Letto boxspring: tutto il piacere del sonno

Letto boxspring – 5 cose da sapere

I letti boxspring, o altrimenti detti letti continentali, sono la vera moda del momento. Nati in America e già molto utilizzati nel Nord Europa, stanno guadagnando sempre più popolarità. Con la loro particolare struttura rialzata portano nella vostra camera tutto il lusso di un hotel a cinque stelle, permettendovi di dormire sonni paradisiaci. Cosa sono nello specifico i letti boxspring? Scopritelo grazie alla nostra guida all’acquisto e, seguendo i nostri consigli, scegliete la tipologia e le combinazioni più adatte a voi per una comodità senza pari.

letto boxspring camera

5 cose da sapere su un letto boxspring

Diffidate dalle imitazioni! Accertatevi che sia una vera struttura boxspring!

Scoprite i vantaggi rispetto al buon vecchio letto con rete a doghe in legno

Decidete se optare o meno per un topper

Scegliete il vostro grado di durezza ideale

Individuate il tipo di materasso e le combinazioni più adatte a voi

Torna in alto

Che tipo di struttura ha un letto boxspring?

Se vi state chiedendo che cosa renda un letto boxspring così speciale e confortevole rispetto alle classiche reti a doghe in legno, eccovi accontentati.

letto boxspring primo

Il letto boxspring è formato da tre tipi di materassi. Alla base, la struttura contenitiva (solitamente in legno) accoglie il primo materasso a molle, sostituendo così la classica rete a doghe. Sopra questo materasso, si trova il secondo materasso, che può essere di vario tipo, a molle o in schiuma. Il tutto è sormontato da un materasso sottile, chiamato topper, che regala comfort e accoglie il corpo in maniera naturale. La presenza del topper è opzionale e determina la differenza tra un letto boxspring americano (senza topper) e un letto boxspring scandinavo (con topper).

letto boxspring tipi

Torna in alto

Come scegliere il materasso più adatto?

Solitamente, i letti di lusso consistono in due materassi a molle sovrapposti. Oggi, per la maggior parte di questi letti si adotta la variante dei materassi a molle insacchettate e sempre più di rado quella del comune materasso a molle. I materassi a molle insacchettate, infatti, riescono ad adattarsi molto bene al corpo raggiungendo altissimi livelli di sostegno e comfort. Il comune materasso a molle è preferibile per i pesi più leggeri e per chi predilige una sensazione di lieve molleggio del materasso.

Le più importanti differenze tra materassi per un letto boxspring

letto boxspring tre

N.B. Nei letti boxspring scandinavi il topper aumenta la sensazione di comfort, inoltre il topper ha il vantaggio di potersi combinare con diversi tipi di materasso. Leggete tutto sul topper qui.

letto boxspring classico

Un materasso a molle classico ha meno molle di un materasso a molle insacchettate. Inoltre, le molle sono unite e si sollecitano l’una con l’altra, generando vibrazioni che rendono elastico il materasso. Tutta la superficie, non solamente un’area circoscritta, reagisce quindi alla pressione del corpo donando maggiore flessibilità e, di conseguenza, morbidezza e comfort. Molto spesso, gli hotel utilizzano materassi a molle come materassi di base.

 

letto boxspring molle

Nel materasso a molle insacchettate ogni singola molla è racchiusa in un sacchetto di tessuto, per cui reagisce alla pressione senza trasmettere il movimento alle altre. Dal momento che solo le molle interessate rispondono al peso, il materasso è piuttosto elastico e preserva la posizione naturale durante il sonno. Grazie a questo particolare meccanismo, questi materassi sono un’ottima base per la schiena.

letto boxspring botte

Il materasso a molle insacchettate a botte è una variante del materasso a molle insacchettate. Le molle hanno una particolare forma che richiama quella di una botte, con le parti superiore e inferiore più strette rispetto a quella centrale. Questo tipo di struttura garantisce un molleggio equilibrato e continuo, dove all’aumentare della pressione vi è un conseguente aumento della rigidità. Pertanto, ogni parte del corpo è supportata in funzione del peso e la colonna vertebrale viene sostenuta in maniera ottimale, donandovi una sensazione di comfort impareggiabile.

letto boxspring schiuma

Il materasso in schiuma a freddo è una valida alternativa per un secondo materasso (ma non per un materasso di base). La schiuma a freddo è un tipo di poliuretano espanso flessibile che garantisce un’elasticità elevata. La sua capacità di restituire resistenza alle diverse parti del corpo in maniera omogenea, permette di supportare alla perfezione le aree che necessitano di più sostegno, come testa e zona lombare. Inoltre, essendo la schiuma a freddo un buon accumulatore di calore, è particolarmente indicata per le persone sensibili al freddo. Dal momento che il tradizionale letto boxspring consiste in materassi a molle, questo tipo non appartiene alla categoria dei letti classici.

Vantaggi dei materassi a molle

letto boxspring vantaggi

Criteri di qualità dei materassi a molle insacchettate

I criteri per valutare la qualità e la comodità di un materasso sono: il numero di molle, il numero di spirali, le zone di comfort e la densità.

letto boxspring regole

I materassi a molle insacchettate contengono dalle 200 alle 1000 molle per m². Più il numero di molle è alto, più il livello di elasticità del materasso sarà elevato. Il livello di comodità non è determinato dal semplice numero di molle, ma dal rapporto tra il numero di molle e il peso corporeo. Fino ai 100 kg di peso sono sufficienti 260 molle per m², mentre dai 100 kg in su è consigliabile optare per un minimo di 500 molle per m².

letto boxspring qualità

Solitamente, i materassi con un numero di molle superiore a 1000 per m² contengono un’ulteriore strato con micro-molle all’interno. Quest’ultime sono più piccole e generano una maggiore adattabilità del materasso. Tuttavia, nel valutare la qualità di un materasso non ci si basa sulla presenza delle micro-molle.

letto boxspring spirali

Il numero di spirali è responsabile dell’elasticità del materasso e, quindi, della sua relativa comodità. Più il numero di spirali è elevato più un materasso è elastico. Tra due molle, con uguale altezza e spessore, la molla con 5 spirali sarà più elastica di quella con 4 e garantirà una maggiore adattabilità al corpo.

I materassi di qualità superiore hanno diverse zone di comfort (3,5,7, o 9). Queste zone a portanza differenziata bilanciano i differenti pesi di ciascuna parte del corpo. Più zone contiene un materasso, maggiore sostegno riceverà il corpo. Ciò si traduce in una comodità più elevata.

La durata di un materasso dipende dalla densità, ovvero del rapporto tra la massa della schiuma (in kg) per metro cubo (kg/m3). Maggiore è la densità, più resistente e stabile è il materasso. I valori ideali dipendono dal tipo di materasso. Ad esempio, per un materasso a molle si consiglia una densità di 40-50 kg/m3.

Torna in alto

Quale combinazione di materassi scegliere?

A seconda della sensazione di comfort desiderata, potrete decidere le tipologie di materassi e le diverse combinazioni da adottare. La scelta è soggettiva e dipende dalle preferenze di ognuno.

I nostri consigli per combinare i diversi tipi di materassi

letto boxspring consigli

Materassi singoli e doppi per letti boxspring

Esistono letti boxspring di ogni dimensione, dal singolo al matrimoniale. Le misure più comuni sono 120 x 200 cm, 140 x 200 cm, 160 x 200 cm, 180 x 200 cm e 200 x 200 cm. Per i letti più grandi, potrete anche decidere se come secondo materasso utilizzare un materasso doppio o due materassi singoli.

letto boxspring comfort

I nostri consigli per il secondo materasso: un materasso doppio è consigliabile qualora le persone che lo utilizzano abbiano le stesse necessità per quanto riguarda rigidità e composizione. In caso contrario, optate per due materassi singoli, con il vantaggio avere più libertà di movimento senza condizionare il riposo del vicino. Nel caso vogliate unirli in un unico blocco, usate un coprimaterasso matrimoniale e un materasso specifico per riempire lo spazio tra i due materassi singoli. Un’alternativa, è invece il cosiddetto topper.

Torna in alto

Quale topper scegliere per una sensazione di comfort perfetta?

Oltre a colmare lo spazio tra due materassi singoli, il topper aggiunge una marcia di comodità in più. In commercio, esistono topper prodotti con materiali differenti, capaci di accontentare ogni esigenza.

letto boxspring topper

Topper in viscosa, schiuma a freddo, lattice o naturale, quale scegliere?

letto boxspring quattro

1. VISCOSA

La schiuma in viscosa, più conosciuta con il nome di schiuma Memory, si adatta alla perfezione alla forma del corpo. Essendo un materiale sintetico termosensibile, è capace di reagire al calore dei corpi. Si indurisce alle basse temperature e si ammorbidisce quando si scalda.

Siete sensibili al freddo o soffrite di mal di schiena? Questo topper è la scelta giusta. La viscosa si conforma alle parti del corpo più pesanti, donando una piacevole sensazione di sollievo.

2. SCHIUMA A FREDDO

La schiuma a freddo è un materiale elastico e resiliente, il che significa che è in grado di riprendere la conformazione originale dopo ogni tipo di pressione. Pertanto, è adatto anche a tutti coloro i quali preferiscono dormire su una superficie più compatta.  La schiuma a freddo, a differenza della viscosa, ha una struttura a pori che regola l’umidità e la rende altamente traspirante.

Se siete soliti dormire supini, soffrite il caldo o preferite un materasso più rigido, il topper in schiuma a freddo è quello che fa per voi!

3. LATTICE

Il topper in lattice è il supporto più morbido tra tutti. Come la schiuma a freddo, è ergonomico e automodellante e asseconda le curve del corpo in modo naturale.  Una fitta rete di canali d’areazione garantisce una continua traspirazione, che limita l’insorgere di muffe o batteri. Tuttavia, girare un materasso in lattice particolarmente spesso potrebbe rivelarsi difficile.

Dormite sul fianco? Il topper in lattice supporterà alla perfezione spalle e zona lombare. Sceglietelo se siete sensibili al calore e amate le superfici soffici.

4. FIBRE NATURALI

Come imbottiture si possono utilizzare diversi materiali: fibre di cocco, lana vergine merino e crine di cavallo. Le fibre naturali sono ottime regolatrici di temperatura, garantiscono un notevole ricambio d’aria e permettono l’evaporazione dell’umidità del corpo. Molto spesso questi topper sono più sottili di quelli sintetici.

Amate i prodotti naturali e soffrite il caldo? Questo topper è la soluzione ideale!

letto boxspring lusso

Per determinare la qualità dei primi tre topper (in viscosa, in schiuma a freddo e in lattice) si fa affidamento alla densità. Più sono spessi, più l’imbottitura è compatta e la qualità buona, permettendo al materasso di resistere a lungo senza perdere la forma originale. Per la viscosa e il lattice si raccomanda una densità di 60 kg/m3, mentre per la schiuma a freddo 40  kg/m3 è più che sufficiente.

CONSIGLI: Ricordate che avrete bisogno di apposite lenzuola per il topper, poiché i completi tradizionali potrebbero non rispettare le dimensioni di questo materasso. Nell’acquistarle, misurate l’altezza del vostro topper e accertatevi che combacino tra loro.

Torna in alto

Doghe in legno, addio?

In Italia, i letti boxspring non sono ancora così popolari come nel resto d’Europa e la rete a doghe in legno rimane la scelta più comune. Ma quali differenze ci sono tra una rete tradizionale e questo rivoluzionario letto boxspring?

I vantaggi di un letto boxspring

letto boxspring opzioni

ATTENZIONE: I letti boxspring non sono letti con contenitori. Se non volete rinunciare ad avere uno spazio in cui riporre tutto il necessario della camera da letto, optate per originali panche o ceste da abbinare al vostro letto.

Torna in alto

Letto boxspring – come riconoscere l’originale?

Il termine “Boxspring” non è un marchio registrato. Di conseguenza, alcuni letti potrebbero assomigliare ai letti boxspring senza però averne le reali caratteristiche. In tal caso, verrà meno la sensazione di comfort assoluto degli originali.

letto boxspring diagramma

N.B. Un vero letto boxspring ha una struttura di base molto alta ed è composto da due materassi, uno di base e un secondo al di sopra.

Torna in alto

Tutti gli accessori per un letto boxspring

Oltre ai vari tipi di materassi o topper, potrete personalizzare il vostro letto boxspring con coprimaterasso, piedi per la base e testiera.

I PIEDI permettono di ottenere un letto più alto.

La TESTIERA è disponibile in differenti misure, materiali e fantasie. Una testiera imbottita sarà molto più comoda e vi isolerà dal freddo del muro.

letto boxspring coprimaterasso

Il COPRIMATERASSO può essere in finta pelle, pelle o materiali tessili. Per una migliore areazione, vi consigliamo la pelle o il tessuto, in quanto la finta pelle riduce il passaggio dell’aria. Se siete allergici alla polvere, allora la finta pelle potrebbe essere la scelta migliore essendo più facile da pulire.

La STRUTTURA CONTENITIVA del materasso dovrebbe essere in vero legno, in quanto il truciolato o altri derivati del legno non garantiscono stabilità e traspirazione al materasso di base.

Il MARTINDALE è l’unità di misura della resistenza di un tessuto all’usura. Elevati livelli di Martindale, calcolati sullo spessore del rivestimento, corrispondono ad una qualità superiore.  Per un letto boxspring la copertura ideale misura 30 000 giri.

Torna in alto

Come mantenere al meglio un letto boxspring

Per permettere al vostro letto boxspring di durare più a lungo in buone condizioni è importante sapere come prendersene cura.

Ecco i nostri suggerimenti

letto boxspring girare

Torna in alto

Foto e video: Westwing

Alessia Sommariva

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline