Comodini in Arte povera

Comodini in Arte povera

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Comodini in Arte povera:scopri di più su Dalani

Regalate un tocco rustico e naturale alla vostra camera da letto con essenziali comodini in arte povera, ispirati alla celebre tendenza artistica torinese degli anni Sessanta. Linee rette e materiali di recupero coniugati al meglio in un prodotto di design. Lasciatevi ispirare dai consigli di stile di Dalani e scoprite come rendere la vostra casa ancora più bella!

Comodini in arte povera: la nascita del movimento artistico dell’Arte povera

L’Arte Povera è una corrente artistica nata a Torino a metà degli anni Sessanta. Il suo nome venne coniato dal celebre critico d’arte Germano Celant in onore di una mostra tenutasi nel 1967 nella galleria La Bertesca di Genova. Un gruppo di artisti internazionali, capitanati da Alighiero Boetti e Luciano Fabro, diede vita a una polemica nei confronti dell’arte tradizionale, di cui si rifiutavano tecniche e supporti. I metalli preziosi, le purissime tele e il marmo cedettero il passo a materiali “poveri” come legno, ferro, plastica, ma anche stracci e scarti industriali. In una chiara opposizione nei confronti della società contemporanea e delle sue innovazioni tecnologiche, i fondatori dell’Arte Povera auspicavano un ritorno alle origini, come unica possibilità d’arte. Si trattò di una vera e propria presa di coscienza delle possibilità artistiche insite nelle più svariate materie, anche in quelle più umili. Oggi esistono moltissime scelte artistiche, anche nell’arredamento, che confermano questa visione del mondo basata sul recupero di materiali semplici e grezzi, dotati di un’innata bellezza concettuale. Dalani vi consiglia come scegliere al meglio degli essenziali comodini in arte povera.

Comodini in Arte povera: semplicità e stile

Per un ideale ritorno alle origini e all’assoluta essenzialità, l’arredamento contemporaneo propone soluzioni adatte a tutti. Materiali naturali e semplici, primo tra tutti il legno, si plasmano seguendo le direttive di un’assoluta ricerca di semplicità. Linee rette si intersecano tra loro in spigoli vivi e  il superfluo viene bandito, assieme a tutto ciò che appare eccessivamente decorativo e lezioso. Per donare alla vostra camera da letto un’aura di assoluta essenzialità optate quindi per semplici comodini in arte povera, che si abbineranno alla perfezione ad ogni ambiente. In una zona notte molto sfarzosa e ricca di tinte contrastanti, due comodini in arte povera alleggeriranno l’ambiente e doneranno agli occhi un confortevole angolo di riposo dove potersi rifugiare. Al contrario, se si amano i materiali naturali e le forme minimal, i comodini in arte povera saranno il complemento d’arredo perfetto da abbinare allo stile spartano di una camera da letto con delicati mobili ispirati all’Art Déco.

Comodini in arte povera: il perfetto complemento d’arredo

I comodini in arte povera sono sempre realizzati in legno massello, con rifiniture dello stesso materiale o in metallo. Prevalgono legni dalle sfumature calde come il noce, il castagno il ciliegio. Linee essenziali e forme squadrate, ricerca assoluta di semplicità e forme ben solide. Superfici piene, tonalità del legno che virano sul marrone testa di moro e sul mattone. I comodini in arte povera sono perfetti da accostare a qualsiasi letto: scegliete un modello con un’ampia anta nella parte inferiore e un piccolo cassettino in quella superiore, dove riporre comodamente occhiali e fazzoletti. I comodini in arte povera sono la soluzione ideale per portare un tocco di raffinata semplicità in ogni camera da letto e per ricordare che la vera bellezza non nasce dall’eccesso di dettagli ma da un semplice ritorno alle origini. Love your home!

Non solo comodini in arte povera: come arredare tutta la casa

Non solo comodini in arte povera! Se non volete limitarvi a qualche dettaglio in camera da letto ma desiderate arredare anche il resto delle stanze della casa nello stile Arte povera, per donare agli ambienti quel calore e quella semplicità tipiche di questa tendenza, non vi sono che pochi semplici accorgimenti da tenere a mente:

  • Viva il legno: come nel caso dei comodini in arte povera, anche il resto dei mobili della casa devono essere realizzati prevalentemente in legno massello lasciato al naturale, con qualche inserto in ferro battuto o ottone per creare contrasto;
  • Attenzione ai piccoli dettagli: pentole in rame, vecchi piatti decorativi appesi alle pareti… saranno questi i tocchi finali per una casa in pieno stile arte povera;
  • Largo alle tonalità chiare, sia per le pareti che per i tessili: giallo panna, bianco, beige la faranno da padroni.

Seguite i consigli di Dalani, lasciatevi ispirare e arredate la vostra casa grazie ai comodini in arte povera!

Offerte in arrivo