Cosa vedere a Milano? La guida di Margot

La città italiana che più di ogni altra si configura quale paesaggio metropolitano internazionale e cosmopolita. Storia, moda, design e lifestyle: Milano è un intreccio vibrante di stimoli che ne rispecchia l’anima alla perfezione. Abbiamo seguito Margot Zanni, Style Director di Dalani, durante una sua giornata nella capitale italiana della moda e lifestyle, e abbiamo creato per voi una guida degli imperdibili, un vademecum su cosa vedere a Milano. Ecco, tappa dopo tappa, la mappa dei must see della città meneghina da vivere.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Cosa vedere a Milano con Dalani: dove iniziare – STRAF hotel&bar

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Il miglior buongiorno che posso concedermi? Il mio caffè macchiato allo STRAF. Un bar che si caratterizza quale finestra sulla strada dell’omonimo hotel. Qui è possibile iniziare le proprie giornate immergendosi in tutta l’energia di Milano, frenetica, creativa e sempre in divenire“.

E’ un momento fondamentale di relax, in cui il quotidiano sembra confondersi con il futuro. Arte ed emozioni addolciscono così il caffè amaro che amo tanto“.

Cosa vedere a Milano – Il Duomo

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Lasciandosi alle spalle il suo aromatico design, attraverso l’ingresso del bar STRAF ci si trova catapultati davanti al cuore di Milano: il Duomo. Qui il ritmo urbano batte frenetico, all’ombra delle guglie piene di storia e dell’incanto della Madonnina in cima. “Il saluto al Duomo all’inizio di una mattina frizzante è un vero è proprio rito per me. E’ come ritrovare, al risveglio, il volto rassicurante dei propri cari“.

Shopping a Milano: Via Montenapoleone e il quadrilatero della moda

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Una vera giornata milanese non può essere tale senza una delle tappe per cui la città è conosciuta in tutto il mondo: lo shopping. Bastano pochi passi per arrivare in Galleria Vittorio Emanuele, situata alla destra del Duomo, e lanciarsi in una vera ricerca del bello. Parola d’ordine in questa ricerca su cosa vedere a Milano? Prada.

Caffè Verdi e Teatro alla Scala

La magia di Milano? La capacità di far convivere dimensioni e contesti paralleli che si incastrano alla perfezione. Dopo un’esperienza elettrizzante come quella dello shopping, infatti, non c’è niente di meglio di una pausa rigenerate immersi nella storia della città. La prossima tappa della nostra guida su cosa vedere a Milano è il Caffè Verdi. Venite con me?

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Il Caffè Verdi si è configurato nel tempo come una tappa obbligata prima di andare a vedere lo spettacolo al Teatro alla Scala. Oggi, come ieri, conserva il suo status symbol, permettendo anche a semplici curiosi di passaggio di respirare la stessa atmosfera patinata“.

Cosa vedere a Milano: arte e design – Fondazione Prada 

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Dopo un momento dedicato a se stessi, la città chiede di essere scoperta anche nei suoi tesori: quelli del design. Cambiano i luoghi ma la filosofia rimane la stessa. Prossima tappa della nostra guida su cosa vedere a Milano: Fondazione Prada. Situata nella zona sud, la nuova sede permanente ha aperto le proprie porte il 9 maggio 2015.

La ciliegina sulla torta? Sorseggiare un succo di frutta stilosamente seduti al Bar Luce“. Ideato dal regista americano Wes Anderson, che ha diretto, fra gli altri, anche il film Grand Budapest Hotel, il Bar Luce ricrea l’atmosfera di uno storico caffè milanese. La decorazione del soffitto e delle pareti riproduce in miniatura uno dei simboli della città: la stessa Galleria Vittorio Emanuele in cui la giornata di shopping di Margot ha avuto inizio. Gli arredi in formica interni, le sedute e il pavimento in terrazzo rendono invece omaggio al cinema italiano degli anni ’50 e ’60.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Il Bar Luce potrebbe essere il luogo ideale in cui scrivere la sceneggiatura di un film. Un caffè qui ha il sapore della Dolce Vita. Assolutamente da non perdere!“.

Cosa vedere a Milano: dove mangiare – Al Fresco

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Una giornata impegnativa richiede un pranzo assolutamente all’altezza. Per rimanere nel mood milanese, mi concedo un brunch in una delle location più oniriche di Milano. Al Fresco, un luogo di incontro in cui gustare cucina di ottima qualità”. 

Shopping e cultura sotto forma di arte: Nonostante Marras

Dopo aver assaporato i piaceri del palato in un luogo tanto speciale, il ritorno alla realtà deve essere altrettanto onirico, ma pieno di stimoli. La prossima tappa non può essere che una: Nonostante Marras“.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Oltre ad accessori e abiti firmati da Antonio Marras, il nuovo concept store dello stilista di Alghero propone anche una selezione incredibile di libri.

Cosa vedere a Milano: i tesori di Brera e City Tour

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Una città come Milano richiede anche di essere coccolata e riscoperta quotidianamente. Uno dei miei posti preferiti nel quale rifugiarmi per non farmi assorbire completamente dalla frenesia della città è il quartiere di Brera“.

Ideale da vivere durante il giorno per ritagliarsi un po’ di tempo da dedicare a se stessi. Per una visita notturna, consiglio la giusta compagnia”.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Cosa vedere a Milano: shopping vintage – Cavalli e Nastri

Come in un magico percorso, Brera conduce ad un piccolo gioiellino che gli amanti del vintage non possono assolutamente perdere: Cavalli e Nastri“. Presente anche in altre due location di Milano, il negozio propone una selezione di abiti e accessori vintage originali, di un’epoca compresa tra il 1920 e il 1980.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

I grandi trend quali Fruits and Colors, Floral Chic, Garden Pop, Neon and Grafiti e Striped String ritornano in una chiave must have tutta da indossare. E’ inoltre possibile trovare e comprare scarpe di qualunque genere. Sandali, ballerine e décolletté sono esposte in vetrina come una tentazione alla quale cedere. Indossarle, toccarle, sentire il profumo della pelle. Un vero viaggio nel tempo tradotto in materia“.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Cavalli e nastri è il terreno perfetto per coltivare la mia passione: lo stile Mix&Match. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, nell’abbinare un abito di Valentino anni ’90, una borsa vintage… E un paio di sandali gioiello. Unico rischio: sviluppare una dipendenza“.

Food and Shopping a Milano: EATALY

A Milano, e in Italia in generale, Shopping fa anche rima con food. Comprare cibo di altissima qualità in contesti patinati è un’esperienza assolutamente da non perdere. E’ quella che io chiamo “la cultura del bel cibo”, dando per scontato che bello sia sinonimo di buono. Il mio food shop preferito a Milano? EATALY!“.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Costruito in quello che una volta era lo storico Teatro Smeraldo, EATALY è un concept store che sostiene la democratizzazione dell’eccellenza culinaria italiana. L’obiettivo è quello di mettere a disposizione il meglio dell’enogastronomia al maggior numero di persone.

I 3 punti cardine di EATALY sono mangiare, comprare e imparare. Cavalcando l’onda di Expo 2015, lo store organizza infatti anche corsi di cucina o puramente informativi. L’altissima qualità del vino in vendita è un altro fiore all’occhiello di EATALY. E, lo sapete, l’Happy Hour è parte di una cultura molto forte, irrinunciabile nella nostra guida su cosa vedere a Milano“.

Design and the city: La Triennale di Milano

Shopping e design: due poli che a Milano si rincorrono con moto perpetuo. Il mio consiglio per una full immersion firmata Milano? La Triennale“.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Nata con l’intento di stimolare il rapporto tra industria, settori produttivi e arte, la Triennale di Milano si configura oggi come uno specchio della cultura artistica e architettonica della società, nonché realtà scopritrice di nuovi talenti e tendenze. Ospita esposizioni itineranti, mostre, convegni e rassegne cinematografiche.

Cosa vedere a Milano: ristorante Terrazza Triennale

Per coloro che, per rimanere in tema, vogliono godersi un ottimo cibo immersi nella magia del grande design, raccomando il ristorante Terrazza Triennale. Una serra trasparente, immersa nel Parco Sempione, offre una vista mozzafiato del Castello Sforzesco e dello skyline della nuova Milano, con i suoi grattacieli e le grandi opere“.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi
Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Lo chef Stefano Cerveni, già insignito di 1 Stella Michelin, propone grandi classici della tradizione italiana rivisitati in chiave moderna. “Ideale anche per un aperitivo ad alta quota, mentre il sole cala lentamente su una Milano che non dorme mai“.

Cosa vedere a Milano by night: Grand Hotel et De Milan

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

La notte a Milano è sempre giovane. E per concedersi una serata da principessa, c’è solo un posto in cui andare: Grand Hotel et De Milan. Luogo storico della città, dal 1863 accompagna trend e grandi eventi nella capitale italiana della moda e del design, conservando tutto il fascino della antiche case milanesi.

Una location veramente da sogno, ideale per sfoggiare un bellissimo abitino bianco e nero di Bluemarine o un meraviglioso abito blu di Tory Burch, immersi nelle atmosfere delle sue stanze”. 

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Abito Bluemarine da Drexcode.com

“Qui mi lascio inebriare dall’eco dei gran balli e delle serate di gala del passato. Ad una ragazza è concesso sognare, no?”

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Ristorante Don Carlos

Per un finale in grande stile, non si può non godersi una cena al ristorante dell’hotel. Il Don Carlos rende omaggio al maestro Giuseppe Verdi che proprio al Grand Hotel et De Milan soggiornò per oltre vent’anni. “Quadri e scenografie provenienti dal museo del Teatro della Scala condiscono di grande tradizione la cucina tipicamente italiana. Spesso aperto anche dopo gli spettacoli alla Scala, in occasione delle maggiori rappresentazioni, il ristorante offre un meraviglioso angolino outdoor da gustare nelle serate delle stagioni più calde. Accompagnate da mille bollicine di champagne“.

Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi
Cosa-vedere-a-milano, Dalani, Style, City-Tour, Mappa, Percorso, Cosa-vedere, Milano, Indirizzi

Cosa vedere a Milano: dove dormire – Hotel STRAF

Il sole che si riflette sulle guglie del Duomo lascia il posto ad una timida luna. E così, la ricerca su cosa vedere a Milano nostra Margot termina proprio dove era iniziata. “Non ci sono dubbi. La notte di Milano deve essere trascorsa all’hotel STRAF. Le sue camere regalano un’atmosfera molto calda e intima, a dispetto dei materiali duri. Macro elementi decorativi creano un ipnotico effetto di dilatazione degli spazi davvero unico”.

E poi, basta affacciarsi ad una delle sue finestre, per scoprire l’altro volto del Duomo e della città stessa. La luce soffusa delle stelle, il paesaggio urbano che si colora di un romanticismo ricco di storia. Vi sembrerà di trovarvi in una di quelle palle di cristallo, con un presepe tutto per voi“.

Scoprite il bel vivere a Milano visitando la casa di Margot!

Milano o Parigi? Quali saranno le cose in comune, e le grandi differenze, tra le due capitale europee della moda? Scopritelo qui.

Foto: Nico Lanubile per DalaniGran Hotel et De Milan / Fondazione Prada 

Alessandro Balia

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline