Casseruola

Casseruola

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Casseruola:scopri di più su Dalani

La casseruola è l’ideale per la stufatura e brasatura di carne, risotti e pesce. Completate il vostro set di pentole con una casseruola, vi verrà l’acquolina in bocca. Scoprite di più e lasciatevi ispirare dai consigli di stile offerti da Dalani. Registratevi gratuitamente: ogni giorno online potrete trovare tantissime proposte di mobili e accessori per la cucina e la sala da pranzo. Lasciatevi ispirare da Dalani!

Le caratteristiche della casseruola

casseruola cucina

Risotti, pesce, stufati, zuppe: con la casseruola avete l’imbarazzo della scelta nella preparazione di deliziosi manicaretti. La casseruola è un tipo di pentola di forma cilindrica fornita di un manico e due maniglie. Per caratteristiche ricorda il tegame ma con più fondo e le pareti più alte. Il termine casseruola deriva dal greco “khyatos” (scodella) ma è stato trasformato nella versione odierna per effetto del latino “cattia” e del provenzale “cassa”, che stava per indicare un recipiente adatto alla cottura in forno. Le casseruole si dividono in “alte” o “faitout”, estremamente versatili e quelle “basse” o “rondeau”, ideale per i risotti e gli arrosti. Fino all’800 il materiale unico della casseruola era il rame, ottimo per la conduzione di calore ma inadatto a contenere cibi per lungo tempo. Oggi, per evitare la formazione di sali tossici derivati dal rame si era soliti ricoprire l’interno con stagno e argento. Decenni dopo si sviluppò la produzione di casseruole in alluminio ma è il più innovativo teflon il materiale più adatto per la casseruola, con la sua antiaderenza.

Tipi di casseruola

casseruola fornelli

Stufati o spezzatini, minestroni o verdure in umido… i vari modelli di casseruola vengono incontro alle differenti esigenze:

  • casseruola fonda a due maniglie: adatta le cottura a brasatura o stufatura (salmì di selvaggina, stufati di carne rossa, coniglio alla cacciatora, gulash), ideale anche per i risotti e il classico arrosto;
  • casseruola mezzo fonda con manico o con maniglie: viene utilizzata per le cotture “affogate”che consistono nel cuocere alcuni alimenti (pesci, uova) a temperatura relativamente bassa (80 gradi). Sono spesso usate anche per glassare le verdure e la carne bianca;
  • casseruola bassa a due maniglie: adatta alla cottura di alimenti di piccole dimensioni, cucinati in tre modi diversi. La cottura al salto a casseruola scoperta (costolette di vitelle, filetti di pesce, scaloppina alla milanese), la stufatura a casseruola coperta (baccalà, ossi buchi), l’arrostitura al forno che consiste nel cuocere il cibo con l’azione diretta del calore, rigirando gli alimenti dopo averli fatti rosolare sul fuoco (cosce di pollo, pesci di piccola taglia, stinco).

Liberate la vostra fantasia in cucina con gli accessori giusti e un’immancabile casseruola!

Offerte in arrivo