Vuoi saperne di più? Leggi i nostri consigli

Burattini:scopri di più su Dalani

I burattini sono sicuramente uno dei giochi più tradizionali ed affascinanti per i bambini. Nonostante la loro semplicità, questi offrono un grande divertimento e dispongono di un elevato potenziale a livello pedagogico. Scoprite su Dalani la storia che li ha resi così famosi!

La nascita dei burattini

Il gioco dei burattini è una tradizione diffusa in moltissimi paesi, con le rispettive varianti. In Italia il teatro dei burattini va a mischiarsi con la storia della cinquecentesca commedia dell’arte, assumendone i personaggi principali:

  • Pulcinella: sicuramente il burattino più rappresentato e amato in assoluto, rappresenta uno “zanni”, ovvero un servo, dotato di un carattere molto complesso, che mischia numerosi vizi a una buona dose di saggezza popolare. È vestito di una camicia e un cappello bianchi e si riconosce per la mascherina nera che porta calata sugli occhi.
  • Arlecchino: con Pulcinella, è sicuramento il personaggio del teatro dei burattini più amato e conosciuto. Anch’egli è un servo pieno di vizi, in particolare noto per la sua perenne fame. La caratteristica che lo ha reso certamente più noto al pubblico è il suo vestito: originariamente bianco è diventato colorato a forza di rattoppi con pezze triangolari di mille colori. Il nome è infatti utilizzato anche in funzione di aggettivo per descrivere una fantasia fatta di mille e più cromie.
  • Dottor Balanzone: la maschera bolognese diventata anche uno dei principali burattini, è interamente vestito di nero e rappresenta per l’appunto un dottore. Presuntuoso e saccente, ma spesso anche giudizioso, è oggetto degli scherzi degli altri burattini. Questi ha anche una figlia, Rosaura, altro personaggio molto conosciuto all’interno del teatro dei burattini.
  • Il diavolo: caratterizzato dal vestito rosso, corna e denti aguzzi non appartiene alla commedia dell’arte, ma lo troviamo come personaggio in più all’interno dell’allegra brigata dei burattini
  • I gendarmi: si occupano di mantenere l’ordine e la morale all’interno della storia.

Grazie alle storie inventate da chi, da vita ed anima i burattini, questi personaggi fanno ridere ed intrattengono i bambini, raccontando spesso loro anche una storia che racchiude una morale e li fanno divertire.

I burattini oggi

Ancora oggi i burattini vengono utilizzati negli asili e nelle scuole dell’infanzia oppure in spettacoli itineranti rappresentati nelle piazze di tante città italiane. Le storie e favole messe in scena oltre a fare divertire i bambini, hanno anche uno scopo educativo, sviluppando personaggi con caratteristiche pedagogiche, ecco quali sono i burattini più utilizzati in queste rappresentazioni moderne:

  • Il gufo: il gufo è un animale furbo, caratterizzato da occhi grandi.  Dà spesso consigli agli altri animali, i quali però devono valutare con attenzione i suoi suggerimenti
  • Il corvo: anch’esso è molto furbo e anche molto scaltro. In generale, pianifica le situazioni in modo che risultino a suo vantaggio, tuttavia eccezionalmente compie anche azioni altruistiche.
  • Il cane: il cane è fedele e amichevole, anche se spesso risulta un po’ tonto.
  • La lepre: tutti la vogliono, ma nessuno riesce a prenderla. È scaltra e veloce.
  • Il lupo: la cattiveria fatta a burattino. Tuttavia, nelle storie qualcosa gli va sempre storto e non riesce a concludere i suoi piani.
  • Il riccio: il riccio cerca sempre di ottenere il meglio, ma raramente ci riesce.
  • Il topo: la sua vita è durissima, ma non perde mai il buonumore. Per questo motivo è simpatico a tutti.
  • Il gatto: non saggio quanto il gufo, ma sicuramente il più intelligente! Sa come far lavorare gli altri per sé e far sì che tutto vada come vuole.

Per trascorrere un pomeriggio in compagnia dei vostri bambini, perché non realizzare insieme dei burattini fai-da-te? Potrete realizzarli per le mani, ma anche per le dita, utilizzando anche dei semplici calzini dei vostri bambini che non mettono più e decorandoli con ulteriori pezzi di tessuto che dovranno essere cuciti sugli stessi oppure decorandoli con appositi pennarelli ideali per i tessuti. Lasciate briglia sciolta alla fantasia ed all’estro creativo! I bambini ne andranno pazzi!

Offerte in arrivo