Castagnetti 1928 - Storia di un successo Made in Italy

Tradizione come sinonimo di innovazione, del sapersi reinventare rimanendo uguale a se stessi, nella qualità e nel bagaglio del saper fare. Questa la somma di Castagnetti, brand dal 1928 portavoce del design italiano e della sua capacità di rispondere alle esigenze del mercato al quale si riferisce. Abbiamo incontrato Ettore Castagnetti, proprietario dell’azienda, che ce ne ha raccontato la storia, i valori… e i segreti di un successo che dura da quasi un secolo.

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

Castagnetti – Storia di un successo Made in Italy

La storia di Castagnetti ha origine da una delle tradizioni più antiche eppure più attuali, quella dell’intreccio. Ci racconta la nascita e l’evoluzione del brand?

Essendo nati nel 1928, i passaggi e l’evoluzione della nostra azienda sono stati più di uno e, soprattutto, abbiamo cercato di seguire quello che ci chiedevano i mercati. Nostro nonno, Ettore Castagnetti, iniziò l’attività con la produzione e commercializzazione dei cestini ricavati con il vimine raccolto nel fiume Enza e in zone limitrofe. In tutte le famiglie si poteva trovare una donna capace di intrecciare cestini e, nel periodo della raccolta del salice, tutti i componenti si mettevano a disposizione per pelarli e prepararli per la produzione.

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

Il primo grande cambiamento si è avuto quando è iniziata la produzione di poltrone per l’arredamento (interno ed esterno) in giunco. Questa canna proveniente dall’Asia è dotata di una resistenza ed elasticità che la rendono adatta per tutti i tipi d’arredo. La produzione made in Italy d’arredamento in rattan e midollino ha avuto il suo boom tra la fine degli anni ’70 e gli anni ’80. Naturalmente anche noi, che avevamo già esperienza sui prodotti d’importazione, abbiamo dato inizio a questa fase con mobili in stile coloniale soprattutto dall’Indonesia. Questo ci ha permesso di essere poi pronti quando il mercato ha iniziato a chiederci mobili etnici, diventando tra i maggiori importatori in Italia di mobili in stile etnico/coloniale e creando per primi il marchio MONDO ETNICO.

La nostra azienda non ha però mai tralasciato il made in Italy, aggiungendo al prodotto intrecciato di design anche il mobile Italiano decorato e personalizzato. Direi che questa è la fase che ci ha portato dall’inizio del 2000 ai giorni nostri, con la specializzazione del mobile fatto ancora in Italia, in stile classico ma con un occhio sempre attento alle mode.

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

In che modo saper fare antichi e innovazioni trovano declinazione nelle vostre creazioni?

Saper unire la tradizione alle innovazioni non è facile. Noi cerchiamo di trovare un compromesso utilizzando l’esperienza dei nostri collaboratori per ottenere prodotti sempre più vicini alle richieste dei mercati. Sicuramente, aver girato il mondo alla continua ricerca di novità ora ci dà quell’apertura mentale che serve per studiare nuove proposte da immettere sul mercato senza tralasciare la tradizione italiana del mobile.

Castagnetti – Una casa in stile italiano

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

Qual è ancora oggi il segno distintivo del made in Italy, ciò che lo contraddistingue da una produzione sempre più globale?

Parlando di classico, direi sicuramente la continuità della tradizione unita al design più evoluto, mantenendo però inalterato lo stile che all’estero possono solo copiare.

Il bianco è sicuramente uno dei colori d’elezione delle vostre creazioni. Secondo la sua esperienza, qual è il fascino che da sempre lo caratterizza? Un’eleganza innata, la sua versatilità?

Abbiamo iniziato ad utilizzare i colori, soprattutto il bianco, quando abbiamo capito che chi amava il classico era stanco di vedere solo mobili scuri. Stava cercando alternative senza avvicinarsi al moderno. Questo fattore, unito alla caratteristiche di una versatilità maggiore del prodotto, ci hanno spinto a proporre nuove collezioni non più nei colori tradizionali ma bianche. Questa esplosione di luce ha portato una grossa novità sul mercato donando all’arredamento classico una nuova dimensione.

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

Funzionalità ed estetica: un connubio fondamentale nei vostri arredi, caratterizzati da spazi estremamente organizzati e da decorazioni ricercate e poetiche. Come si sposano questi elementi?

Una caratteristica principale del successo dei nostri prodotti è sicuramente la funzionalità , qualità indispensabile per arredare le case di oggi, sempre più piccole. Per quanto riguarda la decorazione con pennellate artistiche e poesie d’autore, in produzione dal 2008, direi che è stata una piacevole sorpresa la quale ci ha permesso di portare nelle case quello che la moda stava già facendo. Ancora una volta, la dimostrazione che l’innovazione e il design italiano non hanno eguali nel mondo.

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

Arredamento come filosofia

Noi di Dalani pensiamo che “tradizione” rappresenti un concetto strettamente connesso a quello di innovazione. Proprio il saper fare permette poi la libertà di giocare con le tendenze e concede infinite interpretazioni dello stesso elemento. Qual è la sua idea a proposito?

E’ esattamente quello che stiamo facendo, unendo il mobile più classico alle diverse finiture richieste dal momento. Finiture che vanno dal noce (che secondo me sta faticosamente tornando) al bianco laccato, dalla finitura Shabby bianca a quella Shabby colorata. Senza dimenticare prodotti che decoriamo con pennellate di colori oppure poesie che ci permettono di  seguire le esigenze dei clienti. In poche parole, con lo stesso mobile possiamo accontentare clienti che vanno dal più tradizionale a quelli che amano anche le finiture più “strane”.

Castagnetti, Made in Italy, Arredamento, Casa

La casa contemporanea è sempre più definita da una commistione di influenze anche molto diverse tra loro. Ma, per lo meno in Italia, si osserva un continuo ritorno ad uno stile più rassicurante e classico. Secondo lei quale sarà il prossimo scenario nell’Home&Living?

Secondo me, in Italia, si segue sempre la moda e le tendenze del momento. Attualmente, lo stile nordico è molto richiesto, ma come tutte le mode può spegnersi velocemente come è nato. Per quanto riguarda il classico, penso si siano esplorate quasi tutte le possibilità d’arredo ma, come dicevamo, la tradizione del mobile made in Italy ci permetterà di proporre arredi sempre accattivanti fornendo quei particolari che solo noi italiani sappiamo realizzare. Un’idea che stiamo valutando è quella di inserire il noce abbinandolo a colorazioni shabby.

 

 

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App