Elena Braghieri - Milano e uno chalet d'estate

Contemporaneamente bionda e laureata in matematica. Ama definirsi così Elena Braghieri. Milano è la sua città d’adozione, dove lavora e coltiva le sue più grandi passioni, come la fotografia, la corsa e tutte le cose belle che ama raccontare sul suo profilo Instagram. Il suo grande amore? La montagna, dove adora trascorrere le vacanze anche in estate. A tu per tu con Elena Braghieri.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Elena Braghieri – Milano e le Dolomiti nel cuore

Un lavoro serissimo nel campo assicurativo e un blog, Catching Instants, nel quale ama parlare dei momenti belli della vita da catturare al volo, senza attese. Parlando con lei abbiamo subito scoperto le diverse caratteristiche della sua personalità, legate da un importante fil rouge: la creatività. La dura disciplina della matematica e tutto il colore e il calore delle cose belle. Come la montagna, che porta nel cuore fin da bambina. Le Dolomiti, le Tre Cime di Lavaredo, il trekking, il buon cibo e il potere rigenerante della natura per lei non hanno eguali. Come vivere la montagna (e la città) secondo Elena Braghieri.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

©www.altapusteria.info

Ti definisci “contemporaneamente bionda e laureata in matematica”. Credi di essere la classica eccezione che conferma la regola o una perfetta rappresentante di un modello femminile contemporaneo e non stereotipato?

Quel payoff era nato per scherzo anni fa, proprio perché quando dicevo che ero laureata in matematica nessuno ci credeva, forse per l’approccio estroverso ed espansivo che ben si distanzia dallo stereotipo matematico alla Will Hunting. Non so se sono un’eccezione o meno, so che per studiare matematica in università bisogna avere – sembra incredibile ma è così – una buona dose di fantasia. E’ una disciplina rigorosa e creativa allo stesso tempo. Proprio come me: metodica e precisa, ma con una vena creativa che metto in tutto quello che faccio. Forse in questo sono un po’ bionda.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Passione per la fotografia e ispirazioni: da IT girl a Catching Instants

Sei stata una delle IT girl di Grazia.it. Puoi spiegarci meglio questa figura “mitologica”? Come lo si diventa?

Grazia.it nel 2011 ha avuto un’intuizione geniale, cogliendo al volo un trend esploso da lì a poco: l’uso di Instagram. Ai tempi, ero già presente su questo social con un mio profilo personale e la redazione mi ha contattato, chiedendomi se volevo diventare una loro IT girl. “E cosa devo fare?” ho risposto io. “Niente, devi continuare a fare quello che stai già facendo, ma con un profilo Instagram firmato Grazia.it”, è stata la loro risposta. E così ho fatto per più di tre anni: raccontavo la mia vita attraverso le immagini. Una vita fatta di passioni. Passione per la moda, all’epoca ero anche fotografa di streetstyle quando eravamo ancora in pochi a farlo, per la mia Milano, città di cui riesco a cogliere solo i lati belli, per la cucina, per la natura, per la corsa. Una sorta di diario visuale, un racconto emozionale che riusciva a coinvolgere molte follower. Vetrina irresistibile per brand che volevano visibilità.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Sul tuo blog Catchinginstants e sul tuo profilo Instagram racconti perle di vita quotidiana attraverso il filtro della bellezza. Come riesci a coglierla andando al di là della prima impressione: talento o inguaribile ottimismo?

Sono una persona piuttosto ottimista e questo aiuta. E poi, amo cogliere attraverso la fotografia il bello di tutti i giorni. Facile farlo quando si è in posti paradisiaci, no? Ma farlo nella vita quotidiana è un esercizio che aiuta a vivere meglio. In questo, mi sento molto fortunata.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Estate in montagna (e in città) secondo Elena Braghieri

Ci descrivi il tuo Flat milanese?

Lo chiamo “flat” perché chiamarlo “bilocale” mi sembra svilente, in ogni caso è il posto dove voglio sempre tornare a fine giornata o dopo un po’ di vacanza. Abito in quella casa da 10 anni e, anche se ogni tanto cambio la disposizione di quadri, biancheria o i colori delle pareti, resta sempre fedele al mio stile. Uno stile moderno, pulito, ordinato, con tocchi “girly” e qualche pezzo di design: ho comperato casa pensando a dove mettere la lampada Arco! Segue un po’ le passioni del momento. Per molto tempo, ho tenuto appese le mie foto di streetstyle più belle o quelle che avevo fatto a Bianca Balti nel backstage di un editoriale per Vogue Brazil. Ora devo decidere come rinnovare, sicuramente arricchirò le pareti di casa con qualche ricordo di viaggio, qualche disegno di amici, magari lasciando qua e là degli spazi vuoti.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

La montagna come intramontabile alternativa al mare per le vacanze estive. Ci spieghi qual è il fascino dell’alta quota durante la stagione da spiaggia (fresco a parte)?

Con la montagna gioco un po’ in casa. Fin da piccola, mentre il resto del mondo andava al mare, i miei genitori mi portavano sulle Dolomiti (non genericamente in montagna, proprio sulle Dolomiti). Ricordo giornate di trekking lunghissime: non so dire se anche “bellissime”, perché quando sei giovane qualsiasi cosa ti facciano fare i genitori non ti piace a priori. Ma in ogni caso, per me l’estate era l’estate in montagna. Crescendo, e concedendomi anche il mare, ho mantenuto un amore incredibile per questi posti: aria fresca a parte, sono posti che riempiono occhi e cuore di bellezza, la bellezza disarmante della natura. Ne sono diventata così dipendente che almeno una volta all’anno devo vedere le Tre Cime di Lavaredo, ed ogni volta, è come se fosse la prima. E’ un fascino diverso dal mare. Non voglio dire maggiore, dico semplicemente diverso: un fascino che rigenera, che dà soddisfazioni (vuoi mettere la gioia che si prova dopo una giornata di trekking?) e che rimette in pace col mondo. E poi, quanto si mangia bene in montagna?

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Uno chalet immerso nella natura

Come sarebbe il tuo chalet ideale?

Da piccola era il mio gioco preferito: vedevo una casetta di legno e con la fantasia la arredavo. Tendine tirolesi rosse, mobili in legno e un angolo solo per me e per i miei hobby. All’epoca ricamavo molto e volevo un divanetto vicino alla finestra con tutta l’attrezzatura per il ricamo. Crescendo, le aspettative sono vagamente cambiate. Oggi, invece dell’angolo del ricamo vorrei l’angolo scrivania per il mio pc. La sostanza però non cambia: un posto caldo, in uno stile che sta bene solo lì, tanto legno, tanta biancheria da casa in tema e tendine non più tirolesi rosse ma di pizzo bianco.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Consigli per i lettori: quali sono i 3 oggetti che assolutamente non possono mancare in uno chalet d’estate?

Una candela al pino mugo, un vaso pieno di fiori di campo freschissimi raccolti durante una gita e una coperta in alpaca, da buttarsi addosso in una serata col temporale fuori.

Dalani, Elena Braghieri, Milano, Estate, Passione, Ispirazioni, Natura

Intervista: Alessandro Balia

Foto: Instagram Elena Braghieri / catchinginstants.com / living4media / www.altapusteria.info

 

Stefania Tagliaferri

Hai giĆ  scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App