni, Arte, Cinema, Passione, Moda, Casa, New York

Ispirazioni legate in primis al suo lussuoso appartamento di New York, ma non solo. Troviamo chiari richiami american glam anche nella tenuta di Washington DC, acquistata dopo la morte del presidente Kennedy e nella Winter White House, a Palm Beach in Florida.

Foto: living4media / Foto copertina: Andy Warhol – Jackie (1964) – Wadsworth Atheneum Museum of Art, Hartford  © Raxenne 2011, Dackeprincess 2009, Blondy Toys 2007

Stefania Tagliaferri

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App