Cinquanta sfumature di grigio

Cinquanta sfumature di grigio

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Cinquanta sfumature di grigio:scopri di più su Dalani

Il libro che ha conquistato e scandalizzato l’opinione pubblica internazionale sbarca al cinema il 12 febbraio. Il team Dalani vi porta alla scoperta degli ambienti e delle location di Cinquanta Sfumature di Grigio: entrate nell'enigmatico mondo di mister Christian Grey e lasciatevi ispirare da stanze lussuose e ricche di glamour.

Cinquanta Sfumature di grigio: il film dell’anno

50 sfumature di grigioSensuale, erotico, irresistibile: “Cinquanta Sfumature di Grigio”, romanzo d’esordio della scrittrice britannica E.L. James (pseudonimo di Erika Leonard), sbarca al cinema dopo aver conquistato, incuriosito e talvolta scandalizzato milioni di lettori in tutto il mondo. Il libro, primo capitolo di una trilogia che ha venduto più di 100 milioni di copie, è stato trasposto sugli schermi dalla regista londinese Sam Taylor-Johnson. La pellicola ha già fatto discutere e parlare di se’ sulla stampa internazionale e si candida ad essere l’evento mediatico più importante di questo inizio 2015. La protagonista della storia a tinte forti raccontata dalla James è Anastasia Steele (interpretata da Dakota Johnson), giovanissima studentessa americana la cui vita viene sconvolta dall’incontro con l’imprenditore miliardario Christian Grey (Jamie Dornan). La ragazza è profondamente affascinata da questo giovane uomo, misterioso e infinitamente ricco e, dopo il primo incontro, le loro strade si incroceranno di nuovo. Travolta dalla passione, Anastasia si concede a mister Grey ma ben presto scoprirà di avere a che fare con un uomo tormentato da demoni interiori, dai gusti erotici singolari e decisamente perversi. L’esperienza la metterà per la prima volta di fronte ai suoi desideri più segreti. Il film vuole ricreare l’atmosfera di pathos e sensualità del romanzo e nulla è lasciato al caso, dal look dei giovani protagonisti alla scelta delle ambientazioni che a volte, ancor più dei personaggi, riflettono lo spirito della storia.

Cinquanta sfumature di grigio: le location

Cinquanta sfumature di grigio

Il film è ambientato e girato a Vancouver in Canada e le location sono state scelte e arredate con cura dalla produzione. Per la sede della Grey Enterprise è stata scelto l’avveniristica Jameson House, uno degli edifici più noti della città canadese. L’impatto con il mondo di Grey colpisce e turba la sensibilità della timida e ingenua Anastasia: dalla gigantesca hall del palazzo, ai i corridoi e gli uffici arredati in stile minimal, illuminati dal bianco e dal grigio, le uniche tonalità ammesse alla corte di Christian Grey. Il primo incontro tra i due protagonisti avviene in un grande attico all’interno proprio del palazzo: grandi vetrate, arredamento spoglio, quasi asettico, con sedie bianche, strani complementi di arredo in legno e futuristiche sculture in acciaio con solo qualche pianta qua e là a regalare un barlume di umanità.

Una delle scene più forti della pellicola è girata nella suite di un hotel. La produzione, per ricreare l’ambientazione descritta nel libro è stata ospitata dall’Hotel Fairmont, arredato in pieno gusto Christian Grey: la stanza è calda e accogliente, con un tavolino in legno, due divani e una poltrona rossi nel salotto, illuminato da un lampadario viola. L’arredo è impreziosito dalle decorazioni con l’appariscente presenza di soprammobili, quadri e piante ornamentali. La formalità e il grigio rigore degli uffici prima descritti iniziano a lasciare spazio a tinte e ambienti più “passionali” che fanno da contorno e alimentano il motore della storia tra il giovane manager e la ragazza. Il vero “luogo chiave” è tuttavia un’altro: l’appartamento di Christian Grey. L’ingresso in casa del protagonista rappresenta la svolta e l’inizio di una nuova avventura, per Anastasia, per il lettore e per lo spettatore: è qui che si coglieranno le reali “sfumature” di grigio a cui allude il titolo. Dall’ascensore si accede direttamente al soggiorno di mister Grey, con vista mozzafiato sullo skyline di Vancouver.

50 sfumature di grigio

Un pianoforte, mobili con finiture dorate, divani dalle forme rotonde, suppellettili in bronzo e avorio (come la scultura di Gelda Lattey e Farik Aldin): il “regno” di un giovane miliardario. Una cucina ultramoderna fa da contraltare a una sala da pranzo decorata con elementi etnici e glamour. La parte più nascosta dell’appartamento è la più interessante: l’arredo della camera da letto di Christian Grey e della misteriosa “Stanza rossa” sono una sorpresa sia per la giovane Anastasia che per chi osserva e segue la storia, che da questo momento in poi prenderà una direzione molto diversa. Non possiamo svelare altro e vi lasciamo alla visione delle cinquanta “sfumature”, per un San Valentino sensuale.

© Universal Pictures Italia

Offerte in arrivo