Cucina francese

Cucina francese

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Cucina francese:scopri di più su Dalani

Dal medioevo ai giorni nostri la cucina francese si è affermata a livello mondiale. Dalla colazione alla cena, il cibo dei nostri cugini transalpini conquista per raffinatezza e gusto. Scopri di più con la guida realizzata da Dalani e lasciati sorprendere da curiosità e ricette originali da realizzare direttamente a casa tua! Scopri la semplicità della preparazione di un buon menù dal primo piatto al dolce, raccontata in esclusiva solo per te dal team di Dalani! Registrati gratuitamente e lasciati ispirare dalle nostre idee e ispirazioni di gusto!

Cucina francese: patrimonio dell’umanità

piatti tipici cucina francese

Raffinata, elaborata, imperiale. La cucina francese è tra le più apprezzate nel mondo e uno dei punti di riferimento nell’alimentazione occidentale. Dal 2010 l’Unesco l’ha eletta “Patrimonio dell’Umanità” al pari della reggia di Versailles o di Mont Saint Michel. La cucina francese che conosciamo oggi è il prodotto di una storia secolare che è passata attraverso i pantagruelici banchetti medievali e l’opulenza imperiale, l’influenza straniere e l’emergere della sofisticata nouvelle cousine. La cucina francese viene distinta tra “grand cuisine” e “cuisine regionale”. La prima è stata codificata dallo chef Georges Auguste Escoffier soprannominato “Cuoco dei re, re dei cuochi”. La seconda si riferisce alle cucine tipiche di un determinato territorio, suddivise in 33 province.

Caratteristiche e tipicità della cucina francese

piatti tipici cucina francese

Le radici della cucina francese sono da ricercare nel Medioevo. In età medievale l’aristocrazia transalpina era solita organizzare sontuosi banchetti in cui si mangiava per giornate intere. La carne era l’alimento principale, condita con ricche salse, in particolare con la senape. Prosciutti e suini venivano essiccati o affumicati o conservati in salamoia o sotto sale alla pari di altre verdure. In Francia nacque, e fu poi esportato, quello che oggi viene definito dessert, ossia la consuetudine di mangiare un dolce o del formaggio a fine pasto: i dolci infatti sono certamente uno degli assi nella manica dei menù francesi, ristoranti e trattorie propongono delizie dolci che viziano il palato, ma anche la vista. Basti pensare alla morbida bontà di una creme brulè oppure alla fragranza inaspettata dei dolcissimi macarons. Come resistervi?

Ma la preparazione e bontà dei piatti tipici francesi, non sono di certo gli unici aspetti presi in considerazione all’ora di mettersi a tavola: fin dai tempi dei tempi infatti erano gli aristocratici medievali stessi che prestavano molta attenzione alla presentazione dei piatti: decorati in giallo, rosso e porpora divenivano delle vere e proprie opere d’autore da mangiare letteralmente con gli occhi.

Cucina francese, un po’ di storia

cucina francese

Durante l’ancien règime, Parigi era la capitale gastronomica d’Europa. Nei suoi mercati si trovava ogni genere alimentare di prima scelta. Tra il quindicesimo e il sedicesimo secolo la cucina francese assimilò e fece proprie anche tradizioni gastronomiche di altri paesi, tra i quali l’Italia, migliorandosi ancora. La scuola italiana, in particolare toscana, venne esportata oltrealpe da Caterina de’Medici sposa di Enrico II di Francia. Caterina, grande appassionata di cucina, seguiva e consigliava personalmente gli chef di corte. Fu soprannominata “La dame de Cordon Bleu” perchè indossava una fascia blu in quanto Ambasciatrice del Granducato di Toscana e fondò una scuola di cucina rivoluzionaria che introdusse la sequenza dei piatti, l’uso delle posate e la separazione del dolce dal salato, fondando quasi le basi di quello che oggi giorno verrebbe considerato un normale menù culinario. Nel Seicento la cucina francese si fa sempre più chic e raffinata mentre nell’Ottocento ci sarà un recupero della tradizione, fondata sulle delizie della Francia che per secoli avevano sfamato il popolo francese.

 La cucina francese a tavola

dolci cucina francese

Dovendo analizzare nella nostra routine quotidiana quante volte la tradizione culinaria francese è davvero presente sulla nostra tavola ci rendiamo conto che tra antipastini e dolcezze, le ricette e piatti che abitualmente consumiamo sono davvero tanti. Ecco una piccola carrellata dei piatti tipici della cucina francese più comunemente utilizzati nei momenti conviviali in Italia:

  • cucina francese: la colazione. In Francia la prima colazione è molto simile a quella italiana e generalmente consiste in una bevanda calda (caffè o thè), pane con burro e marmellata e frutta. A questo si aggiungono tipici prodotti di pasticceria, le viennoiseries (croissant, madeleins e pains au chocolat);
  • cucina francese: il pranzo. Gli antipasti, chiamati entrèe, sono spesso a base di verdure crude (cruditès) o cotte, di salumi e patè. In alcune regioni la specialità sono le lumache (escargots), le ostriche (huitres) o le cozze (moules), servite con patatine fritte. Il piatto principale è di carne o di pesce, con contorno di verdura, pasta o riso. Diverse ricette usano il manzo bollito, altre il pollo (poulet) o il coniglio (il famoso lapin à la liégeoise). Molto apprezzata e cucinata anche la carne di maiale, anatra e oca (il controverso “foie gras”, fegato d’oca ingrossato a forza), le frattaglie e la trippa, soprattutto nella zona di Lione;
  • cucina francese: la cena. La successione delle portate è simile a quella del pasto, ma come antipasto si preferiscono le zuppe di cipolla o di porri e, nelle regioni di mare, le zuppe di pesce (soupe de poisson).

A pranzo, infine, i francesi amano anche mangiare e dilettarsi nella preparazione di abbondanti insalate, condite con gli ingredienti più originali e deliziosi. Fresche insalata estive come la Nizzarda a base di tonno, fagioli e olive o sfiziose insalate di pollo, prosciutto e formaggi (Roquefort, Brie, Camembert). Per quanto riguarda i dolci poi, i nostri cugini transalpini sono apprezzati in tutto il mondo tanto che l’introduzione, anche in altri paesi, dei termini culinari francesi per indicare alcuni dessert (crème caramel, mousse, profiterol) è ormai  consuetudine.

Ispirazioni culinarie della cucina francese solo su Dalani!

piatti tipici cucina francese

Macarons e madeleins, un fragrante croissant e un buon bicchiere di vino d’annata! La cucina francese riserva tantissimi piatti e ricette da leccarsi i baffi e capaci di stregare i vostri ospiti o il vostro partner al primo boccone. Dalani ha preparato una piccola guida con i piatti must have che non possono mancare su una tavola apparecchiata con gusto francese! Selezionati con cura dai nostri esperti di stile, sono tantissimi i prodotti per la cucina che potrete ritrovare nelle nostre campagne tematiche e grazie a cui potrete accompagnare la preparazione e la degustazione dei piatti made in France.

Dai set da sommelier, ai libri di ricette per creazioni fantasiose di golosi desserts, ma ancoradecanter e bicchieri da vino di vario tipo, per gustare fino in fondo la bontà di una buona coppa di champagne! Divertitevi a fare acquisti online e, comodamente sedute sul divano di casa, sfogliate tra le varie proposte delle nostre campagne tematiche e portate in casa il fascino dei piatti tipici della cucina francese, per momenti conviviali da ricordare! Love your home!

Offerte in arrivo