Royal Ascot

Orticola non è solo l’appuntamento più importante per quanto riguarda le novità in fatto di fiori e piante ma è anche e soprattutto un evento social in cui le signore delle nobiltà milanese si divertono “a colpi” di cappello. Dalani c’era e ha immortalato per voi le creazioni più curiose. Guardate!

Piante nobili

Royal di Ascot è considerata la corsa di cavalli più famosa e glamour del pianeta. A farle meritare la fama non è la qualità dei purosangue ma la presenza di molti personaggi importanti, in tenuta particolare, perché alla sfida assiste anche la Regina. Migliaia di persone vestono completi da cerimonia, con un rigoroso dress code: abito da giorno per lei, tight e tuba per lui. Notevole l’assortimento di cappelli, dalle forme più improbabili, che si ergono a segno distintivo della kermesse.

fiori su cappellini

Una storia che parte da lontano

Quella del cappello è una vita lunga quanto quella dell’uomo che lo ha ospitato sulla propria testa: dalle origini più lontane in Egitto, in Grecia, in Asia fino all’epoca più moderna quando in Europa si diffonde la moda del cappello elegante, a partire dalla Francia e dall’Inghilterra per arrivare alla grande produzione italiana dell’Ottocento e del Novecento.

fiori sacchetti

Magic hat

Presente in tutte le civiltá è un simbolo dalle molte valenze, culturali, sociali, individuali; influenza i codici comunicativi, rappresenta visioni del mondo, è metafora della creativitá che si sprigiona dalla sede del pensiero sulla quale sta appoggiato. Il cappello cela il capo ma sotto di lui anche il volto muta il proprio aspetto in un gioco di ammiccamento, seduzione, provocazione che lo rende davvero strumento di magia.

cappellini paglia

Un inno all’eleganza

La forma del cappello segue la forma della testa ma al tempo stesso la trascende e parla una lingua propria capace di amplificare le relazioni comunicative. Mettersi il cappello, togliersi il cappello, cambiare cappello: gesti che si compiono sul palcoscenico quotidiano per assumere ruoli diversi, per cambiare la propria immagine e forse le proprie idee, uno spettacolo di complicitá in cui uomo e cappello sono entrambi primi attori.

fiori e fragole
Foto: Raffaella Zanni
Testo: Margot Zanni

Margot Zanni

Hai già scaricato la nostra App?

Scopri l'App
Scopri l'App
Offline