It girl e mamma. Candela Novembre per Dalani

It girl, ex modella, imprenditrice, mamma. Ecclettica e raffinata, non segue la moda, la crea. Ecco a Voi Candela Pelizza Novembre. Un’icona vivente dello stile, che sa tenere i piedi per terra e fa tendenza. Seguitissima su Instagram, parte integrante del nuovo progetto Lampoon, moglie di Fabio Novembre e mamma di Verde e Celeste, che anche se piccole, hanno le proprie idee sulla moda. Un personaggio da sfogliare come un romanzo, per scoprirne le mille sfaccettature. Noi di Dalani ci abbiamo provato. Una passeggiata nel suo mondo, tra moda, famiglia e nuove sfide, sempre con il sorriso sulle labbra.

It, Dalani, Casa, Spazio, Milano, Moda, Stile

It girl internazionale

Nata a Buenos Aires 33 anni fa, Candela inizia la sua carriera come modella. In Italia ci arriva a 17 anni, curiosa di scoprire nuove realtà, conoscere nuove persone. E fin da subito riesce a farsi notare per la sua spiccata personalità, sempre positiva e allegra, un’ottima compagnia se si lavora in un ambiente come quello della moda. La rivista Grazia si accorge subito di lei e la rende una It girl. Ma cos’è una It Girl? In realtà, questo termine ha più di cento anni ed è il sinonimo di una donna elegante e di carattere, con una buona dose di sex appeal, che però non ostenta. E Candela è così, fiera interprete dello stile, in continua evoluzione.

It, Dalani, Casa, Spazio, Milano, Moda, Stile

©theurbanspotter.com

Influencer, modella, icona di stile e ora anche imprenditrice. Tu come ti definisci?

“Io sono work in progress! E’ un aspetto del mio essere argentina, nessuno dovrebbe mai definirsi. Penso sia giusto mettersi in discussione a seconda dell’età perchè le scelte e i percorsi cambiano, anche se il mio ambito è sicuramente la moda.  Sono molto fortunata perché ho la possibilità di fare tutto e ciò significa cambiare…”

La moda, il suo stile

Tra i suoi stilisti preferiti vi sono Jil Sander, Moschino e Costume National, ma non si ferma ai grandi nomi. Sempre curiosa e super attenta, sa trovare il lato innovativo di ogni nuova promessa di moda e design. Adora il total white, i colori sgargianti, il denim patchwork e le fantasie geometriche. Una It girl in carriera, premiata lo scorso dicembre come migliore donna dell’anno con il Glamour Award, insieme a Diane Kruger, Poppy Delevigne, Linda Tol.

It, Dalani, Casa, Spazio, Milano, Moda, Stile

©Settimio Benedusi

Che cosa è di moda oggi e cosa rende una donna femminile secondo te?

“E’  di moda non essere di moda.  Non faccio caso all’ultima tendenza. Mi sveglio la mattina e mi vesto come mi sento. E’ importante giocare con il proprio guardaroba. Il proprio modo di essere è il vero stile. La moda è importantissima ma va presa con assoluta leggerezza. Non dobbiamo diventarne schiavi. Gli abiti possono aiutare la femminilità, ma è importante curare anche il modo di truccarsi, l’acconciatura, senza dimenticare la gestualità e il tono della voce.”

L’amore e uno spazio per sè: Casa Cuoricina

Sposata con Fabio Novembre, grande archistar del nostro tempo, è mamma di due bambine: Verde e Celeste. Un unione di cuori e stile. Nome indiscusso di architettura e design lui, splendida It girl e icona fashion lei, una coppia perfetta, protagonista della vita mondana e fieri abitante della propria casa milanese. Storie che diventano una Storia, o per meglio dire in questo caso, una fotografia.

Cosa deve avere una casa per farti innamorare?

“La casa per me è una dimensione molto importante, deve essere calda e accogliente. La mia si trasforma in continuazione. Deve essere una deformazione dal mio passato da modella, un periodo in cui cambiavo sempre casa e trasformavo continuamente tutti gli spazi. Ma oltre a questo, credo che anche un vestito e un bel paio di scarpe, collane e gioielli a vista possano arredare a loro volta. Gioco tanto anche con i fiori e non posso rinunciare a dei bei pezzi basici. Pochi ma belli che sposto a seconda dell’occasione.”

 It, Dalani, Casa, Spazio, Milano, Moda, Stile
©Delfino Legnani – ©Gnambox
Qual è il pezzo a cui sei più legata in casa tua?

“Per il progetto Lampoon ho cercato un nuovo spazio, che con gli amici abbiamo definito prima Casa Capricciosa e ora Casa Cuoricina. Qui si trova una stanza con una cupoletta, molto luminosa, l’ho chiamata la stanza del gong. Si trovano solo candele, lucine colorate e il mobile con gli incensi e il mio mandala, che mi segue da sempre. Pratico il buddismo giapponese da quasi 13 anni e posso dire che questo è quello che amo di più.”

It, Dalani, Casa, Spazio, Milano, Moda, Stile

©Lifestyle Mirror – Youtube

Il lato social: Instagram e Lampoon

Seguita da oltre 30mila persone su Instagram, Candela ama raccontarsi attraverso le fotografie. Una tendenza che ha saputo scovare molto prima dei social network e che ha reso sua, raggiungendo un’ottima visibilità. Non solo It girl, anche imprenditrice. A dicembre 2014, nasce Lampoon. Un dialogo con le voci più imponenti del settore e una vetrina, dove designer e stilisti presentano le proprie creazioni. Un modo per portare alto il nome della moda italiana nel mondo, di cui Candela è protagonista indiscussa.

Raccontaci del progetto Lampoon. E-commerce o ispirazione? Come lo racconteresti?

“Lampoon è un “Perchè no?” Carlo Mazzoni, noto scrittore milanese, autore de I Postromantici, Il Disordine, Due Amici, ci ha radunati. Ci siamo messi in gioco con le nostre capacità e anch’io mi sono detta “Why not?”, cercando sempre di dare il meglio in modo responsabile e professionale. Al momento, gli unici ruoli definiti sono quelli di Carlo Mazzoni: direttore e Giovanni Dario Laudicina: fashion editor. Per il resto, tutti fanno tutto. Io scrivo i testi, mi occupo della pianificazione, propongo idee per gli articoli. Con Lampoon si vuole raccontare una storia di team, il nostro essere squadra, è proprio questa la novità. Certo, a volte lavorare in gruppo può richiedere tempi più lunghi, siamo in tanti tra editor e operativi, ma Carlo ha sempre avuto grande pazienza e fiducia.”

Milano: ispirazioni, relax e tempo libero

Candela nel tempo libero. Cosa ti rilassa?

“Sicuramente il buddismo mi aiuta e mi fa vedere le cose in una maniera positiva. Ma anche riordinare mi rilassa. Al mattino quando le mie bambine si preparano per andare a scuola io rifaccio il letto e metto in ordine. Poi leggo molto, guardo film. Insomma faccio quello che fanno tutti…”

It, Dalani, Casa, Spazio, Milano, Moda, Stile

©Lampoon.it

Quali sono i luoghi di Milano che ami di più?

“Adoro l’Hangar Bicocca ma purtroppo non vado tanto come vorrei. E’ uno spazio espositivo dedicato alla promozione dell’arte contemporanea, nato nel 2004. E poi amo andare da Isa e Vane, il locale che mia sorella ha aperto con un’amica. E’ un posticino davvero carino tra viale Umbria e via Spartaco. E’ una sorta di caffè, bar, ristorante (pensa che è nato solo come catering!), dove anche alle quattro del pomeriggio puoi mangiare una torta salata o una zuppa ai cereali. Molto internazionale come concetto.”

Che cosa o chi ti ispira?

“Cambio molto e prendo ispirazione da molte persone diverse. Non ce ne è una sola. Per esempio, per Lampoonizing ho messo in gioco la creatività con le felpe dai super poteri e mi sono ispirata a Gentucca Bini, noto architetto e stilista internazionale. Da altri prendo la solidità, l’entusiasmo…”

A Dalani piace perché…

E’ spontanea, brillante, capace di conciliare vita privata e lavoro, senza rinunciare al tempo, prezioso, da trascorrere insieme alle proprie figlie. Imprenditrice in carriera, moglie e mamma. Una donna a tutto tondo, semplice, che non ha mai fatto mistero delle sue imperfezioni e dal bellissimo sorriso. Un piccolo segreto che vogliamo rubarle, perché la positività è la chiave del successo.

Testo: Tagliaferri Stefania
Foto: Instagram @candelanovembre

Stefania Tagliaferri

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App