Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Dolomiti:scopri di più su Dalani

Patrimonio Unesco e da sempre spettacolo ineguagliabile della natura...di cosa stiamo parlando? Delle Dolomiti, naturalmente. Uno spettacolo di colori, maestosità e regalità che ci regala un tripudio di emozioni. Il loro fascino senza tempo continua ad affascinare e ad attrarre milioni di turisti che ogni anno si recano in questi luoghi meravigliosi.

Le Dolomiti: breve storia

Le alpi orientali italiane, più conosciute col nome di Dolomiti, si trovano tra le provincie di Belluno, Bolzano, Udine, Trento e Pordenone. Dichiarate patrimonio dell’umanità dall’Unesco nel 2009, le Dolomiti si sono formate nel corso di 250 milioni di anni come risultato della fusione tra due diversi tipi di pietre che sono quelle vulcaniche e quelle dolomitiche. Proprio questa caratteristica le contraddistingue da tutte le altre vette presenti nel resto d’Italia.

Dolomiti

 Le Dolomiti e l’estetica del sublime

L’estetica del sublime, una nozione che ruota attorno all’emozione più forte che l’essere umano può provare che viene definita, appunto, “sublime”. Questa viene provocata dalla vista di paesaggi naturali come cime innevate, mari in tempesta o eruzioni vulcaniche. Grazie agli scenari e alla maestosità delle Dolomiti, queste sono l’elemento naturale che meglio definisce e scaturisce in noi il “sublime”.

Dolomiti

Tra miti e leggende

Chi almeno una volta ha visitato le Dolomiti comprenderà perfettamente il perchè queste siano luogo di miti e leggende. Le cascate dall’acqua cristallina, gli alberi in fiore e il verde dei prati non possono non far pensare che questa sia stata la dimora delle fate oppure di principesse che, molto tempo prima, cercavano l’amore tra queste splendide cime. La leggenda più famosa delle Dolomiti è certamente quella del lago di Carezza nella quale si narra vivesse una creatura soprannominata “Ondina”. Ella soleva sedere sulle sponde del lago e qui cantava, ammaliando tutte le creature del bosco grazie alla sua voce incantevole. Un giorno un mago la vide e decise di volerla portare via con sè a tutti i costi. Non riuscendoci e preso dallo sconforto, egli si recò da una strega della montagna e chiese se potesse esitere uno stratagemma che avrebbe potuto far uscire Ondina fuori dal lago in modo da poter catturarla. La strega gli diede un arcobaleno e gli disse di farlo apparire non appena fosse arrivato al lago e di rifletterlo sulla superficie in modo da far uscire la piccola creatura e renderla vulnerabile. Il mago fece come gli venne detto ed attese finchè Ondina fosse uscita dall’acqua. Quando la ragazza incuriosita dall’arcobaleno emerse dal lago, egli rimase incantato da tanta bellezza e non la catturò. Ondina, accortasi della sua presenza scappò nelle profondità del lago non risalendo mai più in superficie. Fù così che il mago, preso dalla rabbia, fece in mille pezzi l’arcobaleno e lo gettò nel lago. La leggenda vuole che ancora oggi i sette colori dell’arcobaleno vengano riflessi sulle rive, creando magici giochi di luce e sfumature.

Questa è solamente una delle leggende che si è creata intorno ai paesaggi delle Dolomiti, molte altre sono tutte da scoprire!

Dolomiti

Un viaggio enogastronomico

Dopo un escursione tra le splendide vie di montagna, l’appetito inizia a stuzzicarci e la vista dei piatti locali non può che farci salire l’acquolina in bocca. Le portate della tradizione sono composte da specialità che prevedono molti piatti a base di selvaggina, nonchè grandi classici come i canederli allo speck, la polenta, lo stinco di maiale e piatti dolci come lo zelten o lo strudel. Sapori intensi e genuinità sono quello che ci si aspetta dalla gastronomia dolomitica, accompagnateli con i giusti vini che, grazie alle loro note fruttate e ai loro bouquet di profumi, esaltano le caratteristiche di qualsiasi portata.

Dolomiti

Romantico chalet

State programmando una fuga romantica per il vostro week-end? E allora perchè non organizzarla nel cuore delle Dolomiti? Un fine settimana di escursioni e di immersione nella natura senza però dover rinunciare al romanticismo e al lusso grazie al soggiorno in uno dei fantastici chalet della zona. Gli elementi d’arredo irrinunciabili? Le candele, i tappeti animalier in pelo, una comoda chaise longue e, naturalmente, uno splendido caminetto in pietra. Le superfici in legno tipiche dello chalet si sposano perfettamente con tessuti morbidi come il cotone, o la seta e una palette di colori soft come il bianco puro, il rosa antico o il color panna. In bagno non dovrebbe mancare una sontuosa vasca idromassaggio circondata da petali di rose e candele, ideali per poter rilassarsi dopo una lunga giornata passata all’aria aperta. Luci soffuse, il profumo di olii essenziali, la neve che cade silenziosa fuori dalla finestra e una bottiglia di champagne tenuta al fresco all’interno di un prezioso secchiello del ghiaccio in cristallo sono tutto ciò che vi serve per una fuga romantica a cinque stelle. Uno scenario perfetto anche per farvi giurare amore eterno dalla vostra metà. Cosa state aspettando? Programmate la vostra fuga d’amore sulle Dolomiti!

Dolomiti

Offerte in arrivo