Camera da letto minimal

Camera da letto minimal

Condividi

PARLANO DI NOI
Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Camera da letto minimal:scopri di più su Dalani

Mettere da parte il superfluo per mettere in luce l’essenziale: lo spirito moderno e contemporaneo si riflette nello stile minimalista della camera da letto minimal. Linee semplici e decorazioni ridotte all’osso: lasciati ispirare da Dalani.

Camera da letto minimal, stile essenziale

Il termine Minimal Art nasce, come spesso accade, nel mondo dell’arte degli anni ’70 per indicare quella corrente di opere che riducevano al minimo geometrie e strutture, per concentrarsi sull’essenza della fisicità della rappresentazione. L’arredamento e il mondo dell’arte camminano sotto braccio da sempre, e questa corrente minimalista si è fatta strada anche nel mondo dell’interior design. La semplicità delle decorazioni e la purezza di linee e colori hanno un solo scopo: mettere in risalto l’essenziale di un ambiente, rimuovendo tutto ciò che non è importante e ci distrae dal resto.

Chi sceglie di arredare una camera da letto minimal è una persona che sa quello che vuole, che può rinunciare a tutto quello che non è indispensabile e che vuole tenersi ben strette le cose che ha veramente a cuore. L’accoglienza e la praticità sono tra queste: una camera da letto minimal ci abbraccia e ci coccola nonostante la sua apparente freddezza, ed è sempre pronta ad offrirci quei momenti di relax di cui tanto abbiamo bisogno dopo una lunga settimana di ufficio e ritmi cittadini. L’ordine e la pulizia hanno un effetto calmante e di totale rilassamento, rinunciando ad ogni oppressione e caos.

Camera da letto minimal

Camera da letto minimal, luce protagonista

Less is more, insomma. La camera da letto minimal ha spazio solamente per i mobili irrinunciabili: un letto e un comodino. L’armadio? Se lo spazio lo consente, meglio realizzare un’elegante cabina armadio, altrimenti un armadio a muro con ante scorrevoli, praticamente invisibile – o, al limite, è sufficiente spostarlo nel corridoio. Diventa fondamentale, allora, che il resto dell’arredamento sia più funzionale e pratico possibile, con un occhio di riguardo al design. Un letto matrimoniale con contenitore è l’ideale per riporre biancheria da letto e cambio di stagione senza ingombrare la stanza con armadi, appendiabiti e grucce: linee asciutte, testata essenziale e completi da letto dai colori neutri – bianco, grigio, beige – completano il quadro; anzi, una camera da letto minimal può essere l’occasione giusta per osare, scegliendo un letto matrimoniale rotondo che ne diventerà l’indiscusso protagonista.

Il comodino sarà un volume pieno, massiccio e capiente, una colonna sulla quale non può che ergersi una abat-jour di design: vetro e metallo in forme e intrecci che catturino l’attenzione e proiettino ombre sfumate tutt’attorno.

I colori non ammettono vie di mezzo: si opta per la purezza del bianco ghiaccio e del calore delle sfumature vaniglia, oppure per nuance scure, come il mogano e il wengè. L’importante è evitare contrasti eccessivi, per far sì che l’occhio non abbia soluzione di continuità mentre si sposta da un angolo all’altro della camera da letto minimal, libero di scivolare sul parquet e sulle superfici laccate dei mobili.

E le decorazioni? Eclettiche ma sobrie: uno specchio da parete senza cornice che giochi con luci e proporzioni; una singola foto in bianco e nero, appesa alla parete opposta; un tappeto a pelo corto, dalle geometrie essenziali e dai colori neutri. La vera decorazione di una camera da letto minimal arriva dalla luce: fredda, certamente, ma onnipresente, amplificata dal bianco e dalle superfici lucide. Lampade a led e faretti da incasso sono punti luce preziosi, per dare vita a chiaroscuri che allontanano la staticità e danno profondità alla camera da letto minimal.

Camera da letto minimal

Lasciati ispirare da Dalani, arreda la tua casa con una camera da letto minimal. Love your home!

Offerte in arrivo