Edera

Edera

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Edera:scopri di più su Dalani

Necessitate di una pianta per esterni molto resistente ed esteticamente gradevole da poter utilizzare per separare il perimetro della vostra casa? Venite alla scoperta dell'edera, pianta dalle origine antichissime e molto interessante. Scoprite di più su Dalani!

Alla scoperta dell’edera tra miti e credenze

Tutte le volte che si parla di piante molto resistenti, in grado di resistere ai cambiamenti climatici e che possono assolvere a scopi differenti non si può non menzionare l’edera. Questa si sviluppa in maniera molto veloce e senza particolari problemi. L’edera è una pianta legata alla nascita di Dionisio perché si narra che egli la usò per proteggersi dal fuoco che bruciava il corpo della madre, in seguito ad un fulmine lanciato da Zeus. L’edera viene spesso associata alla vita, molto sacra al dio Dionisio, perché come la vite durante il freddo invernale muore per poi rinascere  a nuova vita con l’arrivo della primavera, così anche l’edera fiorisce in autunno generando bellissimi fiori. Un altro mito legato a questa fantastica pianta è legato ai paesi dell’Europa centrale e meridionale nei quali l’edera viene usata nei periodi natalizi per decorare l’uscio delle case per tenere lontani i folletti che , durante questo particolare periodo dell’anno, amano fare scherzi. Al giorno d’oggi l’edera è considerata una delle piante maggiormente presenti nei balconi e nei giardini proprio per la sua straordinaria bellezza e robustezza.

Caratteristiche dell’edera

Si tratta di una pianta dalle mille risorse, molto desiderata perché possibile da inserire in tantissimi ambienti dalle caratteristiche più variegate. Scopriamo insieme quali sono le peculiarità di questo magnifico vegetale:

– è una pianta rampicante che viene coltivata prevalentemente nelle zone esterne

– è molto resistente e non incontra difficoltà durante la fase di crescita

– per una crescita corretta e sana è preferibile collocarla in ambienti freddi e in zone ombreggiate, al riparo dal sole

– meglio se non la si espone a contatto con la luce diretta

– alcune varietà possono essere tranquillamente utilizzate come piante da appartamento

– bisogna sempre ricordare di riporla nel giusto vaso capace di accoglierla in modo corretto

Bisogna tenere bene a mente di annaffiarla regolarmente cercando i mantenere il terreno sempre umido, mai pieno d’acqua per evitare ristagni. E’ quindi consigliato l’utilizzo di sottovasi che garantiscono una corretta idratazione. Da fine marzo agli inizi di marzo è possibile iniziare con la sua potatura. Grazie all’utilizzo di attrezzi da giardino si può procedere allo smaltimento delle foglie vecchie, che potete eliminare grazie all’utilizzo di cesoie, per permettere alle nuove di nascere in maniera corretta. Sebbene si tratti di una pianta molto forte e resistente, occorre trattarla con particolari prodotti che evitano che possa essere attaccata da acari o dalla cocciniglia.

 





 

Offerte in arrivo