Modernismo americano

Ana Escarzaga, consulente di design famosa in tutto il mondo, ha preso spunto dal modernismo americano per arredare questa casa in Cantabria, Spagna. Pietra, cemento, ardesia, zinco, cedro rosso americano, teak e acciaio sono i punti salienti di questo progetto.

Arte in ogni stanza

Opere di Miguel Ricardo Costales e Cavada sono posizionate in molte stanze della casa creando un fresco contrasto con gli arredi. Per il salotto sono stati scelti un divano Chester del XIX secolo, due Kukkapuro finlandesi e mobili di design in cui sono adagiati coffee table books.

stanze modernismo

Dettagli d’autore

La camera da letto dispone di un grande spazio nel quale sono esposte delle opere d’arte, protagoniste assolute della casa. Sul tappeto di cocco fatto a mano è posizionata una sedia di design con schienale reclinabile e un divano a due posti rivestito in velluto color malva. La parete è tappezzata con preziosissima carta da parati giapponese.

divani modernismo

Cortesie per gli ospiti

In casa è stata ricavata una camera per gli ospiti con tre posti letto e una vasca in marmo brasiliano, materiale che viene ripreso anche sulle pareti. La poltrona vintage degli anni ’50 è un modello in pelle che faceva parte di una serie di sedie per la sala da pranzo.

camera e bagno modernismo

Lo stile americano

La casa ricorda la Farnstworth di Mies van der Rohe – un’opera creata in Illinois dall’architettura moderna con grandi finestre, ampi spazi e una struttura lineare. Ogni dettaglio della casa di Ana Escarzaga mostra l’essenza dell’estetica degli anni ‘50.

stile americano

Ricerca e contemporaneità

La casa arredata da Ana Escarzaga rappresenta perfettamente il Modernismo americano degli anni ’50, dove si uniscono decorazioni tipiche dell’epoca alle linee contemporanee dei giorni nostri: pavimenti in ardesia, mobili in legno chiaro, opere d’arte e ampie finestre. Una combinazione lineare, ma pur sempre calda. Moderno e classico appunto, come in questo angolo che presenta tutti i materiali presenti nella casa: pietra, vetro e legno. Il tutto posizionato assieme alla sedia originale del anni ‘50 del creatore olandese Cees Braakman.

 

Fonte: westwing.es
Foto: Montse Garriga
Traduzione: Pasquale Strati

Margot Zanni

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App