Garden Design - Progettare un angolo verde

Un fiore fa sempre primavera? Forse, ma chi ha detto che un giardino sia solo sinonimo della stagione del sole? In ogni periodo dell’anno fioriscono gioielli meravigliosi, dotati di caratteristiche proprie. Volete creare il vostro angolo green anche se vivete in un appartamento in città o in una casa piuttosto piccola? Ci pensa il Garden Design. Dalani Magazine ha incontrato per voi Silvana Casarotto, giornalista, già Vice Direttore di Case&Country, per creare una guida imperdibile su come diventare dei provetti Garden Designer, con i consigli dell’esperta.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

Garden Design – I consigli di Silvana Casarotto

E’ stata Vice Direttore del mensile di verde e stile di vita “Case&Country”, autrice e conduttrice del programma TV “Il verde di casa mia” su Class CNBC, membro del Comitato Scientifico 2015 della manifestazione “I Maestri del Paesaggio”, ed è parte della giuria che ogni anno assegna il premio al miglior vivaista durante l’evento “Franciacorta in Fiore”. Silvana Casarotto ci accompagna alla scoperta di un mondo green molto più vicino a noi di quanto si pensi. Svelandocene i segreti, petalo dopo petalo…

Garden-design, Design, Garden, Fiori, Silvana-casarotto

Quello del Garden Design è un concetto che appare ancora destinato a grandi spazi e pochi fortunati. Noi di Dalani vorremmo sfatare questo mito. Ci spiega in cosa consiste la sua dimensione più Home and Living?

Come il design è entrato nelle case, allo stesso modo si è inserito nella gestione degli spazi verdi. Bisogna circoscrivere il nostro discorso, allontanandoci da quello dei grandi giardini nei quali entrano in gioco gli architetti paesaggisti. Per una dimensione più “home” pensiamo a quello che possiamo progettare e realizzare con le nostre mani, senza per questo ridurlo ad una dimensione banale

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino

Quando si tratta di applicare concetti di design all’interno di uno piccolo spazio da progettare, quale può essere la terrazza o il balcone, bisogna tenere presente 2 fondamentali criteri:

  1. La parte che concerne l’arredo
  2. La parte relativa alle piante

Non sono due cose da prendere in considerazione separatamente. In relazione al primo punto, non dimentichiamo che lo spazio esterno deve mantenere una continuità estetica con l’interno. La parola d’ordine non può che essere “coerenza”, con un altro vincolo: il rispetto deve anche riguardare quello che è lo stile dell’edificio in cui si colloca il terrazzo o il balcone“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

Il progetto di Garden Design – Molto più del semplice giardinaggio

Considerando chi si avvicina per la prima volta al Garden Design, quanto tempo in anticipo bisogna iniziare a pensare ad un progetto?

Non ci vuole molto tempo, purché si abbia avuto la cura di informarsi prima, sia attraverso riviste specializzate che cataloghi o manifestazioni che riguardano il verde, sia semplicemente guardandosi intorno. Entrando nel concreto di un progetto si sa che un terrazzo è vissuto soprattutto in particolari momenti dell’anno, ma è sbagliato considerarlo solo in questa ottica. L’approccio deve essere sicuramente quello di fare qualcosa con piacere. Non dimentichiamo che su un terrazzo bisogna essere anche comodi, avere libertà di muoversi, di arredarlo con dei tavoli da giardino e magari delle poltroncine. In seguito, l’esperienza porterà consiglio: ad esempio, chi vuole creare una zona d’ombra, per godere dello spazio outdoor anche in piena estate, sceglierà piante che non necessitano di una continua esposizione al sole e che stanno bene anche sotto un gazebo, un ombrellone o una tenda“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

Lo spazio è da considerarsi come un ecosistema in continuo dialogo, come fanno le piante con l’arredo circostante. Quindi ci vuole cura e attenzione, ma senza cadere nell’ossessione. Infondo, arredare un balcone è un’attività che le nostre mamme e le nostre nonne fanno da sempre, magari senza prestare attenzione alle tendenze“.

Garden Design – Trend 2016 per fiori e giardino

Quindi anche nel Garden Design si può parlare di trend?

Assolutamente sì. Uno dei più recenti è quello che vuole lo spazio verde, anche se si tratta di un vaso 20×20, trasformato in un piccolo orto. Un modo di avvicinarsi al mondo green in maniera meno distaccata. Non bisogna infatti cadere nell’errore di realizzare una zona outdoor, sia essa un terrazzo o un balcone, molto inamidata, strutturata. Certo, una mini siepe di Bosso messa dentro un vaso, magari tagliata in modo geometrico a formare una sfera, è sempre di grande impatto, ma il terrazzo rimane un luogo nel quale rilassarsi e divertirsi, con delle piante in cui poter mettere le mani“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino

Garden Design – Giardinaggio fai da te

Ben venga l’orto, quindiIl consiglio è di optare per ortaggi nani, come mini melanzane e pomodorini, che necessitano di poca terra. Anche perché dobbiamo ricordarci che questa ha un suo peso, e un eccesso in tal senso può costituire un problema di sovraccarico per il nostro spazio outdoor“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Fai-da-te

Un’altra tendenza nel Garden Design è quella dell’erba aromatica. In sostanza, una variante più semplice da gestire rispetto all’orto su balcone. Basta una ciotola di grandi dimensioni per creare un’aiuola con rosmarino, salvia e timo. L’effetto sarà semplice e bellissimo, senza contare la praticità di chi dai fornelli deve semplicemente spostarsi sul proprio balcone per trovare ciò di cui ha bisogno per le sue ricette“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino

Da dove iniziare ed errori da evitare nel Garden Design

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

Come per tutte le cose, anche nell’ambito del Garden Design possiamo individuare un punto di inizio ottimale, il famoso primo passo. Nello scegliere piante e fiori con i quali creare il proprio angolo verde è fondamentale considerare la disposizione del terrazzo, la sua esposizione o meno alla luce solare, e chiedere al vivaista esperto consigli su quali piante comprare, magari adatte a spazi a mezza ombra o al pieno sole. Comunque, l’errore più comune da evitare è quello di stare troppo addosso alle piante, che sono esseri viventi, e come tali hanno sì bisogno di cure, ma altrettanto dei propri spazi, del proprio relax e, perché no, della propria intimità.

Garden Design – Come scegliere l’arredamento da esterno?

Nello scegliere un arredamento per outdoor adatto al proprio progetto di Garden Design, ci si trova quasi sempre di fronte ad un vero dilemma: tradizione o una soluzione più moderna? La verità si trova nel mezzo…

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino
Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

La cosa migliore rimane, ancora una volta, informarsi. Ci sono materiali moderni stupendi capaci di creare un meraviglioso effetto midollino, che sono lavabili e sopportano i diversi fattori atmosferici, comprese le particelle inquinanti. Per una facile manutenzione basta un veloce lavaggio. Dopotutto, perché complicarsi la vita?! Chi ha invece la fortuna di poter optare per un tavolo con delle sedie in ferro o in ghisa sappia che dovrà avere la pazienza di ricorrere ad una manutenzione annuale, con una ritinteggiatura. A meno che non decida di dirigersi verso un’ulteriore tendenza: quella dell’effetto vissuto, invecchiato, molto in voga nel Garden Design e nei giardini in generale. Qui, la ruggine la fa da padrona, soprattutto quando si tratta di oggetti di recupero riciclati, apprezzati proprio per la storia che riescono a raccontare“.

Un consiglio pratico: quali fiori deve scegliere chi approccia per la prima volta il Garden Design?

Iniziare dai cosiddetti fiori rustici è sempre una buona cosa, a cominciare dai gerani di cui ci sono innumerevoli varietà, anche molto pregiate. Questi, da soli, riescono già ad arredare il terrazzo. Sono davvero bellissimi, specie nelle varietà ricadenti. Se invece si vuole creare un effetto barriera, niente di meglio del gelsomino, profumato e sempreverde. Quando fiorisce dà origine ad uno spettacolo di stelle bianche dall’aroma inebriante“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

Poi, immancabili, le rose. Perfette anche per i vasi, possono a loro volta creare una barriera se disposte su un’apposita griglia. L’unico rischio è che tra un periodo di fioritura e l’altro, maggio, ed ottobre per le rifiorenti, è quello dell’effetto “deserto”. Per questo non consiglio mai di piantarle da sole, ma abbinate ad altre piante e fiori quali, appunto, il gelsomino, oppure una Clematis, o Clematide, che dir si voglia“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Fiori-di-stagione

Per coloro i quali non dispongono di un angolo outdoor, il Garden Design può essere d’aiuto anche per gli spazi interni?

Certo. Bisogna stare sicuramente più attenti. Ma ci sono piante da interni veramente facili come il Pothos, abbastanza semplice nell’estetica, ma il quale permette di creare un muro verde poiché cresce tantissimo dando vita a rami molto lunghi pieni di foglie. Nella mia cucina ne ho rivestito una parete quasi interamente“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

© luisebrimble / Bloglovin’

Se invece si amano i fiori, specie in questa stagione in cui la fioritura è minore, la pianta ideale è l’orchidea. La Phalaenopsis (o Falenopsis),  forse la variante più facile da coltivare da tenere in casa, regala grandi soddisfazioni con inaspettate rifioriture. Il consiglio comunque, sia per spazi verdi indoor e outdoor, è quello di scegliere un minimo di 3 piante dello stesso tipo. Bisogna ricreare la cosiddetta “macchia”.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Fiori-di-stagione
Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Fiori-di-stagione

Per quanto riguarda l’inverno, uno spettacolare effetto cromatico è dato da un particolare tipo di melo, chiamato Red Sentinel, in grado di produrre una sorta di piccole mele rosse che richiamano le decorazioni dell’albero di Natale. In ogni caso, un effetto simile è assicurato anche dalla rose, che tornano sempre, le quali, non potate, propongono delle meravigliose, piccole bacche rosse. Infine, si può scegliere il simpatico gelsomino, un po’ inflazionato, ma che dice sempre la sua“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

Nell’ambito del garden Design, cosa ne pensa dei giardini verticali dentro casa?

Se lo spazio è adatto vanno benissimo. Ma bisogna tener conto che le piante vanno nutrite, e a quel punto il fai da te diventa impegnativo. Senza parlare poi della costante necessità di esposizione alla luce che fiori e affini hanno per sopravvivere. Qui l’importanza del progetto è fondamentale“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino

Per un approccio più friendly ci sono delle tasche, realizzate in materiali particolari come sostitute ai pur sempreverdi vasi da muro e a sospensione, da appendere alle pareti e nelle quali disporre le proprie piante. Sono ideali per piccole superfici, senza cadere nell’eccesso di una parete intera. Un consiglio decor? Inseritele all’interno di una cornice per realizzare il vostro affresco naturale, vivo e profumato“. Una vera chicca da Garden Design, no?!

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Consigli, Progetto, Giardino, Arredamento

© stylebyemilyhenderson / Shop Style

A proposito di stili, nel Garden Design ci sono piante che si abbinano meglio ad uno piuttosto che all’altro?

Ovviamente sì. In una casa minimal, ad esempio, difficilmente troviamo le rose. Molto meglio un tulipano, pensando al fiore reciso. Per una casa moderna è molto indicata un Bosso, tagliato in modo da creare forme geometriche pulite, mentre le piante con uno sviluppo più libero e disordinato si adattano meglio ad ambienti in stile country. A proposito di tendenze, le Graminacee sono il simbolo del momento, magari in un vaso di grandi dimensioni e dal design semplice, perfette per un ambiente minimal“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino

Consigli di Garden Design – Accessori da pollice verde per fiori e piante

Siamo pratici: quali accessori deve avere un Garden Designer “in erba”?

Paletta e sarchiatore, che è una specie di forchetta a 3 punte. Con la prima si scava, il secondo serve per arieggiare il vaso smuovendo la terra. Poi ci vuole un annaffiatoio, dotato anche di beccuccio a pioggia. Soprattutto per coloro i quali vogliono provare a coltivare il proprio piccolo orto: il momento della semina ha bisogno di un getto d’acqua non troppo invasivo. Ultimi, ma non ultimi, dei guanti per preservare la bellezza e la salute delle mani, e una cesoia per potare. Ma la cosa fondamentale è una sola: la passione. Parliamo di creature viventi, delicate e bellissime. La passione è il seme migliore per far germogliare la vita“.

Garden-design, Design, Fiori, Outdoor, Trend, Consigli, Progetto, Giardino

 

 

Intervista e testo: Alessandro Balia / Foto: living4media

 

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline